Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

SCIOPERO CONTRO IL PROGETTO DI DESTRUTTURAZIONE DELLA RAI

Nell’impossibiltà di trovare soluzioni durante la prevista procedura di raffreddamento, La SLC CGIL ha deciso di proclamare una giornata di sciopero, intero turno, per il giorno 11 aprile 2022, con il blocco delle prestazioni aggiuntive (reperibilità, straordinari, straordinari in sesta e settima giornata) dal 4 aprile 2022 al 3 maggio 2022.

Con buona pace degli ottimisti in servizio permanente effettivo, alcuni in buona fede altri…chissà, quanto si sta profilando per Rai Way e per la Rai all’indomani della pubblicazione del DPCM che autorizza un ulteriore indebolimento della Rai nel capitale Rai Way è tutt’altro che un quadro chiaro e condivisibile.

Basta seguire il dibattito di questi giorni, ad iniziare dalle audizioni in Commissione di Vigilanza, per capire che il quadro nel quale dovrebbe avvenire l’operazione è tutt’altro che chiaro. Parlare di obbligo di controllo Rai confermato quando si profila una fusione con un altro soggetto industriale, Ei Towers, presuppone una certa ignoranza di fondo sulle regole basilari della concorrenza in un settore a forte impatto regolatorio. Il tutto confermato dalla stampa accreditata che parla di una visione della politica di una Rai come DAZN, che descrive RaiWay “dentro una scatola societaria che avrebbe come soci EI Towers ed il fondo F2I” e che “confluirà in un azienda a partecipazione privata con una più spiccata vocazione al profitto”……!

La verità è che ad oggi non è dato avere alcun elemento certo di uno scenario che si fa più nebuloso ogni giorno che passa.

Quanto ufficialmente richiesto dall’Autorità Garante per le Comunicazioni lo scorso venerdì al ministero dello Sviluppo Economico sull'impegno della Rai a rafforzare il proprio ruolo in tema di digitalizzazione dei propri processi (così da garantire in modo omogeneo uguali standard di fruibilità a tutti i cittadini di tutti i modelli trasmissivi, ad iniziare dal rafforzamento dello streaming) rappresenta un banco di prova ineludibile sull’efficacia industriale della decisione presa dal Governo.

Su tutto questo poi incombe il tema per noi più sentito della salvaguardia dei perimetri occupazionali del Gruppo.

Come sindacato confederale riteniamo che la difesa dell’occupazione e quella di una infrastruttura strategica per il Paese quale quella di Rai Way, debbano andare di pari passo. E’ una sfida che riguarda tutto il fronte sindacale e che, auspichiamo, possa quanto prima vedere un indispensabile serrar di file. Le sfide che attendono la Rai impongono un recupero di protagonismo del mondo del lavoro che non può ridursi a verificare, ed eventualmente “compatibilizzare”, gli esiti di scelte altrui che impattano sul futuro di un bene comune indispensabile quale la Rai.

Nel ribadire la nostra contrarietà all’ipotesi di accordo sul rinnovo del CCL nel quale manca un chiaro impegno esigibile su strumenti di difesa dei perimetri a fronte di un Piano di Impresa che potrebbe cambiare profondamente alcuni scenari aziendali (che domani e dopodomani andrà al vaglio del voto insindacabile delle lavoratrici e dei lavoratori ai quali chiediamo di votare NO), invitiamo tutte le lavoratrici ed i lavoratori di Rai Way ad aderire allo sciopero a difesa di un asset strategico per il Paese, contro un progetto che sempre di più appare come una manovra esclusivamente “finanziaria”.

Roma, 28 marzo 2022

La Segreteria Nazionale SLC CGIL

raiway sciopero tw

 

Roma, 24 marzo 2022

Spett.li

Rai Way S.p.A. C.H.R.O.
Relazioni Industriali e Sindacali
Via Teulada, 66 - 00195 Roma

RAI Radiotelevisione Italiana
Direzione Risorse Umane Relazioni Industriali e Sindacali
Viale Mazzini, 14 - 00195 Roma

Ministero dello Sviluppo Economico
Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica, di Radiodiffusione e Postali
Via V. Veneto, 33 - 00187 Roma

Alla Commissione di Garanzia
per l'Attuazione della Legge sullo Sciopero dei Servizi Pubblici Essenziali
Piazza del Gesù 46 - 00186 Roma

Presidenza del Consiglio dei Ministri
Segretariato Generale Autorità Competente ad emettere L'Ordinanza ex art. 8
Palazzo Chigi, Piazza Colonna, 370 - 00187 Roma

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro e delle Relazioni Industriali
Divisione VI Via Fornovo, 8 - 00187 Roma


OGGETTO: Proclamazione di sciopero e dell’astensione dalle prestazioni aggiuntive

La scrivente Organizzazione sindacale, essendo scaduti i termini previsti nell’accordo di regolamentazione sulle procedure di raffreddamento e conciliazione di cui all’art. 3 dell’accordo sulle prestazioni indispensabili e sulle altre misure di cui all’art. 2, comma 2, legge n. 146/1990, come modificata dalla legge n. 83/2000, nel settore del servizio radiotelevisivo pubblico siglato in data 22.11.2002 tra OO. SS. e RAI, indice una giornata di sciopero, intero turno, per il giorno 11 aprile 2022, con il blocco delle prestazioni aggiuntive (reperibilità, straordinari, straordinari in sesta e settima giornata) dal 4 aprile 2022 al 3 maggio 2022, per i lavoratori della società RAI WAY, con le seguenti motivazioni:

  1. Gravi rischi occupazionali
  1. Situazione organico

La Segreteria Nazionale SLC CGIL

 

PER APPROFONDIRE:

Le ragioni per le quali riteniamo sia un grave errore avallare la vendita di Rai Wayclicca qui

Le ragioni per le quali ci siamo rifiutati di sottoscrivere l'ipotesi di rinnovo del CCL Raiclicca qui

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

CCNL Telecomunicazioni, non c'è più tempo da perdere

In questi giorni si stanno svolgendo gli incontri dei gruppi di lavoro tra i rappresentanti delle aziende associate ad Asstel ed i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil. Questi incontri hanno la finalità di entrare nel mer...

Rai, solidarietà a Serena Bortone

  3 Luglio 2024   rai tv emittenza
RAI: DI TUTTO, DI PIU'… E QUALCHE VOLTA FATTO MALE I sei giorni di sospensione comminati a Serena Bortone, colpevole di aver fatto e bene il proprio lavoro, è l'ennesimo sintomo di un'azienda in preda a una crisi di nervi. Non bastava la brutta figura fatta da chi ha...

Codice appalti Rai: nuove regole, vecchi vizi

  2 Luglio 2024   rai tv emittenza
A seguito dell’entrata in vigore del Codice Appalti del luglio 2023, la Rai sta predisponendo un nuovo regolamento interno in cui, a nostro avviso, l’azienda sembra voler dar corso a una sua interpretazione di principio: quello di attestare le responsabilità di RUP v...

Rai, aperte le procedure di raffreddamento

  24 Giugno 2024   rai tv emittenza broadcasting
Le Segreterie Nazionali Slc Cgil e Fistel Cisl hanno aperto oggi le procedure di raffreddamento per tutto il Gruppo Rai, in coerenza con quanto annunciato nel comunicato unitario dello scorso 11 giugno. Dato lo stallo della trattativa, a fronte di una improvvisa e ra...

Referendum su Lavoro: 21 giugno iniziativa Usigrai, Cgil, Slc

  15 Giugno 2024   rai tv emittenza
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO USIGRAI, CGIL NAZIONALE, SLC CGIL Roma, 14 giugno - Venerdì prossimo, 21 giugno, si terrà a Roma, a Saxa Rubra, l’iniziativa organizzata congiuntamente da Usigrai, Cgil ed Slc a sostegno dei quattro referendum promossi dalla Confederazio...

Aci, Appalto Customer care: Slc, Fistel, Uilcom scrivono a Urso e Calderone

  7 Giugno 2024   Comunicati stampa call center tlc
(U.S. Slc Cgil) -Roma, 7 giu- “Ennesima azienda pubblica che viola una legge dello stato e condanna i lavoratori ad un destino indegno dell’Art.1 della Costituzione”. È quanto scrivono Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil in una nota congiunta in cui chiedono un incontr...