Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Servizi postali

Roma, 19 aprile 2021

Spett.le Poste Italiane Spa
c.a. Dott. Salvatore Cocchiaro
Human Resources and
Organization

Oggetto: affidabilità mezzi aziendali

Manifestiamo una seria preoccupazione per il perdurare di episodi “denunciati”, in vari territori, circa l’affidabilità dei nuovi mezzi aziendali, sia “Tricicli endotermici” che “Freeduck”.

La sicurezza e l’affidabilità di tali mezzi, è stata messa in discussione sin dai primi giorni della loro consegna nei vari Centri di Distribuzione, ed in particolare ove è partita la sperimentazione.

Le grosse lacune, da subito rilevate, riguardano l’instabilità del mezzo nel suo complesso.

Le cause dell’inaffidabilità sono molteplici, tra le quali quelle che si sono evidenziate attraverso il ribaltamento dei mezzi. Ciò ha messo, a serio rischio, l’incolumità del personale PTL addetto al recapito.

Tutto questo non riguarda solamente casi isolati; sono diventati numerosi e quotidiani gli eventi che fanno presagire un importante campanello di allarme da non sottovalutare.

A tal proposito ricordiamo a tutti che gli RLS devono essere “consultati preventivamente e tempestivamente in ordine alla valutazione dei rischi” ed informati sui rischi che si sono succeduti nei luoghi di lavoro, procedura che non ci sembra sia stata ancora avviata.

Riteniamo inaccettabile che, in tema di sicurezza, Poste Italiane S.p.A. continui a fare “operazioni di facciata”, con dati degli infortuni che sono significativamente allarmanti, soprattutto nel settore del recapito.

Per quanto sopra chiediamo che si sospenda, con immediatezza, l’utilizzo di tali mezzi da parte del personale e, nel contempo, si faccia un approfondito accertamento sulla stabilità ed affidabilità dei mezzi interessati, Si chiede, inoltre, che tale problematica sia oggetto di confronto nel prossimo OPN.

Si rimane in attesa di urgete quanto cortese riscontro.

Cordiali saluti.

Nicola Di Ceglie                                                                                  Agostino Auricchio
Segretario Nazionale SLC CGIL                                                            Componente Nazionale OPN
Area Servizi Postali
SLC CGIL

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane, privatizzazione miope

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL NAZIONALE – SLC CGIL Poste: Cgil e Slc Cgil, “Privatizzazione miope che, se confermata, sarebbe un danno per il Paese” Roma, 9 novembre - “Scelte miopi che tradiscono le promesse di questa maggioranza di governo, contraddicendo l’annu...

Poste: una tantum ai dipendenti è riconoscimento dei sacrifici in fase Covid

Poste: Slc Cgil, ‘Ok per risultati, ma una tantum è anche riconoscimento sacrificio lavoratori in fase Covid’ Necessario aumentare minimi tabellari nel rinnovo prossimo contratto (U.S. Slc Cgil) Roma, 7 ott - “Il bonus una tantum di mille euro ai dipendenti di Poste...

Cgil e Slc: no a privatizzazioni, tutelare asset strategici del Paese

Comunicato congiunto Cgil e Slc-Cgil Roma, 16 ottobre – “In una fase in cui sarebbe urgente intervenire per costruire politiche industriali e di sviluppo in grado di rilanciare il sistema industriale e con esso l’occupazione e l’economia, si pensa invece a ricette sb...

Poste Italiane, raggiunto l'accordo sul lavoro agile

  15 Settembre 2023   poste italiane servizi postali
Al termine di un intenso e non facile confronto, questo pomeriggio è stato siglato l’accordo sul Lavoro Agile, che avrà validità fino al 31 dicembre 2024. Nella fase iniziale della trattativa, abbiamo respinto con forza le pressanti richieste dell’Azienda di ridurr...

Elezioni RSU/RLS Poste Italiane, SLC CGIL secondo sindacato

  31 Marzo 2023   poste italiane servizi postali
ELEZIONI RSU/RLS POSTE ITALIANE: SLC CGIL SECONDO SINDACATO DEL GRUPPO, PRIMO IN POSTE VITA Il dato politico rilevante: Slc Cgil unica organizzazione ad avere un riscontro tra preferenze e iscritti Lo scorso 28 e 29 marzo si sono tenute le elezioni per il rinnovo d...

Indagine sulle condizioni di salute di chi lavora in Poste Italiane

I cambiamenti radicali dell'attività di lavoratrici e lavoratori di Poste Italiane hanno determinato nuovi rischi per la loro salute. Gli obiettivi dell'azienda impongono ritmi incalzanti che possono compromettere l'integrità psicofisica dei dipendenti. SLC CGIL e...