8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Roma, 22 giugno 2020

MANIFESTAZIONE AGI-SPETTACOLO INCONTRO AL MINISTERO DEL LAVORO

Stamattina si è tenuta la prevista manifestazione di AGI-SPETTACOLO presso il Ministero del Lavoro, alla quale, essendo invitato, ho partecipato.

Una manifestazione sostanzialmente riuscita, tenendo in conto la quantità di prodotti cineaudiovisivi che hanno iniziato le riprese e che hanno quindi ridotto la platea di lavoratori partecipanti.

Una delegazione di lavoratori è stata invitata a entrare al Ministero, mi è stato chiesto di accompagnarla.

Siamo stati ricevuti dal Capo di Gabinetto del Ministro, la dott.ssa Valeria Capone, e dal Capo della Segreteria Tecnica, dott. Michele Forlivesi.

Per prima cosa la delegazione ha denunciato i numerosi problemi derivati dalla mancata erogazione dei bonus e dei trattamenti di Cassa Integrazione Covid-19, per i quali i rappresentanti del Ministero si sono impegnati a verificare e sollecitare l’INPS.

Successivamente si è potuto constatare che l’invio effettuato domenica mattina del Protocollo sulla Sicurezza dei Lavoratori sui set era arrivato al Ministero del Lavoro, insieme alla lettera unitaria di accompagnamento delle associazioni datoriali e delle organizzazioni sindacali. Dopo una rapida
presentazione degli estremi del Protocollo da parte della delegazione dei lavoratori, i rappresentanti del Ministero si sono impegnati ad avviare un percorso di condivisione e validazione dello stesso, coinvolgendo MIBACT, INPS ed INAIL affinchè diventi il protocollo di buone prassi riconosciuto ed esigibile per la ripartenza del settore, condividendo che tale ripartenza, necessaria e opportuna, debba avvenire in sicurezza.

Tornando sulla questione del welfare, la delegazione dei lavoratori ha potuto rappresentare come l’emergenza sanitaria abbia fatto emergere l’insufficienza degli strumenti di tutela dei lavoratori dello spettacolo, riportando, tra l’altro, gli esempi di quanti non hanno potuto accedere a nessun ammortizzatore perché sprovvisti dei requisiti necessari. Pertanto, per preparare il ritorno alla cosiddetta “Fase 3”, abbiamo richiesto un confronto con il Ministero del Lavoro e l’INPS per una revisione del sistema ordinario del welfare per i lavoratori ex ENPALS, facendo presente che tale confronto era già avviato con il MIBACT.

Su quest’ultimo tema, non avendo la delegazione anticipato nulla perché ha ritenuto opportuno che richieste e proposte fossero inoltrate unitariamente, i rappresentanti del Ministero si sono dichiarati pronti ad avviare un tavolo di confronto settoriale, una volta ricevuta una richiesta in tal senso dalle associazioni datoriali e organizzazioni sindacali, estendendo ovviamente tale tavolo al MIBACT.

Ritengo particolarmente soddisfacente l’esito dell’incontro odierno, confidando che ne potremo presto vedere i risultati pratici, a partire dall’erogazione di bonus e trattamenti di cassa integrazione a chi ancora non ha ricevuto nulla e all’applicazione del Protocollo perché il lavoro riparta col minor rischio di contagio possibile.

Umberto Carretti
SLC-CGIL
Coordinatore Nazionale

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Spettacolo, in arrivo altri 90mln di euro di ristori ai lavoratori

Accogliamo con soddisfazione la firma del decreto che destina ulteriori 90 milioni di euro a ristoro dei redditi delle lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo, annunciata dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini. “Un risultato importante – commenta Sabina...

24 Ottobre Giornata dello Spettacolo

Il 24 ottobre si terrà la prima Giornata Nazionale dello Spettacolo. Le scriventi OOSS ritengono sia un segnale importante di valorizzazione per un settore che è stato duramente colpito dalla pandemia e che fatica a risollevarsi. Il provvedimento è stato giustame...

Spettacolo, SLC CGIL allarga la partecipazione con un nuovo modello organizzativo

L’area Produzione culturale della SLC CGIL ufficializza il nuovo modello organizzativo volto a raggiungere i mondi dello spettacolo non ancora formalmente regolamentati, quelli per lo più ascrivibili al lavoro non dipendente e “non stanziale” che si espleta in divers...

Cineaudiovisivo: i tamponi siano gratuiti per tutte le figure professionali

    Roma, 30 settembre 2021 Spett.le MINISTERO DELLA CULTURA Direzione Generale Cinema e audiovisivo Dr. Nicola Borrelli Direttore Generale Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/a - Roma PEC: mbac-dca@mailcert.beniculturali.it Oggetto: interpello del...

Cineaudiovisivo: il verbale d'incontro tra sindacati e associazioni datoriali

Verbale d’incontro ANICA, APA, APE e SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL In data 28 settembre 2021 si sono riunite le associazioni datoriali del settore cine audiovisivo, Anica, Apa, Ape e le OOSS di settore Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, con all’ordine del gio...

Bene la capienza delle sale cinematografiche all'80%, ma non basta

  30 Settembre 2021   Spettacolo cinema produzione culturale
  Apprezziamo la decisione di estendere all’80% la capienza di sicurezza anti-contagio nelle sale cinematografiche, basata sulle considerazioni espresse dal CTS. La decisione arriva in tempo perché stanno per arrivare importanti blockbusters, a partire dall’ul...