5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

[caption id="attachment_11406" align="aligncenter" width="458"] Susanna Camusso con Massimo Cestaro[/caption]

Caro Presidente,
nella giornata di ieri ho partecipato ad una assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici di SKY.
Come certamente saprai, l'azienda ha comunicato la volontà di trasferire a Milano parte del personale e dichiara lavoratori e lavoratrici in esubero.
Siamo di fronte ad un'azienda in sviluppo, con alti profitti, fuori da qualunque profilo di crisi.
Siamo di fronte ad un'azienda che non ha aperto nessuna procedura e che, allo stato, non fornisce motivazioni apprezzabili delle sue scelte.
Alla preoccupazione per il futuro delle lavoratrici e dei lavoratori SKY di Roma, si aggiunge quella per il territorio già colpito da numerose crisi e perdite di occupazione, Almaviva in primis, che rischia di avere ulteriori perdite nell'indotto e nel settore della produzione audiovisiva.
Non ci sfugge che l'assenza di procedure ha determinato il non intervento del Ministro dello Sviluppo Economico e del Ministro del Welfare.
Per questo insieme di ragioni, esprimendo il mandato dell'Assemblea di
lavoratori e lavoratrici SKY e tutta la loro preoccupazione, Ti chiederei di convocare un incontro a Palazzo Chigi per affrontare questa vertenza che è indubbiamente anomala, ma non per questo meno rilevante.
Certa di un positivo riscontro, un caro saluto.

Susanna Camusso

Scarica il documento: lettera camusso gentiloni sky

0
0
0
s2sdefault