5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

COMUNICATO INCONTRO SKY DEL 15/10/2020

In data 15/10/2020 si sono incontrate le OOSS rappresentate dalle Segreterie Nazionali, territoriali, e da tutte le RSU del gruppo Sky con la direzione aziendale per fare il punto della situazione riguardo l’evolversi dell’andamento aziendale sia da un punto di vista economico e produttivo che da quello della gestione dell’emergenza a causa della pandemia da Covid19.

MISURE DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO

Purtroppo a causa dell’aumentare costante del numero dei contagi nel paese, il piano di rientro graduale dei lavoratori che volontariamente avrebbero voluto riprendere l’attività con qualche giorno di presenza in ufficio, è stato sospeso e sarà ripreso più in là nel tempo, qualora le condizioni generali di sicurezza lo rendano possibile.

Si dovrà necessariamente proseguire con costanti confronti con i comitati territoriali, che fino ad oggi hanno dato un valido contributo alla gestione dell’emergenza.

La direzione aziendale al fine di contrastare più efficacemente il diffondersi del contagio ha proposto, sempre su base volontaria, di dotare i lavoratori di un dispositivo di tracciamento, che consenta di ricostruire più efficacemente i contatti che una persona risultata positiva al Covid19 ha avuto nei giorni precedenti al rilevamento della positività. Le OOSS hanno espresso a proposito forti perplessità derivanti dalle complicanze che tale sistema potenzialmente comporta, tuttavia hanno acconsentito ad approfondire la tematica.

ANDAMENTO ECONOMICO

Gli effetti sull’economia globale, causati dalla pandemia, si stanno mostrando estremamente pesanti, ed anche il comparto televisivo ha scontato forti perdite a livello soprattutto di introiti pubblicitari, che non hanno seguito l’aumento generalizzato dello share su tutte le emittenti nazionali.

Per quanto riguarda Sky inoltre, sta pesando la difficoltà ad ammortizzare con la scarsa crescita del numero degli abbonamenti, i pesanti investimenti sui diritti televisivi in particolare sul calcio. A questo si aggiunge il lancio del nuovo prodotto Sky Wifi, che essendo un investimento a lungo termine, prevede un ritorno dello stesso non prima del 2023. Tutto ciò considerato, la direzione aziendale, a fronte di una chiusura di bilancio dell’esercizio 2020 negativa, ha proposto di posticipare la definizione del nuovo PDR al 2021. Le OOSS preso atto della situazione e considerando che qualsiasi parametro si voglia utilizzare, il premio con una situazione economica negativa, non darebbe corso a nessuna erogazione, hanno chiesto all’azienda di corrispondere comunque una liberalità a riconoscimento del lavoro svolto nei mesi scorsi, in condizioni difficilissime, da tutti i dipendenti del gruppo.

SMART WORKING E ARMONIZZAZIONE DEGLI ACCORDI

Le parti hanno convenuto che il perdurare della situazione di emergenza, necessita di un adeguamento costante degli accordi per una ottimale gestione delle varie fasi della pandemia. Va inoltre predisposto un lavoro preparatorio, che consenta una volta usciti dallo stato di emergenza, di raggiungere un accordo strutturale sullo smart working, nel contempo si deve comunque intervenire, per migliorare le varie problematiche che si presentano nella gestione dell’attuale lavoro da remoto. Si è deciso di intraprendere una ricognizione “tecnica”che possa fornire al successivo tavolo negoziale un quadro di riferimento preciso circa l’accordistica presente nel gruppo, consentendo di armonizzare l’attuale quadro normativo aziendale.

ART.4 LEGGE FORNERO

L’azienda ha deciso di ricorrere all’applicazione dell’art.4 della Legge Fornero che consentirà di accompagnare al pensionamento anticipato circa una trentina di addetti. Le parti si sono aggiornate al prossimo 30 Ottobre per proseguire la discussione su questi temi e per avere un aggiornamento
riguardante la situazione dei lavoratori ex R2 che ancora non hanno avuto ricollocazione definitiva.

Roma, 20-10-2020

LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Tim. Risposte positive per i TOF

  25 Novembre 2020   tim tlc salute sicurezza
TIM - Risposte positive per i TOF alle rivendicazioni Confederali in periodo COVID A seguito della forte pressione esercitata nelle ultime settimane verso la Direzione TIM dalle Segreterie Nazionali Confederali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, dai nostri rapprese...

Comunicato Sielte

  20 Novembre 2020   tlc
In data 17 novembre 2020 c/o L'unione degli Industriali di Roma si è svolto il previsto incontro tra la Direzione Sielte, le OOSS Nazionali e, in video conferenza, con il Coordinamento Nazionale delle RSU, al fine di aprire un confronto di merito rispetto alla comuni...

Rinnovo CCNL Tlc. Sintesi delle modifiche.

  19 Novembre 2020   tlc
RINNOVO CCNL TELECOMUNICAZIONI 2020 - CONSIDERAZIONI ED INDICAZIONI PER LE ASSEMBLEE Lo scorso 12 novembre si è chiuso l’accordo relativo al rinnovo del contratto delle Telecomunicazioni. Il Ccnl nato nell’anno 2000, dal 2013 non vedeva un rinnovo così consi...

Nota unitaria gruppo Abramo

  19 Novembre 2020   call center tlc
La dirigenza aziendale di Abramo CC ha comunicato alle Segreterie Nazionali di SLC Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil il percorso di concordato preventivo presentato il 30 ottobre al Tribunale di Roma che si concluderà nei successivi 120 giorni salvo proroghe. Nei pross...

Comunicato emergenza Covid-19 gruppo Tim

  19 Novembre 2020   tim tlc salute sicurezza
Gruppo TIM –EMERGENZA COVID 19 Il COVID-19 è prepotentemente entrato nelle nostre vite e purtroppo oggi ci ritroviamo di fronte ad una recrudescenza del fenomeno, con un’intensità che lascia ben poco spazio alle incertezze ed alle indecisioni in merito alle misure...

Comunicato unitario sul rinnovo del Ccnl Tlc

  16 Novembre 2020   tlc
COMUNICATO NAZIONALE UNITARIO CCNL TLC: un rinnovo importante che porta risposte concrete alle Lavoratrici ed ai Lavoratoridella filiera e guarda al futuro de lSettore e del Paese. Dopo una serrata trattativa si è concluso nella giornata del16 novemb...