6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Si è svolto ieri il previsto incontro di verifica sull’applicazione dell’accordo del 13 giugno. Nel corso della riunione ci siamo soffermati in particolare sulla definizione delle regole per dar corso alla mobilità nazionale, ulteriore step previsto dall’accordo, in modo da rimodulare il personale sul territorio nazionale e poter passare alla fase successiva con un riallineamento degli uffici da rioffrire alle trasformazioni da PT a FT.
Come previsto dall’accordo del 27 settembre u.s. per la mobilità volontaria nazionale del personale, con figura professionale di portalettere e di operatore di sportello, si procederà a unificare le graduatorie provinciali del personale Part Time e Full Time, ordinate secondo il punteggio già presente nelle singole graduatorie.
Per ridurre il più possibile i tempi di realizzazione delle fasi di trasferimento, utile a velocizzare le stabilizzazioni degli ex CTD, si farà ricorso ad un applicativo informatico attraverso il quale il lavoratore potrà scegliere direttamente gli uffici della provincia richiesta messi a disposizione, secondo la procedura di seguito indicata:
 L’azienda provvederà, da domani, a diffondere un comunicato in tutti gli uffici contenente l’operatività e i tempi per aderire alla mobilità.
 Invierà, entro il 23 ottobre p.v., una email all’indirizzo di posta elettronica indicato dal lavoratore nell’istanza di mobilità volontaria nazionale, contenete il comunicato inviato a tutti gli uffici, per permettere anche a coloro che sono assenti dal servizio di poter scegliere di aderire alla mobilità.
 Dal 22 al 29 ottobre i lavoratori presenti nelle varie graduatorie provinciali potranno accedere, con le proprie credenziali attraverso la INTRANET aziendale, all’applicativo informatico predisposto.
 All’interno della procedura saranno indicate:
 La propria posizione in graduatoria per la provincia richiesta dal lavoratore in fase di presentazione dell’istanza di mobilità volontaria nazionale.
 L’elenco degli uffici messi a disposizione nella provincia richiesta.
 Il singolo lavoratore potrà indicare, in ordine di priorità, l’ufficio o gli uffici in cui accetterebbe di essere trasferito.
 I lavoratori assenti dal servizio dal 22 al 29 ottobre, potranno recarsi presso l’ufficio postale più vicino per accedere all’applicativo informatico.
 Una volta inserito e salvato l’ordine di scelta, non potrà più essere modificato.
 Il lavoratore che non accede all’applicativo sarà considerato rinunciatario.
 In caso di indicazione dell’ordine di priorità solo per alcuni uffici, tra quelli disponibili, il lavoratore sarà considerato rinunciatario per gli uffici non indicati.
 L’applicativo procederà quindi automaticamente, a partire dal 12 novembre 2018, all’associazione tra gli uffici disponibili ed i singoli lavoratori, sulla base del relativo posizionamento in graduatoria e delle priorità dai medesimi espresse.
 L’associazione del singolo lavoratore all’ufficio genererà, in modo automatico, il trasferimento NON PIÙ RINUNCIABILE dell’interessato.
 L’effettiva decorrenza del trasferimento sarà comunicata dall’Azienda al singolo lavoratore interessato, entro il 15 dicembre 2018, secondo le procedure ordinarie.
Riteniamo, attraverso questa nuova modalità di gestione delle istanze di mobilità volontaria, di aver contribuito a rendere ancora più trasparente e scorrevole la realizzazione dei trasferimenti in ambito nazionale, soprattutto permettendo, per la prima volta, di accettare il trasferimento in base alla scelta dell’ufficio o degli uffici e non della sola provincia.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLP-CISL SLC-CGIL UILPOSTE FAILP-CISAL CONFSAL-COM.NI UGL-COM.NI

Scarica il Verbale di Incontro

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane: denuncia per lavoro straordinario del 25 aprile

  26 Aprile 2019   Comunicati stampa poste italiane
Slc Cgil Sicilia, sostenuta dalla struttura nazionale di Slc Cgil, denuncia Poste Italiane all'ispettorato del lavoro regionale poichè l'azienda risulta aver "invitato" i portalettere con contratto a tempo determinato e indeterminato a recarsi al lavoro, proprio nel...

Poste Italiane: primo monitoraggio stress e patologie

  10 Aprile 2019   Comunicati stampa poste italiane
Inca e Slc Cgil hanno presentato oggi ai lavoratori ed ai rappresentanti sindacali della più grande azienda pubblica italiana la prima indagine sulla qualità del lavoro nel settore finanziario.  "Un'indagine a tutto campo - commenta Silvino Candeloro del col...

Poste Italiane: campagna nazionale tra lavoratori del comparto finanziario

  9 Aprile 2019   poste italiane servizi postali
In Italia, l’attività dei lavoratori addetti alla consulenza finanziaria in Poste Italiane espone molti lavoratori e molte lavoratrici a pressioni psicologiche che hanno un forte impatto sulle loro condizioni di salute: il raggiungimento degli obiettivi Commerciali, ...

Poste: azienda risponda a nostre obiezioni su discriminazioni lavoratori

  29 Marzo 2019   poste italiane
 “È grave che Poste Italiane, una delle più grandi aziende pubbliche di servizio del Paese, non abbia ritenuto utile approfondire e rispondere alle obiezioni da noi sollevate su temi sensibili e delicati come quelli che riguardano il diritto delle...

Poste: bene accordo a Torino per servizio portalettere senza mezzi a motore

  28 Marzo 2019   poste italiane
Una buona notizia per i dipendenti di Poste italiane e per l'ambiente: è stato sottoscritto unitariamente, per la città di Torino, un accordo che prevede la riorganizzazione del recapito cittadino volto ad aumentare le zone servite senza l'ausilio di mezzi a motore s...

Poste: no ad accordo mobilità discriminatorio

  22 Marzo 2019   Comunicati stampa poste italiane
Non basta sbandierare un grande bilancio, nè basta pubblicare un codice etico senza applicarlo. Slc Cgil oggi si è rifiutata di firmare un accordo di mobilità che consideriamo discriminatorio" dichiara Nicola Di Ceglie, segretario nazionale Slc Cgil in merito all'acc...