Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

COMUNICATO SKY ITALIA

Lo scorso 9 giugno è proseguito il confronto con l’azienda SKY Italia in merito al nuovo piano organizzativo e di trasformazione 2021/2024 con un focus di maggior dettaglio nel biennio 21/22.

Inizialmente è stato descritto un primo graduale ritorno in sede nei tre siti produttivi oltre ai settori operativi che lavorano da tempo in presenza, visto il positivo miglioramento dei dati sanitari a livello nazionale, pur mantenendo inalterati i principi ed i vincoli a tutela del personale tutto. In merito al piano di vaccinazione in azienda, pur avendo confermato la propria disponibilità i vincoli numerici imposti dalle regioni e dalle asl competenti (almeno 500 vaccinazioni al giorno) determinano di fatto forti difficoltà organizzative e attuative.

In merito agli impatti che si genereranno dalla messa in atto della riorganizzazione sono stati forniti ulteriori specifiche relative alla parziale perdita dei diritti riguardanti il campionato di Serie A. Tali impatti diretti ed indiretti sono comunque mitigati da importanti investimenti sugli eventi delle attività sportive alternative al calcio di serie A (motori, tennis, paddle, Champions league, Liga spagnola, Premier league, Ligue 1, serie B, etc.) e sul potenziamento di produzioni esclusive autoprodotte, anche se, tuttavia, la reale ricaduta sui ricavi e sul numero degli abbonamenti si avrà nei mesi prossimi.

Le OO.SS. pur condividendo la trasparenza ed il propositivo approccio relazionale da parte si SKY Italia hanno sottolineato ancora una volta che per addivenire ad un accordo complessivo non si potrà prescindere da una intesa che miri alla prevenzione degli impatti, attraverso una garanzia pluriennale che eviti atti unilaterali e traumatici da parte aziendale utilizzando tutti gli strumenti relazionali da condividere quali: l’insourcing di attività, il reskilling e la mobilità professionale in azienda, accompagnata da progetti formativi mirati che impediscano la cosiddetta obsolescenza professionale legata alla nuova tecnologia, la proroga dell’isopensione, l’incentivazione all’esodo concordato anche con il supporto previsto dall’accesso alla naspi. Inoltre dovranno essere previsti momenti di monitoraggio e verifica, anche preventiva, dei processi a tutti i livelli che rendano visibile e coerente la piena applicazione dell’accordo stesso. Le parti si sono aggiornate al prossimo 24 giugno per un nuovo incontro in plenaria.


LE SEGRETERIE NAZIONALI
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Tim: Cgil e Slc, Occorrono garanzie su occupazione e chiarezza su ricadute infrastrutturali

  17 Gennaio 2024   Comunicati stampa tim tlc
Roma, 17 gennaio - “Vogliamo sapere se fra le garanzie degli interessi strategici nazionali ci sono anche quelle sulla tenuta occupazionale”. È l’interrogativo che Cgil e Slc Cgil rivolgono al Governo a fronte del via libera formalizzato stamane da Palazzo Chigi alla...

WindTre, discutibile l'iniziativa aziendale di contenimento dei costi

  9 Gennaio 2024   tlc wind
Leggiamo, non senza qualche sentimento di sorpresa e curiosità, della creazione in WindTre di un comitato strategico contro gli sprechi e per azioni di contenimento dei costi operativi. Il primo suggerimento che, d'istinto, ci verrebbe da dare sarebbe quello di elimi...

Fasi Rai, rinnovato l'accordo con Unisalute per il 2024

  30 Dicembre 2023   rai tv emittenza broadcasting salute
Nella giornata di ieri, gli organismi amministrativi del Fasi Rai hanno pubblicato le nuove condizioni della polizza sanitaria per il 2024, a seguito del rinnovo dell’accordo con Unisalute, che comporterà i costi specificati nella tabella seguente: Il nuovo accordo p...

Rai: Piano industriale. Saccone, "Palese disinteresse a servizio pubblico protagonista di transizione digitale. Lo contrasteremo"

  22 Dicembre 2023   Comunicati stampa rai tv emittenza
(U.S. Slc-Cgil) -Roma, 22 dic- “La presentazione delle linee guida del prossimo piano industriale della Rai ci lascia la percezione del generale disinteresse della politica ad avere un servizio pubblico radiotelevisivo protagonista della transizione digitale del Paes...

Customer Care Mercato tutelato, sciopero riuscito

  21 Dicembre 2023   call center tlc
Adesioni altissime allo sciopero odierno e manifestazioni partecipate. Il MASE riceve una delegazione in presidio sotto il ministero e annuncia una convocazione per il prossimo 3 gennaio alla presenza del ministro. Con picchi del 100%, ed un’adesione media ben oltre...

Tim: con stop a contratto Abramo, 500 posti a rischio. Proclamato lo stato di agitazione

  19 Dicembre 2023   Comunicati stampa call center tlc
(U.S. Slc Cgil) – Roma, 19 dic – 493 addetti in cassa a zero ore dal 1’ gennaio dopo la cessazione del contratto commerciale tra Tim e Abramo Customer Care per l’assistenza clienti (119, 187, digital care). È quanto fanno sapere Slc, Fistel e Uilcom in una nota congi...