Il Parlamento europeo ha adottato ieri 12 settembre 2018, la relazione sulla regolamentazione del diritto d’autore in ambito digitale.
UNI MEI, la categoria di UNI Global che rappresenta l’emittenza, l’intrattenimento e lo spettacolo, plaude al voto del Parlamento europeo favorevole al rafforzamento della posizione degli autori degli interpreti ed esecutori in ambito comunitario.


UNI rivolge il proprio apprezzamento nei confronti di tutti i membri del Parlamento europeo che hanno sostenuto il giusto ed equilibrato compromesso fra interessi diametralmente opposti che si sono a lungo scontrati su tale materia, sottolineando l’importanza degli emendamenti adottati sul tema della remunerazione delle figure creative.
Gli articoli, da 14 a 16, del capitolo III, sono quelli maggiormente significativi per la categoria e sono quelli sui quali si è incentrato il dibattito e l’attenzione di tutte le Organizzazioni Sindacali che, come SLC, rappresentano questi professionisti negli stati membri.


Gli emendamenti approvati dal Parlamento migliorano significativamente la proposta avanzata dalla Commissione nel 2016 ed aprono un’opportunità irripetibile per inserire strumenti di riequilibrio tra i colossi multinazionali che gestiscono le piattaforme digitali e le figure autorali che producono i contenuti.
In sintesi, vengono introdotti nel testo gli elementi cardine per una remunerazione proporzionale che copre l’intera vita economica delle opere e che consentirà una completa e accurata trasparenza delle informazioni relative allo sfruttamento delle stesse.
Viene inoltre riconosciuto, a queste figure professionali, di accedere alla contrattazione collettiva come strumento per conseguire accordi di categoria, così come sono previsti strumenti di conciliazione per il superamento delle controversie.


Questi articoli, come modificati dalla commissione JURI, costituiscono una buona base per le discussioni che seguiranno in Consiglio e in Commissione. Un percorso al termine del quale, se non interverranno stravolgimenti, l’Europa si sarà dotata di uno strumento d’avanguardia per promuovere una condizione di reale sostenibilità di questo mercato.
UNI MEI esorta per questo tutti i negoziatori della Commissione, del Consiglio e del Parlamento a proseguire i lavori non tradendo il mandato forte e chiaro che il Parlamento europeo ha espresso con il voto di ieri e a concludere l’iter per l’approvazione definitiva di questa Direttiva entro la scadenza elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo, prevista per maggio 2019.

Maurizio Feriaud

Roma 13 settembre 2018

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Masha Amini, la Slc Cgil a fianco alle donne in lotta in Iran

  22 Settembre 2022   Primo-Piano internazionale
FEMMINICIDIO MASHA AMINI: LA SLC CGIL SOSTIENE L'AUTODIFESA DELLE DONNE IN LOTTA IN IRAN Esprimiamo la nostra rabbia per la morte di Masha Amini, ragazza di 22 anni del Kurdistan iraniano, arrestata il 13 settembre scorso e uccisa dalla polizia morale di Teheran co...

Nota su 14mo congresso CES

  14 Giugno 2019
Il 14° Congresso della Confederazione europea dei sindacati si è tenuto a Vienna dal 21 al 24 maggio 2019. Al Congresso hanno partecipato circa 600 delegati nominati dalle organizzazioni sindacali dei Paesi di tutta Europea, affiliate alla CES. Per la prima...

Manifestazione il 26 aprile a Bruxelles

  18 Aprile 2019
Cgil, Cisl e Uil scenderanno in piazza a Bruxelles il prossimo 26 aprile al fianco dei sindacati europei, in vista delle elezioni del 23-26 maggio. ‘Call to action for a fairer Europe for workers’, questo lo slogan della manifestazione europea per i diritti del...

Solidariteti, una nuova pagina nella storia della sindacalizzazione dei call-center

  19 Febbraio 2019   call center tlc internazionale
SLC Nazionale esprime la più viva soddisfazione per la costituzione del sindacato albanese SOLIDARITETI che rappresenta i lavoratori dei call-center di quel Paese. Parliamo di circa 30.000 lavoratori, giovani e altamente professionalizzati, che operano per alcune mul...

Buone pratiche per lavorare in salute nel settore ICT

  30 Gennaio 2019   tlc ict salute sicurezza
UNI Europa ICTS e il suo partner sociale ETNO (l'Associazione che rappresenta gli Operatori Telefonici  europei) hanno lanciato le nuove linee guida "Good Work Good Health II" sul benessere mentale nell’ambito del rinnovato, ed in continua evoluzione, mondo del...

Teleperformance: nuovo logo per l'alleanza sindacale nella più grande multinazionale di Call Center

  6 Novembre 2018   tlc teleperformance
Presentiamo il nuovo logo dell’Alleanza Sindacale di Teleperformance, sintesi della volontà di tutte le Organizzazioni aderenti di estendere i diritti dei lavoratori, della più grande multinazionale di call center, in ogni angolo del mondo. (download Logo) Mauriz...