5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Si è conclusa positivamente, nella serata del 18 marzo scorso presso Unindustria Roma la trattativa con Fastweb ed è stato sottoscritto l’accordo di II livello e del Premio di Risultato, dopo il mandato assembleare dei giorni scorsi.

È un accordo importante nel panorama attuale delle TLC in quanto, a differenza degli accordi sottoscritti in altre aziende di settore che hanno utilizzato ammortizzatori sociali, consente di mantenere un sistema di tutele e diritti all’insieme dei lavoratori.

Se da un lato si è convenuti nella necessità di contenere ed ottimizzare i costi per rendere Fastweb competitiva nel settore delle TLC, dall'altra sono stati mantenuti i livelli di welfare (che sono tra i migliori del settore), la garanzia del perimetro occupazionale ed un PdR che rimane tra i più alti del mondo delle TLC.

Di seguito i passi più importanti dell’accordo che le RSU provvederanno a farvi avere e spiegare nel dettaglio.

  1. GARANZIA OCCUPAZIONALE con il mantenimento del perimetro aziendale per la vigenza dell'accordo nel triennio 2014-2016
  2. Conferma e ampliamento del WELFARE:  turni genitori nella fascia oraria 9-20 per la gestione dei figli fino al compimento dei 5 anni; innalzamento fino a 6 anni per il part-time temporaneo mamma/papà turnisti al Customer Care (max 10% nel servizio) e, previo compatibilità esigenze tecnico organizzative anche per il personale normalista; innalzamento fino agli 8 anni dei figli dei permessi a recupero per i genitori, con richiesta valida annualmente; inserimento nelle 20 ore per visita medica in accordo sindacale e non più come regolamento aziendale.
  3. ORARIO DI LAVORO: mantenuta la flessibilità in ingresso; 82 passaggi da 4 a 6 ore nel triennio per i lavoratori del customer care su base volontaria. Eventuali rifiuti di passaggio di ore saranno oggetto di verifica anche correlata ad un progetto di adeguamenti orari per i lavoratori part-time da 6 a 8 ore. Le parti hanno deciso di rivedersi a breve per normare organizzazioni di lavoro attualmente inique nei vari settori aziendali.
  4. COMMISSIONE INQUADRAMENTO: entro il 31 dicembre 2014 sarà effettuato l’incontro nazionale sui lavori della Commissione per la verifica delle attribuzione delle professionalità rispetto alle declaratorie del CCNL. Verifica congiunta per le professionalità inquadrate ai livelli 4 e 5 (5S).
  1. REPERIBILITÀ, LAVORO PROGRAMMATO, RIPOSO COMPENSATIVO:

-        Indennità di Reperibilità: il risultato ottenuto, in considerazione della iniziale richiesta aziendale della secca riduzione dei costi, ha portato al riequilibrio degli importi della disponibilità della reperibilità, mantenendo invariato l’importo dell’intervento di reperibilità.

-        Lavoro Programmato: suddivisione proporzionale dell’attuale importo previsto per il lavoro programmato a seconda se l’intervento supera o meno le quattro.

-        Riposo Compensativo: rafforzate le tempistiche e l’esigibilità obbligatoria del riposo a seguito intervento.

Nell’accordo si è finalmente definito il perimetro aziendale nel quale operano i lavoratori in regime di reperibilità e lavoro programmato e le parti hanno concordato che entro sei mesi verrà effettuato un incontro mirato alla verifica dell’andamento complessivo dei due istituti.

  1. TRATTAMENTI ECONOMICI E NORMATIVI: piano smaltimento FERIE e ROL pregresse, che non saranno più monetizzate fino alla vigenza dell’accordo. Smaltimento spettanze delle Ferie e Rol nel corso dell’anno solare di maturazione con meccanismo di esigibilità delle ROL anche per il personale operativo. Smonetizzazione del 4 Novembre, possibilità volontaria di smonetizzare altre tre giornate festive coincidenti con la Domenica.
  1. PDR: la quota sarà di € 2100 flat per il triennio 2014-2016 suddiviso in EBITDA 80% e NPS 20%. Tolta la franchigia di 5 gg malattia che azienda voleva inserire.

Come OO.SS. esprimiamo la soddisfazione per la conclusione di una vertenza che ha visto molti incontri, anche difficili per il mantenimento del tavolo negoziale, ma che alla fine ha prodotto un risultato positivo grazie anche al lavoro ed alla professionalità di tutta la delegazione, in sintonia con i lavoratori grazie all’ampio mandato assembleare, che con molta pazienza ed attenzione ha permesso il raggiungimento di equilibri tra contenimento costi, normative, welfare.

 Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL     FISTEL-CISL    UILCOM-UIL     UGL TELECOMUNICAZIONI

0
0
0
s2sdefault