5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Comunicato Vodafone

Oggi 27 Luglio 2020, in videoconferenza, si è tenuto il previsto incontro tra azienda e le OO.SS Nazionali e Territoriali SLC-CGIL FISTEL-CISL unitamente al Coordinamento delle RSU di Vodafone Italia.

Ordine del giorno le comunicazioni aziendali sulla riapertura contingentata delle sedi principali per il 7 settembre (Uffici) e 14 Settembre (Call Center) e le chiusure fino al 31 Dicembre delle sedi minori, nonché il superamento della fase emergenziale e la gestione a regime dello smart working.

L'Azienda ha ribadito che al momento il piano di rientro è vincolato all'emergenza ancora in atto, confermando le modalità di rientro già comunicate a tutti i lavoratori.

La Delegazione ha sottolineato che lo stato di emergenza va assolutamente superato ed è necessario cominciare a ragionare in modo condiviso sulle modalità di passaggio da un "home working forzoso" al vero e proprio smart working, normando temi importanti come il "diritto alla disconnessione", l'orario di lavoro, per agevolare tutta la flessibilità utile ad un equilibrio tra vita privata e lavorativa.

Sono stati chiesti chiarimenti in merito alle sedi periferiche e sulla loro chiusura e l'azienda ha legato la scelta a soli motivi di sicurezza, data la non possibilità di presenza assidua di addetti alle emergenze e di personale atto alle verifiche dei regolamenti e delle norme anti-covid, ma ha dato
comunque apertura ad una verifica congiunta nel mese di Settembre là dove ci siano novità positive sullo stato emergenziale.

Come parti sociali non abbiamo potuto che ribadire il principio, sancito nell'accordo di aprile 2019 sulla salvaguardia della territorialità e l’Azienda ha confermato gli impegni presi.

Da parte sindacale è stato anche sottolineata l'importanza di avere tutti gli strumenti idonei per una corretta modalità di lavoro che tuteli non solo la produttività ma anche la salute psicofisica dei Lavoratori, ribadendo la necessità di sedie ergonomiche, schermi funzionali, PC portatili, il tutto
correlato dalla massima attenzione nell'evitare fenomeni come il controllo a distanza.

La crisi pandemica, pur nella sua drammaticità, può costituire una occasione storica per modernizzare l’organizzazione del lavoro. Ora però è urgente davvero uscire dalla fase emergenziale, durante la quale si è sperimentato un modello tendenzialmente opprimente, e gettare le basi per una organizzazione condivisa e rispettosa della soggettività delle lavoratrici e dei lavoratori.

Un modello che sappia ottimizzare i recuperi di efficacia ed efficienza abilitati da una corretta “smartizzazione” del lavoro così da poter esser redistribuiti fra i lavoratori.

Per ultimo azienda ha manifestato la volontà di inviare questionario di autovalutazione (su base volontaria) a tutti i dipendenti in forza, con lo scopo di realizzare un assesment sulle competenze individuali, i cui risultati verranno analizzati e condivisi con il coordinamento nel mese di Settembre.
È bene ricordare che gli accordi del 2018 e del 2019, tra Azienda e OO.SS., hanno avviato un percorso di riconversione professionale e reskilling, coinvolgendo un numero ben superiore di persone previste, al fine di garantire un costante aggiornamento delle competenze del Costumer Care
e per realizzare l’insourcing di attività.

Le iniziative di reskilling sono continuate anche nel 2020, con la riconversione professionale del call center di Bologna e di parte del call center di Catania, con anche la possibilità per parte del cc di Milano di riqualificarsi verso profili di HQ.

In tale prospettiva e dando continuità agli impegni assunti, si rende necessario estendere all’intera popolazione aziendale i programmi di reskilling, al fine di coinvolgere tutte le professioni presenti all’interno dell’azienda e garantirne un aggiornamento uniforme e coerente con le strategie dichiarate.

Le parti si sono date appuntamento per la seconda settimana di Settembre e proseguire il confronto con l'intento di addivenire ad un accordo su quanto sopra esposto.

Roma, 28 luglio 2020

Le Segreterie Nazionali SLC CGIL - FISTel CISL e Coordinamento Rsu Nazionale

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Rai Way, un grave errore avallare la vendita

  8 Marzo 2022   rai emittenza raiway broadcasting
La scelta del Governo di consentire alla RAI di vendere la proprietà di RAI Way, la società controllata proprietaria dell'infrastruttura trasmissiva del segnale, è sbagliata nel metodo e nel merito. Nel metodo, perché avviene "a freddo" attraverso la firma di un De...

Tim, ecco perché lotteremo contro il nuovo piano industriale

  7 Marzo 2022   tim tlc telecom
Con la presentazione del Piano di impresa 2022/2024 i vertici del Gruppo TIM hanno definitivamente scelto di imboccare la strada della “DEMOLIZIONE” del Gruppo SIP-TELECOM oggi TIM, erede dell’ex monopolista. Il piano prevede la nascita di una società di rete ed un...

Comdata/Network, richiesta d'incontro urgente a INPS

  7 Marzo 2022   comdata call center tlc
  Nella giornata di ieri la RTI Comdata/Network ha comunicato alle scriventi Segreterie Nazionali la decisione di INPS, legata a motivi di budget, di applicare da alcuni giorni il cap delle chiamate in entrata (limitatore di chiamate), previsto dal contratto c...

Tim, tanto tuonò che piovve

  4 Marzo 2022   tim tlc telecom
Con la presentazione del Piano Industriale di TIM di ieri sera finalmente il quadro è svelato. Con la nascita della società dei servizi e con la società della rete finisce definitivamente la storia dell’ex monopolista per come l’abbiamo conosciuta. Nel disegno trac...

Open Fiber, incontro con l'a.d. del primo marzo

  3 Marzo 2022   tlc
Il 1 Marzo si è svolto un incontro delle scriventi Segreterie Nazionali con il nuovo AD di Open Fiber. Il dottor Rossetti si è presentato alle OO.SS., ha illustrato brevemente la nascita di Open Fiber e le linee di indirizzo del piano industriale approvato a d...

Vodafone Italia, ecco cos'è emerso nell'incontro del 28 febbraio

  1 Marzo 2022   tlc vodafone
In data 28 febbraio si è svolto un incontro tra Vofadone Italia, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni, il coordinamento RSU con all’ordine del giorno: chiusure collettive, aggiornamento progetto reskilling...