Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

Si è svolto, in data di ieri, il previsto incontro sul riordino del Chief Operating Office, quale seguito della riunione del 7 maggio. Si è svolto, in data di ieri, il previsto incontro sul riordino del Chief Operating Office, quale seguito della riunione del 7 maggio. La linea si è presentata al tavolo con avanzamenti in materia di assetti micro-organizzativi e sui criteri di determinazione degli organici dei diversi Centri.

Varato il relativo piano di formazione, destinato ad oltre mille risorse e finalizzato a supportare l’importante fase di cambiamento, a sviluppare conoscenze e competenze, ad azionare leve motivazionali e di coinvolgimento dei lavoratori nei processi. Le metodologie di erogazione saranno l’aula, l’affiancamento, la modalità on-line. Garantite operazioni di pulizia inquadramentale, in ossequio al principio che a parità di mansione dovrà corrispondere parità di qualifica. Tale operatività consentirà il superamento dei tanti disallineamenti ancora in essere in molti centri.

L’intera manovra di specializzazione dei siti e di migrazione delle lavorazioni, nonché di adeguamento degli organici, con previsione di nuove figure ad elevato contenuto professionale, sarà implementata progressivamente e completarsi nel corso del corrente anno.

La delegazione sindacale, pur apprezzando gli sforzi sin qui profusi in direzione delle fasi di ingegnerizzazione e strutturazione del grande Service Amministrativo, ha richiamato l’Azienda sulla necessità di un avanzare dei processi non avulso dal sostegno di un sano impianto di Relazioni Industriali, a livello centrale e soprattutto territoriale, dove il nuovo modello impatterà in termini di ricadute organizzative. Inoltre, è stata formulata la richiesta di una puntuale mappatura di tutti i siti, in logica Hub e Spoke, per meglio comprendere l’esatta distribuzione degli organici presenti nel perimetro dl Back Office e di Assistenza Clienti della Divisone.

Le OO.SS. hanno altresì richiamato l’Azienda sul rispetto degli affidamenti assunti con verbale del 24 luglio 2018, condiviso in materia di incrementali politiche attive del lavoro, volte ad offrire ulteriori opportunità di trasformazione dei rapporti da part-time a full-time all’interno del perimetro di COO nei territori del sud. A tal riguardo, l’Azienda ha garantito, entro tempi molto brevi, il rafforzamento degli organici in taluni siti, ad iniziare da quello di Palermo, interessato, lo si rammenta, dai noti distacchi di Postel, per poi proseguire sui restanti centri sempre allocati in ambiti geografici con scarse opportunità di sviluppo.Il confronto proseguirà con prossimi incontri su tematiche inerenti le razionalizzazioni immobiliari, orari di servizio e turnistica, evoluzione attività del ramo Assicurativo e Risparmio (ambito Servizio Assistenza Clienti).

Le SEGRETERIE NAZIONALI

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane: indagine sulla salute di sportellisti e portalettere

  17 Giugno 2024   poste italiane servizi postali salute
Tempi moderni, vecchio male QUANDO IL RITMO DIVENTA IMPORTANTE Come stanno portalettere e sportellisti di Poste italiane? Lo abbiamo chiesto direttamente a loro. Grazie agli oltre seimila questionari raccolti nei mesi scorsi, siamo pronti a presentare i risultati d...

Poste Italiane, no al francobollo per un fascista e violento

  10 Giugno 2024   poste italiane
(U.S.Slc Cgil) - Roma, 10 giu - “Il Governo Meloni tra la Liberazione di Roma dall’occupazione nazi-fascista e gli squadristi sceglie di celebrare questi ultimi”. È quanto scrive Nicola Di Ceglie, Segretario nazionale Slc Cgil che condanna senza appello l’emissione d...

Poste italiane: Cgil ed Slc “Governo fa mezzo passo indietro, ma operazione rimane sbagliata. Proseguiamo nel contrasto a privatizzazioni”

(U.S.Slc Cgil) -Roma, 30 mag- “Il contestato progetto di svendita di ulteriori quote di Poste italiane registra oggi un mezzo passo indietro del Governo”. Sono il Segretario confederale Cgil Pino Gesmundo e Nicola Di Ceglie, Segretario nazionale Slc, a “prendere atto...

Poste: Di Ceglie, “Accordo storico contro il lavoro povero”

Il Segretario nazionale Slc Cgil: “Vantaggi innovativi a tutela di tutti i lavoratori” (U.S.Slc Cgil) - Roma, 17 mag - Un accordo storico contro il ‘lavoro povero’. È quello intervenuto nella tarda serata di ieri fra i vertici di Poste Italiane, Slc Cgil e le altre s...

Poste: Solari, "Giorgetti guardi i dati trimestrali. Ha ancora senso privatizzare?"

(U.S.Slc Cgil) - Roma, 15 mag - “Penso che il ministro dell’Economia, Giorgetti, dovrebbe dare un’occhiata alla trimestrale di Poste Italiane. Ne ricaverebbe che l’utile dichiarato per il solo primo trimestre di questo anno è di oltre 500 milioni di euro, di cui circ...

Poste Italiane, interlocutorio l'incontro su Mercato Privati

  10 Aprile 2024   poste italiane servizi postali
Si è svolto oggi l’incontro con l’azienda sulle tematiche relative a Mercato Privati incluse nel Piano Industriale. Si è trattato di un incontro interlocutorio, in cui l’azienda ci ha presentato tutte le linee di sviluppo che riguarderanno la divisione nel prossimo f...