Pietro Scott Jovane dopo tre anni ha lasciato l'incarico di Amministratore Delegato del gruppo RCS. È stato un periodo difficile non solo per il Gruppo, ma per tutto il settore dell'editoria. Gli accordi sindacali sottoscritti hanno avuto l'obiettivo di contenere le perdite puntando al rilancio di attività editoriali storiche tra cui, in primo luogo, il Corriere della Sera. Abbiamo espresso forti perplessità sulla vendita della divisione "Libri" a Mondadori essendo, oggettivamente, una riduzione significativa del perimetro del Gruppo. Ora non vorremmo che il futuro A.D. si presentasse con altre ipotesi di riduzione di costi, perché,  in quel caso, troverebbe la netta contrarietà della Cgil. Oggi la ricetta per RCS si chiama ricapitalizzazione e investimenti.

0
0
0
s2sdefault