5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Si è tenuto il 18 giugno 2015 l'incontro annuale previsto dal Sistema d'Informazione (art. 5 AIA) tra il Gruppo Mediaset, le Segreterie Nazionali, Territoriali SLC/FISTEL/UILCOM e l'Esecutivo delle RSU.
L'azienda, presente con un'ampia e qualificata delegazione, ha dapprima esposto il quadro della situazione del bilancio 2014 recentemente approvato.
In estrema sintesi i ricavi netti di Gruppo ammontano a 3414,4 ml € ed in particolare quelli di Mediaset Italia sono pari a 2438,4 ml € con una riduzione di circa 105 ml € (-4%) sul 2013.
IL costo del lavoro risulta sostanzialmente stabile, i costi restanti si riducono di c.a un 2%.
In Italia l’Ebit è positivo per 104 ml € (173 ml € nel 2013).
Il risultato netto consolidato ammonta a 23,7 ml €, in crescita rispetto al 2013.
Le azioni di efficienza nel triennio 2012/14 è pari a -631 ml di € ben superiore all’obiettivo prefissato.
La performance spagnola è sempre determinante sui risultati del gruppo, ma anche gli asset italiani cominciano a performare meglio, per effetto anche della consistente riduzione di tutti i costi, non escluso quello del personale.
Occorre ricordare, ai fini del PdR, i dati Italia che sono: ROS -0,5, costi totali -5,5% di cui costo personale -4,1% (tra riduzione organico, PdR e contenimento).
Il calo complessivo sul mercato pubblicitario registrato ormai da anni sembra dare timidi segnali di ripresa in questi primi mesi 2015, la TV tradizionale continua a far fatica, ma nonostante ciò il Gruppo ha continuato ad investire in maniera mirata, anche sul fronte tecnologico, con apparati, che a detta dell’azienda, diventeranno obsoleti tra il 2018 e il 2019.
Nel contesto la controllata E.I. Towers registra le migliori performance.
Quanto ad andamento economico del Gruppo, progetti organizzativi e produttivi in atto che riguardano processi, strutture e tipologie di servizi offerti, organici, composizione della forza lavoro, appalti, (I materiali documentali utilizzati saranno messi a disposizione della delegazione sindacale per ulteriori approfondimenti), l' Azienda ha definito la congiuntura in atto come transizione dalla fase della razionalizzazione dei costi verso un nuovo ciclo di investimenti.
L’incontro è poi proseguito con una dettagliata esposizione dei piani organizzativi Videotime 2015 alla presenza dei massimi vertici aziendali.
Si è confermata l’esigenza di razionalizzare alcune sedi a Milano e Roma con la dismissione di Milano 2 su Cologno, (400 persone interessate) che sarà realizzata entro l’ estate e, la sede di Publitalia di Roma verso la Elios e il Palatino.
La stessa Dirigenza ha espresso l'esigenza di essere sostenuta per realizzare operazioni di internalizzazione in controtendenza con le esternalizzazioni degli ultimi anni. Quest’ultima affermazione che va comunque verificata e monitorata, da parte delle OO.SS., è stata particolarmente apprezzata dall’intera delegazione viste le difficoltà che subiscono i lavoratori interessati a simili processi. Per ultimo, non per importanza, su precisa richiesta delle OO.SS., in merito alla sede di Torino, l’ Azienda conferma che si sta lavorando per la realizzazione di nuove produzioni.
Nel pomeriggio l’incontro è proseguito con una dettagliata relazione dell'A.D. dott. Franco Ricci che ha messo in evidenza l'attività dell'ultima nata del Gruppo, quale Mediaset Premium caratterizzata da una significativa innovazione dell'offerta multi piattaforma, sollecitata anche dal prossimo ingresso di Netflix nel mercato domestico, e da una aspettativa di notevole incremento della quota di mercato pay e dei ricavi.

La dirigenza conferma le realizzazione di grandi investimenti e la volontà di continuare a sviluppare in maniera preponderante tale asset.
Il riposizionamento del Brand si basa su tre pilastri fondanti:
- Contenuti in esclusiva.
- Tecnolgia evoluta ed innovativa (nuova smart box Wi-Fi).
- Offerta agli OTT (Over the Top) su piattaforma Ip la più ricca possibile grazie a premium on line.
Le conclusioni dell’informativa hanno visto la relazione delle mondo risorse umane.
Gli organici di Gruppo complessivi (impiegati, giornalisti, dirigenti) al netto della controllata E.I. Towers nel 2015 sono 3060 (3034 tempi Indeterminati) con un ulteriore decremento di circa 40 persone rispetto al 2014.
- 891 Videotime
- 1727 RTI
- 274 Premium etc.
La popolazione è data dal 65% di impiegati, 48% giornalisti, 48 % quadri.
55% uomini (età media 49 anni). 45% donne (47 anni età media).
Dal 2012 l’azienda è stata interessata da oltre 150 mobilità intragruppo (aree, Aziende del gruppo).
La formazione erogata, per la quasi totalità con accordi sindacali attraverso Fondimpresa registra un totale di ore pari a 14510.
135 sono stati i passaggi di livello inquadramentale nel 2014.
La due giorni prevista delle OO.SS. è poi proseguita nella giornata del 19 Giugno 2015.
Il Coordinamento unitario delle Rsu, le Segreterie Nazionali, Regionali e Territoriali, tenendo anche conto delle informazioni ricevute, hanno deciso di dare avvio, in autunno, alla fase preparatoria del rinnovo dell'AIA in vista della scadenza della proroga in corso il prossimo 31 dicembre.
Nel mese di ottobre si procederà al rinnovo delle RSU in tutte le unità produttive del gruppo.
Le Segreterie Nazionali hanno infine informato che, a seguito di una chiara richiesta sindacale, è attesa a metà del mese di Luglio 2015 la riunione dell'Osservatorio Nazionale per un primo scambio di opinioni tra le parti in vista del rinnovo del CCNL dell’intero Settore Radiotelevisivo.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTeL-CISL, UILCOM-UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Tim. Nota unitaria e aggiornamento.

  24 Settembre 2020   tim tlc
NOTA UNITARIA NAZIONALE su TEMPISTICHE RECUPERO PERMESSI ed AGGIORNAMENTO ACCORDO TIM 11 GIUGNO 2020 Con la presente si porta a conoscenza che, a seguito delle continue pressioni esercitate dalle Segreterie Nazionali SLC – FISTEL - UILCOM, TIM ha comunica...

Comdata. Comunicato Slc-Cgil

  23 Settembre 2020   comdata call center tlc
COMUNICATO SINDACALE COMDATA Comdata, spinta dalla spasmodica ricerca del recupero di produttività ad ogni costo continua a prodigarsi in innovazioni sperimentali sempre più discutibili. Oltre ad una gestione dell'emergenza Covid nelle sue varie fasi troppo spesso...

Sciopero Contact Center gara Consip.

  23 Settembre 2020   call center tlc
Gara Consip contact center. Giovedi 24 settembre sciopero e presidio al Ministero del Lavoro. Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni: il Ministero deve farsi garante delle leggi dello Stato. Non è tollerabile che ad eludere la clausola sociale sia...

Cessione di ramo Mediashopping. Le ragioni del nostro no.

  21 Settembre 2020   mediaset emittenza
CESSIONE DI RAMO MEDIASHOPPING: LE RAGIONI DEL NOSTRO NO. Come avevamo già anticipato nel nostro comunicato del 6 agosto u.s., MEDIASET ha purtroppo confermato la sua decisione irrevocabile di uscire dal settore delle televendite, nonostante gli investimenti e i co...

Comunicato TCC su Accordo Lavoro Agile

  21 Settembre 2020   tim tlc
C O M U N I C A T O TCC - ACCORDO LAVORO AGILE TRANSITORIO 2020 – SPERIMENTALE 2021 Il giorno 16 settembre 2020, le Segreterie Nazionali e territoriali SLC CGIL - FISTEL CISL – UILCOM UIL congiuntamente con il coordinamento delle RSU, hanno firmato con la dire...

Comunicato TCC. La comunicazione deteriorante.

  18 Settembre 2020   call center tlc
Il giorno 16 settembre 2020, le Segreterie Nazionali e territoriali SLC CGIL - FISTEL CISL – UILCOM UIL congiuntamente con il coordinamento delle RSU, hanno firmato con la direzione aziendale di TCC SPA due accordi per la gestione del lavoro da remoto, sia nelle fase...