5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

L'8 aprile Wind Retail ha convocato le OO.SS. SLC FISTEL UILCOM per aggiornarle sulla situazione economica e commerciale, come prevede il vigente CCNL-TLC relazionando sull'andamento del 2014 e descrivendo lo scenario 2015. In particolare lo scorso anno è stato un anno complicato per tutto il mercato delle TLC, dopo un esplosione dell’offerta nel 2013, il 2014 ha visto a consuntivo una forte contrazione complessiva dell'attivato (-35% rispetto all'anno precedente) ed un saldo negativo nel rapporto chiusure-aperture dei punti vendita su scala nazionale (sole 3 aperture a fronte di 11 chiusure), del quale eravamo già purtroppo a conoscenza. Per il 2015 si prevede una sostanziale tenuta del perimetro aziendale (che ad oggi consta di 159 punti vendita sul territorio nazionale oltre agli uffici centrali, e che occupa complessivamente circa 700 dipendenti diretti e poco meno di 50 interinali), con valutazioni su eventuali ulteriori razionalizzazioni da effettuarsi soprattutto nel corso del secondo semestre.
E’ stato inoltre fornito il dato dei dipendenti part time così suddivisi, in base all’orario settimanale:
• 9 a 20h, 1 a 21h, 221 a 24h,145 a 30h, 54 a 35h, 2 a 36h.
Su nostra sollecitazione, è stata posta la necessità di rinnovare l’accordo sul Premio di Risultato ad oggi scaduto, prevedendo anche una copertura per l’anno in corso, inoltre è emersa la necessità di arrivare ad un accordo che permetta una fruizione certa delle ROL.
L'azienda, ribadendo le difficoltà oggettive del settore nel 2014, ha dato disponibilità ad un confronto sul PDR per il triennio (2015 – 2017) e sul tema ROL.
Le rappresentanze sindacali, pur comprendendo le difficoltà contingenti, hanno richiesto all'azienda di valutare comunque un importo premiale per il solo 2014, che vada a coprire tutte le situazioni di quei lavoratori che, pur partecipi dei risultati aziendali, non hanno concorso a ricevere premi dalle gare commerciali.
La delegazione sindacale ha evidenziato che la formazione erogata dall'azienda non sempre e' adeguata, alle esigenze dei lavoratori, sia per quanto riguarda le modalita', che la durata, auspichiamo un'attenzione maggiore da parte dell'azienda su questa tematica.
Le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL accolgono quindi positivamente l'apertura dell'azienda a portare avanti il confronto e la sua sostanziale disponibilità a ridefinire l'accordo sul PdR. Le scriventi OO.SS. richiedono inoltre all'azienda, data l'auspicabile fine della contingenza negativa, un atteggiamento più espansivo nella struttura della rete di vendita, tenendo in considerazione anche le richieste di aumento orario dei P.T.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault