6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Si è conclusa la riunione su mercato privati, nel corso della quale l’azienda ci ha illustrato gli avanzamenti rispetto a quanto avevamo richiesto negli incontri precedenti.
Abbiamo ribadito la necessità di accelerare in tempi certi gli interventi in particolare modo in quelle realtà che sono palesemente in difficoltà.


Fermo restando quanto previsto con l’accordo del 13 giugno abbiamo concordato l’inserimento di nuove risorse da realizzare dal 1 ottobre al 31 dicembre in base alle seguenti direttrici:
* Sportellizzazione di almeno 200 FTE provenienti da PCL entro il 31/12/2018 (dando priorità agli ASI)
* Sportellizzazione di 74 risorse, entro il 30/11/2018, dalla riorganizzazione COO
* Sportellizzazione fino a 45 risorse provenienti da altre società del gruppo
* Sportellizzazione di ulteriori 340 risorse da PCL prioritariamente tra quelle idonee a job posting precedenti, inserite in graduatorie territoriali, e poi prendendo in considerazione le richieste delle risorse interessate, previa sussistenza dei requisiti richiesti. L’azienda ci ha comunicato che detta operazione vedrà interessate 9 regioni e un numero di province superiore a quelle comunicate.
* 420 nuove assunzioni dal mercato esterno sui ruoli di scf/m, prevalentemente con contratto di apprendistato, considerando anche il bacino delle risorse che hanno prestato servizio come CTD. Gli inserimenti saranno preceduti dalla mobilità nazionale dei primi due specialisti per graduatoria, relativa alle province interessate, in caso di rinuncia si scorrerà la graduatoria.
* Per effettuare la mobilità volontaria nazionale il personale verrà contattato secondo l’ordine ottenuto unificando le graduatorie PT/FT, fermo restando il regime orario individuale di provenienza
* Assunzione dal mercato esterno di 80 risorse, entro il 31/12/2018, da inserire in realtà territoriali “disagiate” laddove detti posti non siano stati coperti con recruting interno
* Trasformazione da pt/fa fino a 384 fte
Il percorso verrà monitorato attraverso incontri di verifica previsti entro il 15 ottobre, 15 novembre, 15 dicembre p.v.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLP- CISL SLC- CGIL UILPOSTE-UIL FAILP-CISAL CONFSAL COM FNC – UGL COM.NI

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste: dubbi sulla funzionalità di alcune modifiche all'organizzazione aziendale

  10 Aprile 2018
La scrivente Organizzazione Sindacale ha volutamente atteso alcuni giorni prima di esternare alcune riflessioni rispetto ai contenuti dell’Ordine di Servizio nr. 14 del 29 marzo u.s., contenete importanti riorganizzazioni. Pur comprendendo che i perimetri organizzat...

Poste: comunicato incontro e verbale FERIE

  29 Marzo 2018   Comunicati stampa
Nell’incontro tenuto in azienda il 28 marzo cm si è giunti a definizione della trattativa sulle ferie. Sono state individuate regole certe circa la fruizione delle ferie atte a delimitare la cattiva gestione delle stesse in azienda. Abbiamo ribadito la necessità di...

Poste: Di Ceglie (Slc Cgil), pensionati non ricevono la liquidazione da oltre 2 anni

  8 Marzo 2018
"La vicenda delle Buonuscite dei dipendenti postali sembra sempre di più una farsa - denuncia una nota di Nicola Di Ceglie, segretario nazionale Slc Cgil. Non soltanto si assiste al congelamento delle somme senza rivalutazione dal 1998, anno in cui Poste cambia la s...

Poste: preoccupazione per contrazione costo lavoro

  27 Febbraio 2018
"Leggiamo dai lanci stampa le dichiarazioni dell’Amministratore Delegato di Poste Italiane sul nuovo Piano d’Impresa. Il nostro giudizio, che resta in attesa di prendere visione dei numeri, è di soddisfazione per l’annunciata valorizzazione dell’azienda nel settore d...

Di Ceglie (Slc Cgil), Poste: "assuma personale per garantire e sviluppare i propri servizi"

  15 Dicembre 2017
"Poste Italiane, in adeguamento alle proprie linee di business, ha necessità di personale non solo per sviluppare la propria rete logistica, ma anche per garantire i servizi universali all’interno degli Uffici Postali", risponde così Nicola Di Ceglie, segretario nazi...

Incontro "Poste Italiane: cambia il lavoro, cambiano le forme"

  5 Dicembre 2017
I lavoratori di Poste Italiane sono stati, nel corso di questi ultimi anni, al centro di una condizione lavorativa svantaggiata e precaria, per motivi legati ad una più ampia e distorta idea del lavoro da parte della classe politica e per la reiterata assenza del Ccn...