Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

LAVORI O.P.N. del 26 marzo 2021

Si è appena conclusa la riunione del Comitato Paritetico istituito con l'accordo del 23 marzo 2020, ai sensi del Protocollo del 14 marzo 2020. Nel corso dei lavori l’Azienda ha rimarcato la rilevanza dell’incontro odierno tra i vertici aziendali ed il Generale Figliuolo, finalizzato a valutare il piano vaccinale da porre in essere all'interno di Poste Italiane, con definizione di tempi e modalità. Il lavoro di studio e pianificazione approntato in via preliminare dalle funzioni di Poste dovrebbe prevedere l'individuazione di 55 siti sul territorio nazionale idonei alla inoculazione delle dosi vaccinali, compreso l’avanzato presidio ambulatoriale centrale di Roma Eur che dovrà’ farsi carico, sempre in termini vaccinali, di un potenziale bacino di circa 17.000 addetti. Dagli esiti di questa riunione con il Commissario Straordinario emergeranno ulteriori dettagli da esaminarsi nel prossimo incontro di OPN, da tenersi subito dopo Pasqua, unitamente ai restanti molteplici aspetti connessi all’attuale stato emergenziale.

Il tavolo, lato sindacale, ha sottolineato anche la rilevanza dell'incontro odierno tra Governo e Sindacati, finalizzato all’aggiornamento sul tema vaccinale dei protocolli condivisi. Abbiamo poi sollecitato, compatibilmente con gli incontri sul rinnovo contrattuale, una maggior frequenza delle sedute dell’OPN, visto il perdurare della situazione pandemica.

Sono state evidenziate inoltre problematiche sulla gestione dei termoscanner, sui distacchi, sull'igienizzazione degli strumenti (es. cassette gialle, ecc), sulla modalità di impiego dei dispositivi individuati in tema di prevenzione e protezione degli ambienti di lavoro, mezzi, locali aziendali, ed altro ancora.

Si è quindi convenuto di replicare un refresh sugli interventi varati dal Comitato in tema contrasto alla diffusione del virus, da inviare sul territorio, unitamente ad una efficace azione di sensibilizzazione sulla cultura della sicurezza da destinare al personale tutto, ad iniziare dai Dirigenti aziendali, commisurata alla gravità del contesto.

Al termine dei lavori le parti hanno deciso di redigere apposito verbale nel corso della prossima riunione, verbale che terrà conto delle risultanze dell’incontro odierno con il Commissario Straordinario, nonché delle evidenze sul confronto in atto tra Governo e Parti Sociali.

Al solito vi terremo aggiornati sull'evoluzione del Tavolo.

Roma, 26 marzo 2021

LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLP- CISL SLC- CGIL UILPOSTE-UIL FAILP-CISAL CONFSAL COM FNC – UGL COM.NI
M.Campus   N. Di Ceglie   C. Solfaroli   W. De Candiziis   R. Gallotta   S.Muscarella

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Poste: Di Ceglie, “Accordo storico contro il lavoro povero”

Il Segretario nazionale Slc Cgil: “Vantaggi innovativi a tutela di tutti i lavoratori” (U.S.Slc Cgil) - Roma, 17 mag - Un accordo storico contro il ‘lavoro povero’. È quello intervenuto nella tarda serata di ieri fra i vertici di Poste Italiane, Slc Cgil e le altre s...

Poste: Solari, "Giorgetti guardi i dati trimestrali. Ha ancora senso privatizzare?"

(U.S.Slc Cgil) - Roma, 15 mag - “Penso che il ministro dell’Economia, Giorgetti, dovrebbe dare un’occhiata alla trimestrale di Poste Italiane. Ne ricaverebbe che l’utile dichiarato per il solo primo trimestre di questo anno è di oltre 500 milioni di euro, di cui circ...

Poste Italiane, interlocutorio l'incontro su Mercato Privati

  10 Aprile 2024   poste italiane servizi postali
Si è svolto oggi l’incontro con l’azienda sulle tematiche relative a Mercato Privati incluse nel Piano Industriale. Si è trattato di un incontro interlocutorio, in cui l’azienda ci ha presentato tutte le linee di sviluppo che riguarderanno la divisione nel prossimo f...

Poste Italiane, No a privatizzazione della maggiore azienda del Paese

Poste: Cgil ed Slc, No a privatizzazione della maggiore azienda del paese. Si vanifica sua funzione sociale (U.S. Cgil ed Slc) -Roma 3 apr- “La più grande azienda del Paese non può essere ceduta o messa sul mercato. Le Poste, presenti capillarmente in ogni piccolo...

Poste: Di Ceglie, “Giorgetti evidenzia stato confusione Governo. Non ci fermeremo nel contrasto a svendita scellerata”

(U.S. Slc Cgil) -Roma, 28 mar- “Le parole del ministro Giorgetti attestano, oltre ogni ragionevole dubbio, lo stato di confusione in cui versa il Governo riguardo la svendita di Poste Italiane”. È il commento di Nicola Di Ceglie, Segretario nazionale Slc Cgil, a quan...

Poste: Preoccupazione dei sindacati per il nuovo Piano di impresa. “Attendiamo convocazione dal Mef”

(U.S. SlcCgil) -Roma, 20 mar- La presentazione del Piano d’Impresa in Poste Italiane arriva in concomitanza con la ulteriore cessione di azioni al mercato da parte dell’attuale Governo, ciò desta molte preoccupazioni alla compagine sindacale della categoria. In quest...