Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

Rai: scelto membro CdA espresso dai lavoratori

“Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Informazione hanno sciolto la riserva sulla candidatura per l’elezione del Consigliere di Amministrazione Rai espresso dai lavoratori, come previsto dalla Legge n°220 del 2015”, così una nota congiunta delle segreterie nazionali dei sindacati di categoria.

“La scelta del candidato è stata frutto di un ragionamento che ha tenuto conto di molti presupposti, e soprattutto del futuro del Servizio Pubblico Radiotelevisivo e Multimediale ed il lavoro.”

“Le quattro organizzazioni sindacali hanno individuato una candidatura unitaria che ha le caratteristiche del profilo tecnico e di garanzia: il suo compito sarà quello di  indirizzare l’attività del CDA verso la modernizzazione dell’azienda, garantire l’indipendenza dell’informazione, rilanciare la capacità  produttiva ed ideativa del Servizio Pubblico Radiotelevisivo e Multimediale in un’ottica di qualità. La scelta di questa candidatura inoltre risponde alla necessità di rispettare i rigorosi requisiti previsti dalla normativa vigente, difficilmente ascrivibile ad un lavoratore dipendente appartenente al contratto operai, impiegati e quadri ed, al contempo, essere riconoscibile dal più ampio numero di lavoratori Rai.”

“Il profilo individuato è quello di Gianluca de Matteis Tortora, funzionario Rai con una rilevante esperienza nel settore delle comunicazioni e delle relazioni istituzionali questo nonostante la sua giovane età – annunciano i sindacati.

“Sempre in questa prospettiva, Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom UGL Informazione, di concerto con UsigRai e AdRai, hanno anche definito un documento in cui è evidenziata la cornice operativa dentro cui  si iscriverà l’attività del Consigliere indicato dai lavoratori, che dovrà svolgere innanzitutto un chiaro ruolo di controllo degli atti, di vigilanza e trasparenza ma anche di proposta per la necessaria riforma dell’azienda – conclude la nota.

Stampa questo articolo Stampa questo articolo