5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Slc Cgil, in previsione di una iniziativa pubblica sul futuro della Rai, ha deciso di rivolgersi fin d’ora ai nuovi vertici Rai, alle Istituzioni ed ai cittadini, con una prima proposta mirata, che sarà tra i temi in discussione nel corso dell’incontro con l’AD il prossimo 24 settembre.

Bisogna ripartire dalle realtà locali, rilanciare la periferia produttiva dell’azienda.  La Sedi Regionali sono uno dei cardini fondativi del Servizio Pubblico Radiotelevisivo e tra le strutture aziendali in maggiore difficoltà di organico, tecnologie e identità.

Queste realtà aziendali, con la “riforma della Rai”, sono state declassate a presìdi redazionali o trasformate, soltanto su carta, in Centri di Produzione Decentrati (Trieste, Trento, Bolzano, Aosta e da ultima Cagliari).

Oggi, quelle scelte, sono state lo strumento per procedere nella riduzione dell’organico delle sedi: logica che, come abbiamo dichiarato anche in Commissione di Vigilanza, sta portando alla cessazione o esternalizzazione delle attività, col rischio concreto di non poter ottemperare neanche più alla messa in onda dei TGR.

Continuiamo a credere che le Sedi Regionali della Rai siano luoghi istituzionali, spazi di raccordo informativo e culturale, presidi di democrazia con ancora maggiore rilevanza per quelle realtà in cui più identità linguistiche e culturali necessitano di essere rappresentate.

La Rai può aprirsi alla sfida del mercato solo se guarda alla propria storia (gli archivi), alla propria dislocazione territoriale, alla capacità produttiva e alle grandi professionalità interne, smettendo di voler concorrere con i privati nell’acquisto di diritti o nelle grandi produzioni generaliste.

Per questo riteniamo indispensabile rilanciare queste realtà proponendo la creazione di un canale nazionale per le produzioni regionali sui temi più sentiti quali: informazione, società, cultura, recuperando la rappresentazione di quelle attività produttive, storiche e culturali  che rendono il nostro Paese unico.

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Transcom. Accordo per proseguire lo Smartworking

  10 Luglio 2020   call center tlc
GRUPPO TRANSCOM Sottoscritto Accordo per estensione sperimentale lavoro da remoto fino al 31.12.2020 Le Segreterie nazionali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil hanno sottoscritto, in data odierna, un Accordo con le aziende del Gruppo Transcom che prevede, in...

Fase 3 e integrativo al Gruppo Distribuzione

  3 Luglio 2020   call center tlc
Gruppo Distribuzione Fase 3 Gestione emergenza Covid19 e avvio confronto per accordo integrativo aziendale  In data 1 Luglio si è svolto un incontro tra i vertici aziendali di Gruppo Distribuzione, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fis...

Wind3. Accordo su riorganizzazione e Premio di Risultato

  26 Giugno 2020   tlc wind 5G
COMUNICATO Wind3 La sera dello scorso 24 Giugno 2020, in modalità da remoto le Segreterie Nazionali, Territoriali SLC - FISTel - UILCOM, congiuntamente alla delegazione nazionale delle RSU, hanno sottoscritto un accordo con la Direzione di Wind3 relativo al Piano I...

Comdata. Comunicato su lavoro agile

  26 Giugno 2020   comdata call center tlc
COMUNICATO SINDACALE Comunicazione Aziendale su “Lavoro Agile” Da alcuni territori ci segnalano che Comdata ha inoltrato ai lavoratori che svolgono la loro prestazione da casa una missiva datata 15 giugno, della quale ne richiede la firma, avente per oggetto la “ ...

Covisian. Clausola sociale per passaggio in Teleperformance

  26 Giugno 2020   call center tlc teleperformance
Clausola sociale Enel - Sen Taranto. Firmato accordo con Covisian per il passaggio dei lavoratori operanti sull'attività in Teleperformance A seguito della assegnazione della commessa Enel Sen a Covisian si è svolto in data odierna il secondo incontro, tra le segre...

Ristrutturazione sedi Tim

  26 Giugno 2020   tim tlc
Comunicato Ristrutturazione sedi TIM TIM ha comunicato alle scriventi Segreterie nazionali che nelle prossime ore convocherà le RSU e le strutture territoriali di Torino, Milano, Roma, Bari e Palermo per comunicare l’inizio dei lavori di ristrutturazione...