Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

Negli scorsi giorni, dopo alcuni scambi formali di comunicazioni tra sindacati e azienda, Sky ha annunciato, anche a mezzo stampa, la volontà di proseguire da sola il percorso riorganizzativo che prevede 194 esuberi e 378 trasferimenti, con la conseguente riduzione del 70% della forza lavoro di Roma, non soddisfatta dalle modalità rivendicative adottate dalle organizzazioni sindacali." Lo annuncia una nota della segreteria nazionale di Slc Cgil.
"Non ci stupisce che Sky, dopo una prima fase di apparente disponibilità, abbia dichiarato esplicitamente la volontà di gestire individualmente gli esuberi ed i trasferimenti."
"Un conto è annunciare la volontà di un confronto paritario per trovare soluzioni equilibrate e condivise - prosegue la nota - un conto è pretendere che il sindacato accetti quanto già stabilito dalle aziende."
"L’indisponibilità aziendale a presentare un Piano Industriale aggrava ulteriormente il clima generando ulteriore preoccupazione nei lavoratori per il futuro assetto sull’intero territorio nazionale. Infatti, in aggiunta a quanto già previsto dall’azienda sul sito di Roma, da tempo circola l’idea che si possa procedere alla cessione del contact center situato a  Sestu (CA), e non ci sfugge che nuove  operazioni di riorganizzazione a livello europeo potrebbero sottrarre attività e risorse anche a Milano, come sta già avvenendo per il settore Finanza."
"Per questo l’8 marzo i sindacati hanno scritto al Presidente del Consiglio, Gentiloni,  al Ministro dello Sviluppo Economico, Calenda, e al  Ministro del Lavoro, Poletti, per evidenziare la forzatura aziendale e l’esigenza di avviare un tavolo di confronto istituzionale - sottolinea Slc nel comunicato.
"Ribadendo l’inaccettabilità di procedere pedissequamente  ad una ristrutturazione così pesante a fronte di un andamento economico fortemente positivo del gruppo europeo e di Sky Italia, l’interruzione del confronto ci costringe ad una nuova e immediata dichiarazione di sciopero."
"Non sarà una vertenza breve e semplice, come inizialmente annunciato da Sky.
Viste le dimensioni del fenomeno riorganizzativo ci saremmo aspettati un confronto di merito serio e fattivo e non il prosieguo di reiterati tentativi di contrattazioni individuali atti a spingere le singole lavoratrici ed i singoli lavoratori ad accedere  ad una risoluzione“ volontaria” del rapporto di lavoro o ad accettare sic et simpliciter il trasferimento presso altra sede. Lo sciopero è proclamato per l’intera giornata del 17 Marzo."
0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

CCNL Telecomunicazioni, non c'è più tempo da perdere

In questi giorni si stanno svolgendo gli incontri dei gruppi di lavoro tra i rappresentanti delle aziende associate ad Asstel ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil. Questi incontri hanno la finalità di entrare nel mer...

Rai, solidarietà a Serena Bortone

  3 Luglio 2024   rai tv emittenza
RAI: DI TUTTO, DI PIU'… E QUALCHE VOLTA FATTO MALE I sei giorni di sospensione comminati a Serena Bortone, colpevole di aver fatto e bene il proprio lavoro, è l'ennesimo sintomo di un'azienda in preda a una crisi di nervi. Non bastava la brutta figura fatta da chi ha...

Codice appalti Rai: nuove regole, vecchi vizi

  2 Luglio 2024   rai tv emittenza
A seguito dell’entrata in vigore del Codice Appalti del luglio 2023, la Rai sta predisponendo un nuovo regolamento interno in cui, a nostro avviso, l’azienda sembra voler dar corso a una sua interpretazione di principio: quello di attestare le responsabilità di RUP v...

Rai, aperte le procedure di raffreddamento

  24 Giugno 2024   rai tv emittenza broadcasting
Le Segreterie Nazionali Slc Cgil e Fistel Cisl hanno aperto oggi le procedure di raffreddamento per tutto il Gruppo Rai, in coerenza con quanto annunciato nel comunicato unitario dello scorso 11 giugno. Dato lo stallo della trattativa, a fronte di una improvvisa e ra...

Referendum su Lavoro: 21 giugno iniziativa Usigrai, Cgil, Slc

  15 Giugno 2024   rai tv emittenza
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO USIGRAI, CGIL NAZIONALE, SLC CGIL Roma, 14 giugno - Venerdì prossimo, 21 giugno, si terrà a Roma, a Saxa Rubra, l’iniziativa organizzata congiuntamente da Usigrai, Cgil ed Slc a sostegno dei quattro referendum promossi dalla Confederazio...

Aci, Appalto Customer care: Slc, Fistel, Uilcom scrivono a Urso e Calderone

  7 Giugno 2024   Comunicati stampa call center tlc
(U.S. Slc Cgil) -Roma, 7 giu- “Ennesima azienda pubblica che viola una legge dello stato e condanna i lavoratori ad un destino indegno dell’Art.1 della Costituzione”. È quanto scrivono Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil in una nota congiunta in cui chiedono un incontr...