8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

L'11 gennaio si è tenuta una riunione tra SLC e NIdiL, presente la CGIL Nazionale, e si è definito quanto segue.
Considerato che l'SLC e la CGIL Nazionale hanno avviato un Progetto per riconoscere i diritti per dare rappresentanza alle lavoratrici e ai lavoratori che operano nel mondo dello sport, e che analogo lavoro è stato avviato da NIdiL Nazionale, definendo un "Piano di Lavoro" capace di affrontare le diverse e complesse problematiche che riguardano il mondo dello sport.
Pensiamo che per questo sia necessario definire un Progetto finalizzato, capace di individuare quali strumenti e interventi intraprendere per affrontare le problematiche attinenti al "Mondo dello Sport” in generale e in modo particolare quello dilettantistico/amatoriale e sociale, facendo riferimento all'insieme dei lavoratori che noi vogliamo rappresentare e meglio organizzare.
Perciò riteniamo sia opportuno unire tutte le forze interessate (politiche, istituzionali e sociali) iniziando con l’attivare un utile collaborazione fra l’SLC e NIdiL.
Questa sinergia ci permetterà di analizzare e cercare di risolvere le varie storture e le contraddizioni di un settore che oggi conta non meno di un milione e duecentomila addetti, con un volume di affari che fra il diretto e l’indotto arriva a oltre il 4% del PIL.
Considerato che queste contraddizioni e storture, oltre che a lasciare la gran parte di questi lavoratori senza diritti e tutele, vedono macroscopiche differenze di trattamento non solo fra i lavoratori addetti agli impianti, ma anche fra gli stessi atleti e preparatori atletici, il tutto avallato da una carente legislazione miope ed emergenziale.
Questi Progetti sono per la nostra Organizzazione una grande occasione di confronto e creazione di relazioni con soggetti che difficilmente riusciamo ad intercettare.
Tutto ciò può e deve rilevarsi una opportunità di consenso e di adesione dei lavoratori, in coerenza con quanto contenuto nella proposta di legge sulla “Carta dei diritti universali del lavoro” presentata dalla CGIL.
A seguito di quanto sopra, per i prossimi giorni stiamo provvedendo a programmare un’ulteriore riunione.

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Mediterraneo Requiem" 24 giugno con artisti delle fondazioni liriche di tutta Italia

Lunedì 24 giugno alle 21, nella Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola a Roma, artisti del coro provenienti dai teatri Petruzzelli di Bari, Comunale di Bologna, Lirico di Cagliari, Maggio Musicale Fiorentino, Carlo Felice di Genova, San Carlo di Napoli, Regio di Parma, Ope...

Lirica: stabilizzare i precari delle fondazioni liriche

Siamo a conoscenza del fatto che in questi giorni il Governo discuterà un decreto legge sulle Fondazioni Liriche, per trovare una soluzione ai precari, che in questo settore sono cresciuti ben oltre le necessità - così annuncia un comunicato unitario SLC CGIL, FISTEL...

A fine giugno chiudono iscrizioni al bando "Sostegno al reportage sociale Alessandro Leogrande"

  11 Giugno 2019
Il Sostegno al reportage sociale “Alessandro Leogrande”, del valore di € 5.000, è stato istituito all'inizio di quest'anno dal Sindacato Lavoratori Comunicazione Cgil, dalla Federazione Lavoratori Agroindustria Cgil  e Fondazione Giuseppe Di Vittorio, per s...

Teatro: firmato protocollo contro discriminazioni e molestie

  4 Giugno 2019   Spettacolo Comunicati stampa teatro
Oggi i sindacati di categoria Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil insieme a Federvivo (Federazione dello Spettacolo dal Vivo rappresentata in Agis) hanno firmato un protocollo che impegna chiunque a qualunque titolo lavori a rispettare un preciso codice di condotta. L...