Venticinque anni fa, il 22 giugno 1996 a Montecatini Terme nasceva la SLC CGIL (Sindacato dei Lavoratori della Comunicazione), con l’elezione di Fulvio Fammoni Segretario Generale, il primo della neocostituita categoria.

La SLC CGIL è nata dall’unione della FILIS (Federazione Italiana Lavoratori dell'Informazione e dello Spettacolo) e della FILPT (Federazione Italiana Lavoratori Poste e Telecomunicazioni).
La sua costituzione ha rappresentato l'approdo finale di un progetto di omogeneizzazione, tanto complesso quanto lungimirante, che ha consentito di realizzare, in ambito CGIL, la rappresentanza univoca di tutte le lavoratrici e i lavoratori che operano nel mondo della comunicazione.

Le stesse categorie costituenti il Sindacato Lavoratori Comunicazione provenivano, a loro volta, da ulteriori processi di accorpamento nei quali:
- attraverso l’unione tra la FIP (Federazione Italiana Postelegrafonici) e la FIDAT (Federazione Italiana Dipendenti Aziende Telefoniche) si era costituita la FILPT;
- attraverso la fusione tra la FILS (Federazione Italiana Lavoratori Spettacolo) e la FILPC (Federazione Italiana Lavoratori Poligrafici e Cartai) si era costituita la FILIS.

Oggi sono circa 30 i CCNL di riferimento per i vari settori che fanno capo alla SLC e circa 88.000 gli iscritti fra le lavoratrici e i lavoratori delle rispettive aziende.

0
0
0
s2smodern