5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Nei giorni 2-3-4 Novembre 2021, con modalità mista in presenza e da remoto, si sono incontrate la Direzione del Personale RAI e le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, FNC-UGL, SNATER, LIBERSIND-CONFSAL. In questa sede è stato sottoscritto un accordo fra le parti, volto a disciplinare un certo numero di passaggi di categoria previsti dal CCL 2018dagli Accordi del 21-22/01/2019 e del 16/12/2019.

code contrattuali tw

Di seguito l’articolazione e il dettaglio dell’accordo:

• SPECIALIZZATI DELLA PRODUZIONE SEDI REGIONALI
Si è sottoscritto il passaggio di 17 lavoratori/trici delle Sedi Regionali che svolgono mansioni di ripresa in esterno o in interno (zainetto e mansioni aggiuntive di ripresa in studio) che, a decorrere dal 01/01/2022, potranno passare a tecnici della Produzione, previo specifico percorso formativo e accertamento di idoneità alla mansione. La ripartizione territoriale di tali figure è la seguente: 2 unità Bari; 1 Cosenza; 2 Firenze; 4 Genova; 2 Palermo; 2 Potenza; 2 Trento; 2 Venezia.

• OPERAI SPECIALISTI
Si è sottoscritto il passaggio di 46 Operai specialisti al livello 4 a far data dal 01/12/2021, delle Direzioni Produzione TV e Radio. Il numero inizialmente limitato a 30 nella proposta aziendale è stato portato a 46 a seguito delle forti pressioni sindacali, che hanno spinto l’Azienda ad accettare questo allargamento dei numeri.

• PROGRAMMISTI e IMPIEGATI
Si è sottoscritto il passaggio dal livello 2 al livello 1 di 20 lavoratori/trici con profilo di Programmista e di 20 lavoratori/trici con profilo di Impiegato con decorrenza 01/12/2021.
In tale circostanza l’Azienda ha applicato questo criterio di scelta: Direzioni ove siano impiegati al livello 2 almeno 7 risorse con profilo programmista/impiegato, estraendo da queste tutte le risorse con almeno 10 anni di anzianità aziendale. Le OO.SS. pur prendendo atto della scelta aziendale, hanno espresso forti perplessità su questa metodologia, sottolineandone sia gli elementi di totale discrezionalità, sia la sostanziale sperequazione territoriale che ne derivava. A questo proposito, le OO.SS. daranno piena assistenza sindacale individuale a tutte le lavoratrici/lavoratori che, pur rientrando in questi parametri, non sono stati inclusi dall’Azienda in questi passaggi.

• PROGRAMMISTA MULTIMEDIALE
In vista del passaggio alla figura unica del Programmista multimediale, prevista dal CCL 2018 per l’ 01/01/2022, le parti hanno deciso d’incontrarsi a brevissimo per una verifica preventiva.

Con gli accordi sottoscritti ieri, si chiude finalmente la stagione delle code contrattuali ancora aperte del CCL 2018. In considerazione di tutte le difficoltà che si sono dovute affrontare dallo scoppio della pandemia a oggi, le OO.SS. esprimono soddisfazione per quanto sottoscritto, ma rimarcano anche tutte le criticità che ancora impediscono di affrontare in modo organico i problemi che affliggono l’Azienda. Rimangono infatti ancora aperte le questioni del rinnovo del CCL, della scadenza a breve dell’accordo sul PDR, ma emerge soprattutto la necessità di affrontare la drammatica situazione che riguarda gli organici e l’organizzazione del lavoro dei Centri di Produzione, senza contare la situazione ancora più complicata delle Sedi Regionali e la carenza degli investimenti tecnologici che attanaglia l’intera azienda.

La continua richiesta fatta in questi anni dalle OO.SS. di un Piano Industriale ed Editoriale sembra aver avuto in questi giorni una risposta dall’AD, anche se, per ora, siamo ai soli titoli del precedente Piano Industriale del vecchio AD Salini. Le OO.SS. sono certe che il Dott. Fuortes abbia già messo in conto di non potersi limitare a qualche annuncio o a qualche intervista alla stampa, ma abbia già preparato un fitto calendario di incontri, con le OO.SS., per dettagliarne meglio i contenuti. Nel caso invece avesse pensato di saltare questo passaggio, o lo abbia considerato superfluo, sarà cura delle OO.SS. ricordare che, senza un confronto con le lavoratrici e i lavoratori RAI, ogni riforma, anche quella che sulla carta sembra la più efficace, rischia di rimanere inattuata, o al più, l’ennesima occasione mancata di un’Azienda che non può più permettersi battute d’arresto.

Roma, 5 Novembre 2021

Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL FNC-UGL SNATER LIBERSIND-CONFSAL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Tim, definito l'accordo sul lavoro agile sperimentale

  25 Novembre 2022   tim tlc telecom
TIM, ACCORDO LAVORO AGILE SPERIMENTALE FEBBRAIO 2023 FEBBRAIO 2024  In data 22 novembre 2022, le Segreterie Nazionali SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL congiuntamente con il coordinamento delle RSU, si sono incontrate con la direzione aziendale di TIM SPA per de...

Open Fiber, superato lo stato di agitazione

  24 Novembre 2022   tlc
OPEN FIBER, IMPORTANTI APERTURE AZIENDALI SUPERATO LO STATO DI AGITAZIONE  A seguito all’apertura dello stato di agitazione in Open Fiber del 7 novembre, e alla successiva lettera del 16 novembre nella quale l’Azienda esprimeva la sua volontà di riprender...

Tim: Solari, sia chiamato al confronto anche il sindacato

  22 Novembre 2022   tim tlc telecom
TIM: SOLARI, SIA CHIAMATO AL CONFRONTO ANCHE IL SINDACATO Stamattina il ministro Giorgetti ha annunciato che «a ore» si sarebbe svolta una riunione coordinata dalla presidenza del Consiglio tra tutti i ministri interessati al dossier Tim. Nei giorni scorsi le org...

Sielte, sottoscritti 9 accordi per governare la digitalizzazione

  21 Novembre 2022   tlc
SIELTE, SOTTOSCRITTI NOVE ACCORDI PER GOVERNARE LA DIGITALIZZAZIONE In data 16 novembre, presso la sede dell’Unione Industriali di Roma, si è tenuto l’incontro tra le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, il coordinamento naziona...

Ericsson, confermata la procedura di licenziamento per 48 persone

  21 Novembre 2022   ericsson tlc
ERICSSON ITALIA, CONFERMATA LA PROCEDURA DI LICENZIAMENTO  Si è svolto in data odierna l’incontro tra le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, le RSU e l’azienda Ericsson Italia, assistita da Unindustria per l’esame congiunt...

Clausola sociale Enel, raggiunto l'accordo per 163 lavoratori

  17 Novembre 2022   tlc
CLAUSOLA SOCIALE ENEL ACCORDO PER 163 LAVORATORI DI PISTOIA. DAL 1° DICEMBRE ASSUNTI DA ATI TECNOCALL / SOFTLAB TECH A UGUALI CONDIZIONI ECONOMICHE E NORMATIVE  Nell'ambito della gestione della clausola sociale relativa alla commessa Enel Energia, si è raggiun...