COMUNICATO STAMPA

Gruppo ITALIAONLINE – ex SEAT Pagine Gialle

Accade proprio adesso, mentre è in corso una pandemia.

Accade proprio adesso mentre vige il divieto di licenziamento, e tutte le forze sociali stanno facendo enormi sforzi per salvaguardare l’occupazione in un momento difficilissimo per tutto il paese.

In un gruppo che non ha mai interrotto le proprie attività produttive.

Accade che ITALIAONLINE dia disdetta a tutti gli accordi sindacali per applicare dal 1° gennaio 2021 di un “regolamento aziendale” unilaterale che, apparentemente, ha lo scopo di uniformare i trattamenti ma che, concretamente, si traduce in una riduzione di diritti per i lavoratori e le lavoratrici.

Accade che i lavoratori e le lavoratrici di Consodata, nonostante ingenti sacrifici economici, in particolare coloro che sono stati “costretti” a trasferirsi da Roma a Milano, accollandosi spese e disagi pur di mantenere il posto di lavoro, oggi si trovino, con in corso una pandemia, futuri disoccupati anche a causa di scelte aziendali scellerate e di un management totalmente incapace e inadeguato.

Accade che una lavoratrice delle Digital Local Service in maternità venga contattata dall’azienda per “consigliarle” di dare le dimissioni, prefigurando in alternativa un trasferimento presso la sede di un’altra città o proponendole la possibilità di accedere alla NASPI mettendola così a carico dello Stato facendole usufruire di fondi pubblici, mostrandole un trattamento di “favorevole cortesia”.

Accade ancora adesso, nel Gruppo Italiaonline; azienda oggi guidata da Onsi Naguib Sawiris e già nota ai mass media per il maxi dividendo straordinario da 79,4 milioni di euro che era stato deliberato dalla ex Seat Pagine Gialle nell’aprile 2017 grazie al voto favorevole dei soci Sawiris.

Il Gruppo Italiaonline si sottrae al confronto sindacale, in un momento in cui le disposizioni conseguenti all’emergenza sanitaria limitano le “tradizionali” iniziative sindacali. Di fronte a questa inaccettabile “strategia” aziendale, di fronte ad atteggiamenti “ricattatori”, continueremo a dare voce alle lavoratrici e ai lavoratori del Gruppo, mettendo in atto tutte le iniziative, ivi compreso il ricorso alle vie legali, per tutelare le lavoratrici e i lavoratori di Italiaonline.

12 gennaio 2021

Segreterie Nazionali
SLC CGIL (G. Carrega) – FISTel CISL (N. Milana) – UILCOM UIL (R. Musu)
Coordinamento RSU Italiaonline
.

0
0
0
s2smodern