5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

A valle della comunicazione sul PdR che la Commissione omonima ha inviato la scorsa settimana è doveroso fare una riflessione sui risultati consuntivati.
Quest'anno il monte economico è stato quasi il 90% del valore 100 e quindi sicuramente un dato confortante ma valorizzato su target in contrazione rispetto allo scorso anno fiscale ( basti guardare i valori a target dello scorso anno di EBITDA e ricavi e confrontarli con gli attuali ), ciò significa che ci stiamo confrontando in un mercato ancora in sofferenza.
Discorso a parte merita l' NPS (percezione del brand da parte dei clienti) con un dato che ancora non ci premia e quando non negativo al massimo stabile.
Su questo tema pensiamo vada fatto un approfondimento mirato a partire dagli investimenti che questa azienda genera sulla formazione delle proprie risorse umane.
Anche se non direttamente correlato all' NPS riteniamo altresì importante l'aggiornamento di applicativi e sistemi che non sempre permettono il normale svolgimento dell'attività lavorativa per dare la giusta qualità al cliente. In tutti noi è ancora vivo l'impegno che l'azienda nel tavolo del 2013 si era presa per migliorare tutti gli aspetti tecnologici con particolare attenzione al mondo del call center.
Infine un passaggio chiarificatore sulla tassazione del PdR nella prossima busta paga; come segreterie Nazionali abbiamo effettuato verifiche rispetto alla copertura della detassazione delle somme percepite come salario di produttività. ( legge 228/2012 art.1 comma 48 ).
In occasione della legge 190/2014 ( legge di stabilità ) il Governo non ha prorogato la detassazione anche per le aziende, come Vodafone, che avevano i requisiti per ottenerla.
Pertanto il PdR sarà tassato con le normali aliquote previste in base al proprio reddito.
Nel caso in cui il Governo emanerà un decreto con le coperture economiche ci sarà successivamente il relativo conguaglio.

Le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault