6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

PCL - Clausole Elastiche - Incontro del 20 febbraio 2020

Con l’accordo in materia di Clausole Elastiche in ambito PCL, siglato nella serata di ieri, si rendono esigibili le previsioni contenute nelle norme contrattuali e negli ultimi Accordi aziendali di implementazione del processo riorganizzativo del settore.

Al fine di garantire il potenziamento della copertura sulle attività di Recapito, l’intesa prevede l’attivazione dell’Istituto della Clausola Elastica speciale in favore dei lavoratori part-time che volontariamente ne faranno richiesta. Di conseguenza, l’attività di lavoro di costoro sarà prolungata sino ad un massimo del 90% della normale prestazione annua a tempo pieno.

I lavoratori part-time, anche non attualmente in servizio, potranno aderirvi se in possesso dei requisiti di cui all’art. 23 del vigente CCNL.

L’adesione al processo potrà avvenire attraverso l’utilizzo di un applicativo informatico dedicato, simile a quello utilizzato per la mobilità nazionale, indicando la propria provincia di assegnazione e, volontariamente, una ulteriore in ambito regionale o nazionale.

Successivamente, sempre utilizzando lo stesso applicativo, si potranno scegliere in ordine di preferenza i Centri di Distribuzione presenti nella propria provincia, o in quella ulteriormente prescelta, dove svolgere la prestazione. Inoltre, con cadenza semestrale, dall’applicativo sarà possibile modificare l’ordine di preferenza dei Centri di Distribuzione. Le graduatorie saranno compilate su base provinciale.

L’Azienda, in presenza di necessità organizzative e produttive, procederà a contattare i lavoratori in base all’ordine di graduatoria, redatta con il criterio dell’anzianità aziendale e, in caso di parità, di quella anagrafica, tenendo conto del principio della rotazione previsto dal Contratto Nazionale.

Il lavoratore utilmente collocato in graduatoria sarà contattato dall’Azienda almeno tre giorni prima della formalizzazione dell’Istituto. Nel caso non accetti la destinazione, manterrà lo stesso posizionamento nella graduatoria.

L’accordo sulle clausole elastiche in PCL rappresenta un ulteriore tassello in tema di rafforzamento degli organici in settori strategici di Poste Italiane.
Seppur soddisfatti, il nostro obiettivo primario resta sempre quello della trasformazione di tutti i rapporti di lavoro da part-time in full-time. Tale finalità sarà ulteriormente implementata con i prossimi incontri in materia di Politiche Attive che saranno calendarizzati già a partire dal mese di marzo.

Roma, 21 febbraio 2020

LE SEGRETERIE NAZIONALI

Slc-Cgil    Slp-Cisl    Uil-Poste    Failp-Cisal    Confsal-Comunicazioni    Ugl-Comunicazione

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane: Lavoratori costretti a lavorare il 25 aprile ed il 1° maggio

  3 Maggio 2019   poste italiane
 “Nelle due giornate del 25 aprile e del 1° maggio, Poste Italiane ha “invitato” lavoratori a tempo determinato ed  indeterminato a recarsi a lavoro in una condizione mai verificatasi in precedenza”. Lo denunciano in una nota congiunta il Vic...

Poste Italiane: denuncia per lavoro straordinario del 25 aprile

  26 Aprile 2019   Comunicati stampa poste italiane
Slc Cgil Sicilia, sostenuta dalla struttura nazionale di Slc Cgil, denuncia Poste Italiane all'ispettorato del lavoro regionale poichè l'azienda risulta aver "invitato" i portalettere con contratto a tempo determinato e indeterminato a recarsi al lavoro, proprio nel...

Poste Italiane: primo monitoraggio stress e patologie

  10 Aprile 2019   Comunicati stampa poste italiane
Inca e Slc Cgil hanno presentato oggi ai lavoratori ed ai rappresentanti sindacali della più grande azienda pubblica italiana la prima indagine sulla qualità del lavoro nel settore finanziario.  "Un'indagine a tutto campo - commenta Silvino Candeloro del col...

Poste Italiane: campagna nazionale tra lavoratori del comparto finanziario

  9 Aprile 2019   poste italiane servizi postali
In Italia, l’attività dei lavoratori addetti alla consulenza finanziaria in Poste Italiane espone molti lavoratori e molte lavoratrici a pressioni psicologiche che hanno un forte impatto sulle loro condizioni di salute: il raggiungimento degli obiettivi Commerciali, ...

Poste: azienda risponda a nostre obiezioni su discriminazioni lavoratori

  29 Marzo 2019   poste italiane
 “È grave che Poste Italiane, una delle più grandi aziende pubbliche di servizio del Paese, non abbia ritenuto utile approfondire e rispondere alle obiezioni da noi sollevate su temi sensibili e delicati come quelli che riguardano il diritto delle...

Poste: bene accordo a Torino per servizio portalettere senza mezzi a motore

  28 Marzo 2019   poste italiane
Una buona notizia per i dipendenti di Poste italiane e per l'ambiente: è stato sottoscritto unitariamente, per la città di Torino, un accordo che prevede la riorganizzazione del recapito cittadino volto ad aumentare le zone servite senza l'ausilio di mezzi a motore s...