Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Produzione culturale

Roma, 15 giugno 2020

Prot.n.: 225

Egr. On.le
Dario Franceschini
Ministro per i Beni e le Attività
Culturali e per il Turismo

Egregio Ministro,

in data 11 giugno 2020 l’ANFOLS, Associazione Nazionale Fondazioni Lirico Sinfoniche, rappresentata dal Presidente, Francesco Giambrone, e dal Vice Presidente, Fulvio Macciardi, ha incontrato le OO.SS. rappresentate da Emanuela Bizi (SLC-CGIL) Giovanni Luigi Pezzini (FISTEL-CISL), Giovanni Di Cola (UILCOM-UIL), Enrico Sciarra (FIALS-CISAL).

Le suddette organizzazioni, apprezzando l’impegno profuso dal Governo con le prime misure adottate in favore di imprese e lavoratori del settore, hanno condiviso unanimemente l’esigenza di riprendere al più presto le attività delle Fondazioni Lirico Sinfoniche, in sicurezza per lavoratori e spettatori, condividendo lo sforzo dell’intero comparto per una ripartenza che prende le mosse dalla consapevolezza del ruolo che le Fondazioni lirico-sinfoniche hanno nel Paese e che non può non vederle protagoniste di questa delicata fase di ripresa di tutte le attività, confidando in linee guida meno stringenti qualora la situazione epidemiologica dovesse consentirlo. Le condizioni date, però, non rendono la ripresa sostenibile dal punto di vista economico in ragione della consistente contrazione dei ricavi propri, non solo derivanti da botteghino, del grave margine di incertezza rispetto ai contributi da parte di Regioni ed Enti Locali, nonché in considerazione del fatto che la dotazione complessiva in favore delle Fondazioni Lirico Sinfoniche nel 2020 si è ridotta di 12.5 milioni, previsti dalla Legge 145/2018. Per tutte queste ragioni è emersa la richiesta congiunta rispetto alla necessità di un ulteriore sostegno economico a valere sul Fondo emergenza cultura previsto dal Decreto Rilancio per una piena ripartenza finalizzata, soprattutto, a garantire la completa ripresa dell’occupazione, anche con riferimento al termine delle misure di sostegno al reddito previste nella fase emergenziale, e un vero rilancio in termini di investimento sul capitale umano, sulla promozione e sull’innovazione.

Le parti hanno condiviso, inoltre, la necessità di riprendere in tempi rapidi l’iter del decreto previsto dall’articolo 1 comma 2 ter del decreto-legge 28 giugno 2019, n. 59, convertito dalla Legge 8 agosto 2019, n. 81.

Infine, hanno individuato quale ulteriore priorità la conclusione dell’iter dell’ultimo CCNL sottoscritto per il quale era stato rilevato il mancato coinvolgimento dell’ARAN.

Per le ragioni sopra esposte, Le chiediamo, quindi, un urgente confronto finalizzato ad affrontare le questioni esposte.

L’occasione è gradita per inviare i migliori saluti.

SLC - CGIL IL PRESIDENTE                                                                                                                                                                          A.N.FO.L.S.
(Emanuela Bizi)                                                                                                                                                                                 (Francesco Giambrone)
FISTEL – CISL                                                                                                                                                                            IL VICEPRESIDENTE A.N.FO.L.S.
(Giovanni Luigi Pezzini)                                                                                                                                                                         (Fulvio Macciardi)
UILCOM - UIL
(Giovanni Di Cola)
FIALS - CISAL
(Enrico Sciarra)

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Firmato il primo CCNL Stuntman del Cineaudiovisivo

  12 Luglio 2024   Spettacolo cinema produzione culturale
COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO ANICA APA APE e SLC-CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL SIGLATO L’ACCORDO PER IL PRIMO CCNL STUNTMAN DEL SETTORE CINE-AUDIOVISIVO Roma, venerdì 12 luglio 2024 – ANICA, APA e APE e le organizzazioni sindacali SLC-CGIL, FISTEL CISL e UILCOM UIL, riu...

Fondazioni Lirico-Sinfoniche verso la mobilitazione per il contratto

Le Segreterie Nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil registrano con disappunto che: - nonostante l’impegno profuso dalle parti per trovare un accordo economico in linea con i parametri del pubblico impiego relativo al triennio 2019-2021 e aver siglato un cont...

Cineaudiovisivo, mai più lavoratori senza tutele

Ieri si è svolto un incontro presso il ministero della Cultura alla presenza dell'on. Mazzi e del direttore generale dello Spettacolo dal vivo Antonio Parente a cui compete la redazione del Codice dello Spettacolo, nel quale vengono indicati gli strumenti per il sost...

Arena di Verona, contro infiltrazioni mafiose serve massima coesione

Slc Cgil, “Non si può più attendere. Chiediamo da tempo alle Istituzioni soluzioni urgenti per un gioiello da salvaguardare” (U.S. Slc Cgil) - Roma, 24 giu - Non cessa la preoccupazione della Slc Cgil per il caso Arena di Verona. “Un gioiello da salvaguardare - dice...

Ai e Diritto d’autore: sindacati e Anica si accordano per tutela interpreti ed esecutori

(U.S. Slc Cgil) - Roma, 14 giu - Novità nella cessione dei diritti d’autore nel settore dello spettacolo e del doppiaggio in particolare, relativi ad interpreti ed esecutori. L’Anica ed i sindacati di settore, Slc, Fistel e Uilcom, hanno appena sottoscritto un accord...

Fondazioni lirico-sinfoniche: lo stato di agitazione resta aperto

Le scriventi Segreterie unitamente al Coordinamento Nazionale, riscontrato che, nell’incontro tenutosi il 29 maggio u.s. presso il Ministero della Cultura alla presenza del Sottosegretario alla Cultura Onorevole Gianmarco Mazzi, del Direttore generale Spettacolo, Ant...