8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Oggi le Organizzazioni Sindacali hanno sottoscritto con SIAE un accordo che riapre le trattative per il rinnovo del CCNL e, nel frattempo, ripristina le disposizioni del contratto scaduto per i dipendenti." Lo annuncia una nota unitaria delle sigle sindacali   SLC CGIL, FISTEL CISL, UILPA, UGL COMUNICAZIONI, CONFSAL, CADA CISAL.  

"E' stato superato, così, l’ordine di servizio del 27 settembre con cui la dirigenza Siae disponeva che, dal 1 ottobre 2019, i rapporti di lavoro con i propri dipendenti erano disciplinati dalle sole leggi e il codice civile. Di contro le OO.SS hanno ritirato lo stato di agitazione."

L’accordo è stato firmato in mattinata, durante un incontro tra le organizzazioni sindacali e la dirigenza Siae. Tutte le assemblee dei lavoratori, tenutesi oggi in diverse città, hanno accolto con favore l’intesa raggiunta. Ora riparte il confronto per il rinnovo del CCNL.  

"I sindacati si augurano che con l’intesa di oggi sia definitivamente superata la fase di stallo che ha caratterizzato le ultime settimane e che finalmente si apra un confronto aperto e leale - prosegue la nota. La SIAE, Ente Pubblico Economico su base associativa, è una collecting che ha di fronte la sfida, e quindi le grandi incognite, che l’Europa ha imposto con il processo di liberalizzazione del diritto d’autore a cui ha dato il via."   

"Le Organizzazioni Sindacali hanno sempre sostenuto il ruolo della Siae in questo mercato che si è parzialmente aperto. Eppure, le distanze con la dirigenza Siae rispetto al rinnovo del contratto sono ancora ampie, su troppe materie."

"I lavoratori della SIAE hanno dato prova di  grande maturità, gestendo una fase esplosiva e di grande indignazione: ci aspettiamo che questa loro risposta composta e compatta sia la premessa per una trattativa basta sul dialogo e sul riconoscimento del loro valore - concludono i sindacati.

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE