8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Spett.le Fondazione Cinema per Roma
c.a. Presidente Laura Delli Colli
e p.c.
Direzione Generale Cinema
c.a. D.G. Dott. N. Borrelli
ANEC

Presidente Mario Lorini

Roma, 12/10/2020

In questa fase di emergenza sanitaria stiamo ingaggiando una difficilissima battaglia perché il Covid-19 non infierisca un colpo letale alle sale cinematografiche.

E, sostanzialmente, il settore stava rispondendo bene, anche se la risposta degli spettatori è risultata tiepida.

Il motivo di questo approccio poco convinto del pubblico è sicuramente in parte da attribuire alla paura del contagio, motivo infondato, anche se comprensibile, perché non ci risultano focolai in sala.

Ma il vero problema delle sale sta nel comportamento della distribuzione e, in particolare delle Major americane, con i continui spostamenti nel tempo delle uscite dei blockbusters. E con il trasferimento delle pellicole direttamente sulle piattaforme in streaming.

Per chi scrive, il sistema cinematografico si sostiene garantendo l’attenzione a tutti gli operatori della filiera: produzione, distribuzione ed esercizio. In questo ambito, le sale cinematografiche, oltre a garantire importanti livelli occupazionali, svolgono l’importante funzione di presidio culturale, in alcune situazioni addirittura di avamposto culturale, indispensabili nel tessuto sociale italiano in termini di cultura della condivisione.

La Festa del Cinema di Roma 2020, che si terrà dal 15 al 25 ottobre, nasce nel 2006 con l’obiettivo di sostenere e rilanciare il sistema cinematografico ed audiovisivo, obiettivo che ha sempre perseguito con scrupolo e attenzione. Ma quest’ultima edizione potrebbe assestare un colpo distruttivo per le sale cinematografiche, dopo la notizia che l’uscita di Soul, il film di animazione della Pixar, avverrà sulla piattaforma Disney +, invece che in sala.

La Festa del Cinema di Roma, presenterà il film nella giornata inaugurale, perchè inizialmente destinato alle sale cinematografiche. E questo crea una grande contraddizione.

Sappiamo di essere di fronte ad una tendenza di mercato, ma è una tendenza che va regolamentata per ciò che le sale rappresentano, per il lavoro di molti imprenditori e migliaia di lavoratori, per gli investimenti di sostegno dell’intervento Pubblico.

Si deve assolutamente trovare una forma per non disperdere il patrimonio delle sale, la regolamentazione deve guardare a tutti gli interessi in gioco, non ultimi quelli dell’occupazione e degli spettatori.

Le Segreterie Nazionali
Slc/Cgil - Fistel/Cisl - Uilcom/Uil

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

24 Ottobre Giornata dello Spettacolo

Il 24 ottobre si terrà la prima Giornata Nazionale dello Spettacolo. Le scriventi OOSS ritengono sia un segnale importante di valorizzazione per un settore che è stato duramente colpito dalla pandemia e che fatica a risollevarsi. Il provvedimento è stato giustame...

Spettacolo, SLC CGIL allarga la partecipazione con un nuovo modello organizzativo

L’area Produzione culturale della SLC CGIL ufficializza il nuovo modello organizzativo volto a raggiungere i mondi dello spettacolo non ancora formalmente regolamentati, quelli per lo più ascrivibili al lavoro non dipendente e “non stanziale” che si espleta in divers...

Cineaudiovisivo: i tamponi siano gratuiti per tutte le figure professionali

    Roma, 30 settembre 2021 Spett.le MINISTERO DELLA CULTURA Direzione Generale Cinema e audiovisivo Dr. Nicola Borrelli Direttore Generale Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/a - Roma PEC: mbac-dca@mailcert.beniculturali.it Oggetto: interpello del...

Cineaudiovisivo: il verbale d'incontro tra sindacati e associazioni datoriali

Verbale d’incontro ANICA, APA, APE e SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL In data 28 settembre 2021 si sono riunite le associazioni datoriali del settore cine audiovisivo, Anica, Apa, Ape e le OOSS di settore Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, con all’ordine del gio...

Bene la capienza delle sale cinematografiche all'80%, ma non basta

  30 Settembre 2021   Spettacolo cinema produzione culturale
  Apprezziamo la decisione di estendere all’80% la capienza di sicurezza anti-contagio nelle sale cinematografiche, basata sulle considerazioni espresse dal CTS. La decisione arriva in tempo perché stanno per arrivare importanti blockbusters, a partire dall’ul...

Lettera unitaria ai ministeri della Cultura e del Lavoro

Roma, 27 settembre 2021 Spett.li Ministero della Cultura Ministero del Lavoro Oggetto: richiesta di inserimento delle professioni dello spettacolo nell’elenco dei lavori gravosi La Commissione istituzionale sui lavori gravosi, nel documento approvato il 16 settem...