5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Il giorno 24 giugno 2015, presso Unindustria di Roma, si sono incontrate le Segreterie Nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil unitamente al coordinamento delle Rsu di Sky con la direzione del personale di Sky.
All’ordine del giorno le previsioni dei risultati economici, di produttività e qualità in riferimento al Premio di Risultato, una illustrazione sul personale Sky oggi in forza.

PDR
I dati del terzo quadrimestre, gennaio/marzo, continuano a segnare un andamento positivo dell’Ebitda, della riduzione dei costi aziendali, un incremento minimo negli abbonati e un lieve miglioramento del NPS (misurazione della qualità). L’azienda, su richiesta sindacale, si è detta disponibile a fornire, nel prossimo confronto, anche i dati di ascolto che al momento non si configurano come parametro per l’erogazione del Premio.
In questo quadro che sembrerebbe confermarsi dall’andamento del quarto quadrimestre, il Premio di Risultato, per come definito nell’Accordo del marzo 2015, raggiungerebbe il parametro Ebitda al 100%, quello di Cost Saving al 100%, mentre non ci sarebbero risultati sufficiente per gli altri due parametri su citati.
Se le dimensioni fossero confermate con la chiusura di bilancio annuale, l’erogazione, in Ottobre, sarebbe del 70% del valore complessivo del premio di risultato: 1.225 euro al V livello.
Le scriventi hanno sottolineato quanto le previsioni aziendali, in un quadro di crisi economica generalizzata, che non risparmia la Pay TV, continuino a individuare parametri eccessivamente ottimistici, condizione che non consente, nonostante l’andamento relativamente positivo che Sky vive, di ripagare pienamente i lavoratori per l’impegno profuso.
Fatta questa considerazione va rilevato l’importanza dei risultati economici dell’azienda, condizione che consolida la presenza del gruppo in Italia.
In relazione alla rapida evoluzione di scenario del settore, le OO.SS., oltre a richiedere un incontro per il mese di Settembre sempre sul Premio di Risultato quale verifica definitiva sui dati ma soprattutto in una ottica di possibile intervento sull’impianto futuro.
Le Segreterie Nazionali hanno nuovamente chiesto un incontro da effettuare nel prossimo mese di Settembre, alla presenza dell’Amministratore Delegato per una panoramica completa in merito all’andamento di SKY Italia anche rispetto alla nuova Organizzazione del Gruppo in ambito Europeo.

0
0
0
s2sdefault