5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

I Commissari Straordinari di Eutelia S.p.A. in Amministrazione Straordinaria nella giornata del 7 febbraio 2014 hanno inteso avviare  l’apertura della procedura per la collocazione in mobilità degli 88 lavoratori attualmente in CIGS.

SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL avvieranno da subito la richiesta di un esame congiunto tra le parti, al fine di evitare   il licenziamento dei lavoratori  e dare realizzazione al primario obiettivo dell’accordo del 21 febbraio 2012 siglato presso il Ministero dello Sviluppo Economico: il riassorbimento di tutti i lavoratori.

Le OOSS, le RSU, i lavoratori di CloudItalia hanno dato il loro contributo per il raggiungimento di tale obiettivo arrivando persino alla condivisione di un ulteriore ridimensionamento del costo di lavoro attraverso specifici accordi aziendali di razionalizzazione dei costi operativi.

Non siamo in grado di sostenere altrettanto per la parte Aziendale.

Al Piano Industriale illustrato a suo tempo sono stati fatti mancare i necessari  investimenti da subito corrisposti in maniera inadeguata a sostenere il rilancio dell’azienda.

Si è assistito a conflitti all’interno della dirigenza arrivati persino alla sostituzione dell’Amministratore Delegato che aveva ideato il Piano Industriale.

Si è perso un anno per questioni indipendenti dai lavoratori.

Modesti i piani di formazione, aggiornamento, riqualificazione che non hanno permesso la ricollocazione dei lavoratori nel mercato del lavoro.

Di tutte queste inefficienze l’Azienda dovrà assumerne la responsabilità.

Siamo convinti pertanto che, in caso di diniego di ulteriore concessione di ammortizzatori sociali, CloudItalia si debba far carico delle sue responsabilità mantenendo fede agli impegni presi in sede di  Ministero dello Sviluppo Economico.

In attesa della convocazione dei Ministeri coinvolti riteniamo di impegnare le strutture territoriali ad interagire anche con momenti assembleari con i lavoratori attualmente in CIGS al fine di organizzare il sostegno alle giuste aspettative di mantenimento degli impegni presi dalla Società al momento dell’acquisizione dei complessi aziendali.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC CGIL   FISTEL CISL  UILCOM UIL

0
0
0
s2sdefault