5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Roma, 25 giugno 2021

Nella giornata di ieri, 24 giugno 2021, l’AD RAI, Dott. Fabrizio Salini, ha convocato le Segreterie Nazionali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL, FNC-UGL, SNATER, LIBERSIND-CONFSAL, in merito alla Procedura di Raffreddamento aperta dalle OO.SS. a fronte del mancato rinnovo del CCL e di tutte le criticità che si sono accumulate in questi anni.

A tal proposito, l’AD ha confermato la piena volontà aziendale di pervenire al rinnovo del CCL, in questo scorcio di consiliatura, riaffermando però tutta una serie di problematiche, soprattutto in termini economici, che solo il nuovo CDA sarà in grado di sciogliere.

L’ipotesi proposta dall’AD vedrebbe il prosieguo della trattativa (sia in Commissione che in Plenaria), in modo tale da arrivare a un testo condiviso che, se non si riuscisse a chiudere entro il termine del 12 Luglio p.v. (data in cui l’assemblea dei soci è stata convocata per la nomina del nuovo CDA), potrebbe diventare la base per la successiva ripresa del confronto con i nuovi vertici aziendali.

Le OO.SS., davanti a questa proposta di percorso, hanno mosso una serie di rilievi:

 Al netto del lavoro fatto nelle Commissioni Contrattuali, permangono ancora forti distanze su alcune tematiche e alcuni istituti che difficilmente potranno essere colmate entro i pochi giorni che ci dividono dalla scadenza dell’attuale vertice. Inoltre le Commissioni hanno affrontato solo alcuni ambiti della piattaforma rivendicativa: manca ancora un confronto serio sull’organizzazione del lavoro e sull’esigibilità effettiva delle norme contrattuali.

 Per poter riprendere in modo efficace la trattativa, è necessario avere contezza della capacità economica che l’Azienda è in grado di mettere in campo per la chiusura del contratto e di tutte gli istituti oggetto di rinnovo (costi trasferte, buoni pasto, ecc.). Senza di questo è difficile immaginare che si possa chiudere in fretta e, soprattutto, bene, un contratto di tale portata come quello RAI.

 Oltre a una generica, per quanto lodevole, disponibilità al confronto, è quindi indispensabile conoscere quanto effettivamente l’attuale vertice sia nelle condizioni di avere un pieno mandato a chiudere. Lo schema di iniziare un lavoro con un vertice, per poi proseguire con un altro, non convince parte sindacale né nel metodo, né nel merito.

In occasione dell’ultima riunione del CDA fissata per il giorno 30 Giugno p.v., l’AD ha dichiarato che chiederà al CDA un mandato pieno a chiudere il rinnovo del CCL, risolvendo tutte le questioni menzionate nelle procedure di raffreddamento, ivi compresa la piena disponibilità economica da mettere sul piatto per condurre in porto la trattativa. Se questo dovesse avvenire, il giorno 30 medesimo l’AD convocherà di nuovo le Segreterie Nazionali e comunicherà l’esito del suo confronto col CDA per poi riunire la Commissione Trattante che valuterà le posizioni aziendali.

Le OO.SS. ritengono di aver il dovere di portare fino in fondo le istanze delle lavoratrici e dei lavoratori. Ma con altrettanta franchezza ritengono di dover con chiarezza affermare che non si presteranno a nessun tentativo strumentale di tenere aperto il tavolo contrattuale per finalità che non siano quelle di raggiungere un buon rinnovo del contratto di lavoro.

Su questa base, le parti hanno deciso di aggiornarsi al giorno 30 giugno p.v. Seguiranno ulteriori aggiornamenti sugli esiti del confronto.

Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL FNC-UGL SNATER LIBERSIND-CONFSAL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Almaviva Contact, incontro al Mimit sugli addetti al servizio 1500

  1 Febbraio 2023   call center tlc almaviva
ALMAVIVA CONTACT, INCONTRO AL MIMIT DEL 31 GENNAIO SUGLI ADDETTI AL SERVIZIO 1500 Nella giornata odierna, si è svolto l’incontro convocato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy per discutere degli avanzamenti relativi al tavolo di crisi Almaviva Contact...

Ericsson, proclamato lo sciopero contro i licenziamenti

  27 Gennaio 2023   ericsson tlc
ERICSSON CONFERMA I LICENZIAMENTI, INDETTO LO SCIOPERO  Lo scorso 25 gennaio, in modalità telematica, si è svolto presso il Ministero del Lavoro l’incontro tra i rappresentanti aziendali di Ericsson Italia, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, F...

Exi Mutares, gestione delle eccedenze

  25 Gennaio 2023   tlc
COMUNICATO EXI – MUTARES  In data odierna si è svolto, in modalità telematica, l’incontro tra le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni ed i rappresentanti dell’azienda EXI-Mutares, assistita da Unindustria, per discut...

Inps Servizi, ecco la piattaforma rivendicativa dei lavoratori del contact center

  16 Gennaio 2023   tlc
Roma, 16 gennaio 2023 Spett.le INPS Servizi S.p.A. c.a. Dott. Simone Borri, Dott. Gino Angiolillo E p.c. INPS S.p.A. c.a. Prof. Pasquale Tridico, Dott. Ferdinando Montaldi Oggetto: PIATTAFORMA RIVENDICATIVA Ad ormai quasi due mesi dall’internalizzazione del s...

Inps Servizi, diversi nodi da sciogliere nell'internalizzazione del contact center

  22 Dicembre 2022   call center tlc
INPS SERVIZI, TUTTI I NODI DA SCIOGLIERE NEL PROCESSO DI INTERNALIZZAZIONE  Nel pomeriggio di mercoledì 21 dicembre si è svolto da remoto l’incontro tra le Segreterie Nazionali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e la direzione di Inps Servizi rappresentata dal...

Ericsson conferma i licenziamenti, indetto lo sciopero

  19 Dicembre 2022   ericsson tlc
ERICSSON CONFERMA IL LICENZIAMENTO DI 48 DIPENDENTI AL TERMINE DELLA FASE SINDACALE Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil proclamano un pacchetto di 8 ore di sciopero   Si è svolto in data 14 dicembre un ulteriore incontro tra le Segreterie nazionali e territorial...