COMUNICATO TRATTATIVA CCNL Cartai e Cartotecnici

ccnl carta tw

Nelle giornate del 1 e 2 luglio è proseguito il confronto per il rinnovo del CCNL cartai e cartotecnici in modalità mista, con una ristretta parte della delegazione trattante in presenza e con l’altra parte collegata in remoto grazie allo strumento della videoconferenza.

Nel corso della trattativa le Segreterie Nazionali hanno ricevuto diversi testi normativi da esaminare con la delegazione trattante, riguardante temi rilevanti che contengono anche significative risposte alla piattaforma di rivendicazione sindacale, oltre ad adeguamenti ed integrazioni derivanti da nuove disposizioni legislative ed alcuni nuovi articoli in grado di dare una struttura più innovativa al CCNL, come ad esempio l’unificazione delle discipline tra operai e impiegati, attraverso l’aggiornamento e la soppressione di diversi articoli che per effetto della stessa unificazione necessitano di essere modificati o abrogati.

Come richiesto in questi mesi dalle parti datoriali, è stato affrontato, anche con delle schede esemplificative il tema della mensilizzazione, nell’ottica nel processo di unificazione delle due componenti e di una modernizzazione dello stesso contratto, che semplificherà il processo di lavorazione e di lettura dei cedolini paga. Nel testo presentato è stato evidenziato il metodo di calcolo che sostituisce la paga oraria con quella mensile e, come richiesto da tutta la delegazione trattante, la garanzia che la nuova modalità non provocherà alcuna riduzione di salario sulla busta paga, ma solo una retribuzione determinata in misura fissa mensile a cui si aggiungeranno ovviamente le maggiorazioni e gli istituti oggi previsti come ad es. gli straordinari, le percentuali turno ecc.

Di primaria importanza il progetto di revisione della classificazione unica, con la costituzione di un gruppo di lavoro paritetico che avrà il compito di aggiornare e ammodernare, prima della futura vigenza contrattuale, gli inquadramenti professionali, verificando che i nuovi profili siano coerenti con le evoluzioni del processo industriale, con l’obiettivo di riconoscere più efficacemente la professionalità dei lavoratori del settore, individuando schemi classificatori più in linea con i cambiamenti tecnologici e organizzativi. Un primo importante tassello è rappresentato dall’introduzione di concetti quali la polivalenza e la polifunzionalità che già da questo rinnovo concretamente troveranno applicazione prevedendone anche l’opportuno riconoscimento economico.

Inoltre, alcune richieste della piattaforma sempre riguardanti la classificazione hanno trovato una risposta positiva. Si è anche intervenuti su aspetti non trascurabili come banca delle ore, formazione professionale alla luce della trasformazione tecnologica e digitale, ferie e rol solidali, conto individuale del tempo o c.d. banca del tempo, lavoro agile, sostenibilità ed economia circolare, un tema quest’ultimo di grande rilevanza strategica del settore interessato dalla transizione ecologica in cui l’abbandono della plastica offrirà una grande opportunità per la carta che rimane la più credibile materia sostitutiva, con la conseguente crescita di volumi e di produzione. 

Le OO.SS. auspicano che nonostante le molte difficoltà che hanno accompagnato fino ad oggi la fase di rinnovo, in buona parte causate dall’effetto della pandemia che ha condizionato in modo globale tutte le attività, si giunga presto alla definizione del nuovo CCNL, anche in considerazione del fatto che il settore non avendo mai subito fermate, producendo beni primari, è classificato da sempre come essenziale e quindi il rinnovo sarebbe un giusto riconoscimento al senso di responsabilità che sindacati e lavoratori hanno espresso durante tutto lo stato di emergenza.

Le Segreterie Nazionali hanno pertanto ribadito la necessità di aggiornarsi con una prossima plenaria il 20 luglio.

Roma, 05/07/2021

Le Segreterie Nazionali
SLC/CGIL FISTEL/CISL UILCOM/UIL

0
0
0
s2smodern