carta energia tw

La filiera della carta, pur essendo un settore industriale relativamente piccolo, è di fondamentale importanza nell’economia del paese, avendo una produzione che spazia tra la fabbricazione della carta, elemento base di informazione (quotidiani, periodici, ecc.), di cultura (libri, ecc.), fino a tutto il mondo dell’imballaggio di tutti i prodotti in commercio (alimentare, farmaceutico, prodotti di prima necessità, ecc.).

Le Segreterie Nazionali SLC CGIL - FISTEL CISL - UILCOM UIL esprimono forte preoccupazione per la situazione relativa al pressante aumento del costo dell’energia, che sta gravando sul paese.

La filiera della carta – produzione, trasformazione, stampa e imballaggio – riveste un ruolo essenziale per lo sviluppo dell’occupazione e dell’economia circolare, oltre ad essere una filiera i cui prodotti sono di interesse pubblico nazionale.

Il costo dell’energia è elemento fondamentale per garantire la ripresa industriale, che rischia di essere pregiudicata da costi insostenibili per le imprese, oltre che avere pesanti ricadute sui prezzi del prodotto finito, ricadute che peraltro graverebbero sui cittadini e le cittadine.

SLC CGIL - FISTEL CISL - UILCOM UIL ritengono improrogabile e urgente un intervento del Governo in merito, a sostegno delle imprese, dell’occupazione e dei consumatori e chiedono in tal senso di agire con la massima celerità.

Roma, 23 dicembre 2021

Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL - FISTEL-CISL - UILCOM-UIL

0
0
0
s2smodern