5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Il 14 luglio si è tenuto il primo incontro tra le RSU, le OO.SS. e l’azienda per il rinnovo dell’AIA di Mediaset che si svolgerà, in modo del tutto inedito, contemporaneamente al rinnovo del CCNL del settore radiotelevisivo portando all’ordine del giorno numerose e rilevanti questioni in campo normativo che, per scelta delle parti, non furono affrontate negli ultimi accordi di proroga dell’AIA e del CCNL.
In apertura le Segreterie Nazionali hanno riassunto la piattaforma rivendicativa, approvata dai lavoratori, e l’azienda ha espresso le proprie valutazioni prospettando maggiori o minori disponibilità su ciascun tema, ma senza sostanziali preclusioni su alcun punto.
Nella seconda parte della riunione l’azienda ha esposto le proprie richieste premettendo che il bilancio del gruppo segue ormai un andamento che, seppur caratterizzato dalla stabilità, appare assai distante dalle eccezionali performance ante crisi e che, comunque, l’innovazione dei modelli produttivi si pone con forza all’ordine del giorno.
Da questo punto di vista, tenuto conto delle caratteristiche del mercato di riferimento, l’obiettivo dichiarato dall’azienda è quello di internalizzare quote di attività. A tal scopo identifica nella flessibilità dell’Orario di Lavoro la leva per rendere più efficiente l’Organizzazione del Lavoro e per rendere maggiormente competitivi i costi nell’immediato. Nel medio - lungo periodo ulteriore incremento di flessibilità e riduzione di costi, ad avviso dell’azienda, potrebbero essere realizzati modificando le normative ed i trattamenti per i nuovi assunti.
In tema di Orario di Lavoro le Segreterie Nazionali si sono dichiarate disponibili ad un confronto finalizzato ad individuare modalità che consentano di migliorare l’efficienza dell’Organizzazione del Lavoro purché non siano penalizzati economicamente e in termini di qualità della vita le lavoratrici ed i lavoratori.
Per quanto riguarda invece le condizioni contrattuali dei futuri assunti le Segreterie Nazionali hanno espresso maggiori perplessità dichiarando tuttavia la propria disponibilità a definire per essi specifici percorsi verticali di crescita e di valorizzazione professionale graduale, ma dichiarandosi altresì indisponibili ad avviare la rottamazione dell’AIA.
Le parti hanno convenuto di istituire quattro Commissioni di Lavoro su Appalti, Classificazione, Parte economica (struttura del Premio di Risultato, istituti del Welfare aziendale) e sull’Orario di Lavoro che inizieranno a riunirsi nei prossimi giorni.
Si è quindi deciso di riconvocare la riunione plenaria nell’ultima decade di settembre per effettuare un’ulteriore riflessione complessiva a freddo, per fare il punto sul lavoro svolto dalle Commissioni e per definire i prossimi passi da compiere in vista del rinnovo dell’attuale Polizza Sanitaria, considerando anche l’imminente scadenza contrattuale con l’attuale gestore, prevista alla fine dell’anno 2016.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL FISTeL-CISL UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault