5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Il coordinamento nazionale delle delegate e dei delegati SLC-CGIL di Mediaset, riunitosi il 25 maggio u.s. alla presenza delle segreterie nazionali, regionali e territoriali ha espresso preoccupazione circa gli esiti di alcune esternalizzazioni di rami d’azienda effettuate dal gruppo Mediaset negli ultimi anni. In particolare i casi di DNG (sedi regionali) e Pragma (Trucco, Acconciatura e Sartoria) che si aggiungono a quello di Medusa Video, stanno facendo emergere gravi problematiche in merito alla continuità del salario, dei diritti e dell’occupazione con la conseguenza di forti tensioni e conflittualità.
Nel mese di aprile l’azienda ha infatti effettuato l’ennesima operazione di riduzione del perimetro aziendale con la cessione del ramo d’azienda di RTI relativo all’elaborazione di Paghe, Contributi e Amministrazione del Personale.
Su quest’ultima esternalizzazione, le organizzazioni sindacali confederali milanesi, nel corso della procedura hanno già espresso la propria contrarietà rappresentando i propri argomenti a sostegno della valorizzazione delle risorse interne, sia all’azienda che agli organi di informazione, senza tuttavia sottrarsi alla responsabilità di sedere al tavolo al fine di tutelare nel migliore dei modi le lavoratrici e i lavoratori e che sarebbero stati poi trasferiti alla società cessionaria F2A.
Nonostante il risultato tecnicamente positivo raggiunto ad esito della procedura di trasferimento SLC-CGIL ribadisce la propria contrarietà alla politica delle esternalizzazioni perseguita negli ultimi anni e rileva la contraddizione tra il proposito più volte dichiarato da Mediaset di interrompere tale pratica e l’ennesima decisione che, invece, continua a procedere in tale direzione.
Rileva altresì che nessuna informazione preliminare all’apertura formale della richiamata procedura è stata data alla preposta Commissione per “il recupero delle attività che favoriscano l’uso delle professionalità interne”, benché riunita soltanto quattro giorni prima, svuotandola di fatto delle prerogative per le quali essa fu istituita con l’accordo nazionale del 9 maggio 2013.
SLC-CGIL richiede perciò a Mediaset la riconferma del ruolo e delle finalità della Commissione in attesa della quale la partecipazione delle RSU aderenti alla nostra O.S. a nuovi eventuali incontri di detta commissione è sospesa.

La Segreteria Nazionale SLC-CGIL

0
0
0
s2sdefault