5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

“La sospensione dell’erogazione del secondo acconto dei contributi pubblici alle emittenti radiotelevisive locali del 2016, pagamento già disposto lo scorso 25 febbraio, è una misura sproporzionata e dannosa – così dichiarano in una nota unitaria le segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil.

“E’ infatti dannosa perché i contributi pubblici, che incidono mediamente per circa ¼ dei ricavi totali iscritti a bilancio dalle emittenti locali (79 milioni su 324 nel 2016 secondo i dati dell’Osservatorio di settore), sono fermi alla erogazione del primo acconto del 2016 e ciò si sta riflettendo in modo sempre più negativo sull’andamento occupazionale e sulle condizioni economiche dei lavoratori del settore.”

“Tal misura inoltre è da considerarsi sproporzionata, anche perché con l’erogazione da parte del MiSE del secondo acconto (40% pari ad oltre 30 milioni di Euro), resterebbe comunque un ulteriore residuo delle risorse stanziate (circa 8 milioni di Euro), che, al momento, non verrebbero elargite e che invece sarebbero più che sufficienti per soddisfare le legittime istanze delle imprese qualora fosse accolto il ricorso alla graduatoria ministeriale.”

“Pertanto agiremo legalmente per sbloccare l’erogazione del nuovo acconto lasciando impregiudicati i presupposti dei ricorsi sui quali dovrà pronunciarsi il giudice – annunciano i sindacati di categoria.

“Chiediamo al Governo di intervenire affinchè il nuovo regolamento per le graduatorie, approvato dal Consiglio dei Ministri il 7 agosto 2017, sia effettivamente più snello e garantire stanziamenti più rapidi così come previsto. Ad oggi, purtroppo, i contributi dovuti anche per il 2017 e il 2018 risultano non versati.”

“Il MiSE – concludono Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil - dovrebbe monitorare l’andamento occupazionale dell’intero settore nella transizione dalla vecchia alla nuova normativa, e dovrebbe anche vigilare sulla regolarità delle retribuzioni e sul rispetto dei CCNL stipulati dalle associazioni comparativamente più rappresentative, da parte delle imprese destinatarie dei contributi pubblici.”

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Raggiunto l'accordo sulle ferie Vodafone.

  29 Aprile 2020   tlc vodafone
COMUNICATO VODAFONE Il 29 Aprile c.m. azienda, OO.SS Nazionali e coordinamento Rsu hanno sottoscritto accordo su chiusure collettive per le aree non operative. Le giornate di chiusure collettive saranno usufruite come Ferie, per lasciare a disposizione dei lavora...

Ferie Vodafone. Inopportuna l'iniziativa aziendale.

  29 Aprile 2020   tlc vodafone
COMUNICATO SINDACALE VODAFONE La comunicazione aziendale sulla pianificazione delle ferie non è opportuna per due ordini di motivi. In primo luogo, la bozza di accordo sindacale, ancora in fase di discussione, prevede la possibilità di pianificare per tutti...

Soddisfacente accordo a Olivetti - Trust Technologies

  24 Aprile 2020   tlc salute sicurezza
C O M U N I C A T O OLIVETTI – TRUST TECHNOLOGIES (Gruppo TIM) - Accordo Covid-19- FERIE e art. 4 ISOPENSIONE - Il 22 Aprile 2020 le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL si sono incontrate con la direzione aziendale di Olivetti e Trust Tech...

Comunicato accordo Ferie a Sparkle.

  24 Aprile 2020   tlc
C O M U N I C A T O TI SPARKLE (Gruppo TIM) - Accordo FERIE - In data 21 Aprile 2020, le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL si sono incontrate con la direzione aziendale di TI Sparkle SPA congiuntamente con le RSU ed i territori. L’espo...

Corretta applicazione degli accordi in Rai. Comunicato unitario

  24 Aprile 2020   rai emittenza salute sicurezza
Roma, 24 aprile 2020 Corretta Applicazione dell'Accordo, Flessibilità e Modelli organizzativi in Emergenza L’osservatorio costituito con l’accordo del 4 aprile, a cui partecipano le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, FNC-UGL, SNATER, ...

Fis per Covid-19 e indennità di malattia. Segreterie nazionali scrivono all'Inps

  22 Aprile 2020   call center tlc salute sicurezza
Roma 20 aprile 2020 Alle tutte le Strutture Oggetto: FIS per Covid-19 ed indennità di malattia In data odierna abbiamo inviato alla Presidenza dell’INPS una nuova urgente richiesta di ulteriore chiarimento e completamento rispetto a quanto riportato nella...