5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Mercoledì 19 Novembre u.s. si sono incontrate a Roma WIND e le OO.SS Nazionali, Territoriali ed RSU aziendali.
Tema dell’incontro l’avanzamento dell’attività di internalizzazione decisa lo scorso Luglio in occasione dell'accordo sui Contratti di Solidarietà nel quale le parti pattuirono che una folta platea di lavoratori sarebbe stata formata e riprofessionalizzata, portando all'interno dell'azienda attività di rete ed IT attualmente in carico a fornitori esterni.
In questo incontro l'azienda ha portato a conoscenza dei sindacati gli step necessari per portare all'interno del mondo IT Operations attività attualmente eseguiti da fornitori esterni.
Il mondo di IT Operations attualmente conta circa 180 lavoratori, divisi principalmente tra Milano, Roma e IVREA. A questi si aggiungeranno 27 persone provenienti dal customer di IVREA e l'intera popolazione customer di Palermo (circa 302 lavoratori )
L'azienda ha tenuto a sottolineare l'importanza di questa sinergia tra lavoratori attuali e futuri per la gestione delle attuali attività e quelle che arriveranno dalla internalizzazione, specificando che sarà necessaria una rivisitazione delle professioni svolte e degli orari lavorativi attuali, cercando di non stravolgere gli attuali orari.
Le attività che verranno internalizzate sono: monitoraggio e 1* livello di intervento (prevede turni h24), gestione trouble ticket e help desk, gestione applicativi e quality assurance, gestione infrastrutture (alcune attività devono essere svolte in orario notturno).
Tendenzialmente i lavoratori di IVREA dovrebbero seguire gli orari lavorativi dei colleghi attualmente già impiegati nell’IT, mentre Palermo avrà attività che includono anche turnazioni h24. Ciò significa che gli orari di lavoro saranno figli delle attività verso cui le persone saranno indirizzate, attività che per loro specificità potranno prevedere turni h24, reperibilità e lavori programmati notturni.
La formazione mediamente andrà dai 7 agli 8 mesi con corsi in aula, affiancamento on The job, test direttamente sui sistemi e comunque tenendo sempre conto delle necessità personali che passano dal proprio orario di lavoro (PT o FT ), dal proprio skill, dalla provenienza lavorativa ed anche dal grado di formazione. In merito a ciò l'azienda ha dichiarato la volontà di far entrare in operativo le persone solo ed esclusivamente quando saranno effettivamente autonome.
Le OO.SS. hanno dal canto loro invitato l’azienda a trovare tutte quelle formule che possono far collimare nel miglior modo possibile necessità operative e necessità personali dei lavoratori come, ad esempio, prendere in considerazione volontari, l’utilizzo del part time verticale e comunque a fornire la giusta formazione e le giuste occasioni professionali indistintamente a tutte le persone.
La Delegazione sindacale ha infine convenuto con l’azienda di proseguire il confronto nelle sedi territoriali in merito a: - Formazione, Riconversioni Professionali e Orari di Lavoro.

Le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault