5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Nelle giornate dal 20 al 23 ottobre 2014 in sede Unindustria di Roma si è si è svolto un confronto tra Ericsson Telecomunicazioni S.p.A. e Segreterie Nazionali, Rsu, di SLC FISTEL UILCOM su rilevanti questioni già discusse peraltro negli accordi del luglio 2013:

  • Gestione degli esuberi
  • Geolocalizzazione

Gestione degli esuberi
Considerato l’esiguo numero degli esodi realizzati fino ad oggi, si è deciso di affrontare nuovamente il tema delle eccedenze attraverso soluzioni non traumatiche.

Entro il 30 dicembre potranno essere collocate in mobilità un numero massimo di 80 dipendenti previa dichiarazione di non opposizione dei lavoratori coinvolti nel licenziamento.

Tali lavoratori saranno accompagnati all’esodo con un piano d’incentivazione in linea con quanto definito già il 26 luglio 2013.

Va rilevato inoltre che i lavoratori che accederanno alla mobilità entro il 30 dicembre potranno beneficiare del vecchio sistema di prestazioni a tutela del reddito senza ritrovarsi la riduzione della durata dell’indennità stabilita dalle nuove disposizioni legislative.

Geolocalizzazione
Con accordo del 26 luglio 2013 le Parti avevano condiviso l’opportunità di utilizzare un sistema di geolocalizzazione dei tecnici di Field Services per gestire più velocemente le richieste di emergenza, previa illustrazione al Garante della Privacy del progetto complessivo.

In data 11 settembre 2014 il Garante ha ritenuto ammissibile il progetto complessivo raccomandando alcune precauzioni per il trattamento dei dati originati dal progetto e per prevenire l’accesso da parte di soggetti non autorizzati.

Ericsson ha predisposto l'attivazione di una nuova funzionalità di localizzazione di dispositivi smartphone forniti in dotazione ai propri dipendenti.

Nel merito si è concordato che:

- L’applicazione sarà attivata durante l’orario di lavoro e disattivata fuori orario di lavoro esclusivamente dal tecnico interessato.
- Tali dispositivi sono in grado di comunicare al sistema WFM la propria posizione con una periodicità temporale prestabilita di 15 minuti.
- Il dato riguardante la geolocalizzazione non sarà acquisito in modo permanente dal sistema ma automaticamente cancellato in modo tale da far restare disponibile solo l’ultimo dato pervenuto.
- In altri termini la nuova posizione rilevata annulla e sostituisce la precedente.
- Soltanto l’addetto alla ricezione delle richieste di servizio potrà accedere al sistema di geolocalizzazione esclusivamente al fine di assegnare gli ordinativi di lavoro.
- In caso di anomalie nel funzionamento l’Amministratore del sistema vi potrà accedere con la finalità di ripristinarne l’efficienza.
- Le attività di accesso consentite saranno tracciate in appositi Log dei quali la Commissione Tecnica Paritetica di cui all’Accordo del 26 luglio 2013, potrà chiede di prendere visione.
- La nuova funzionalità non sarà utilizzata per controlli a distanza né tantomeno per fini valutativi e disciplinari.

Le Organizzazioni Sindacali considerato che il Garante della Privacy aveva valutato legittimo l’interesse di Ericsson sull’installazione del sistema di localizzazione degli smartphone dato in dotazione ai dipendenti al fine di soddisfare esigenze organizzative, produttive e legate alla sicurezza ritengono con l’Accordo siglato di aver posto condizioni e strumenti per evitare trattamenti dei dati originati dal sistema, non attinenti agli ordinativi di lavoro.

Per il futuro ritengono poi di grande rilievo l’attività della Commissione Tecnica Paritetica di osservazione, analisi, controllo per seguire la concreta applicazione della nuova funzionalità.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL

Scarica l'accordo: Ericsson Accordo Geolocalizzazione 23-10-14

0
0
0
s2sdefault