8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

!?!
Abbiamo riflettuto a lungo sulla comunicazione inviata a tutto il personale SIAE giovedì 11 marzo scorso, alle ore 17:44, avente oggetto “COMUNICATO URGENTE - USO NON AUTORIZZATO DI UTENZE APPLICATIVE”, ma francamente non l’abbiamo compresa e temiamo non ci siano riusciti neanche i lavoratori.

Nella lettera, infatti, non è dato sapere se sia successo qualcosa e a chi si riferisca veramente quel “memo” di comportamento, dal momento che la quasi totalità dei dipendenti non ha capito a quali utenze l’azienda intendesse fare riferimento ed ha cominciato a preoccuparsi e a fare domande, anche a causa del contenuto percepito da molti come minaccioso di una comunicazione che presumibilmente riguardava pochissime figure professionali all’interno dell’Ente.

Anche non volendo tenere conto del poco comprensibile linguaggio tecnico utilizzato nella comunicazione rivolta con urgenza a tutto il personale, non è difficile osservare che la quasi totalità dei dipendenti non potrebbe installare software, avere accesso a dati che si presumono “blindati” ed effettuare “spostamenti massivi di dati” neppure se volesse, attività che risulterebbe comunque tracciabile e sicuramente tracciata.

Se si è dunque verificato un qualche disservizio, invitiamo l’amministrazione a fare verifiche tra i pochissimi che possiedono il livello più alto di accesso e di gestione dei dati, anche perché da anni qualsiasi trasferimento di ufficio o di compiti comporta l’immediata cancellazione cautelativa di tutte le autorizzazioni di accesso e di utilizzo, persino di quelle più innocue.

La confusione è tale che alcuni dirigenti hanno chiesto ai dipendenti di quali autorizzazioni di accesso fossero forniti, perché l’unica cosa veramente chiara è che la Società non sembra avere una mappatura aggiornata delle autorizzazioni che ha concesso ed ora le chiede, sotto comminatorie di legge e di codice penale, a dipendenti assolutamente ignari.

Chiediamo quindi all’azienda, di riformulare in modo più comprensibile la richiesta astenendosi, se ce la fa, da sgradevoli ultimatum e inopportuni riferimenti a sanzioni disciplinari e penali.

il Coordinatore Nazionale
SLC CGIL per SIAE
Fabio Scurpa

Roma, 16 marzo 2021

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Lettera al ministro su decreto ristori per i lavoratori dello sport

  20 Novembre 2020   sport produzione culturale
Egr. Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili Dott. Vincenzo Spadafora Al Ministero dello Sport e delle Politiche Giovanili c.a. Capo Dipartimento per lo Sport Dott. Giuseppe Pierro c.a. Consigliere Giuridico Ministro dello Sport Dott. Dario Simeoli Ogg...

Comunicato indennità onnicomprensiva lavoratori spettacolo.

INDENNITÀ ONNICOMPRENSIVA Decreto legge 14 Agosto 2020 Anche i lavoratori dello spettacolo con contratto in essere alla data del 15 agosto, hanno diritto all’indennità onnicomprensiva prevista dal Decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito, con modificazion...

Spettacolo. Franceschini ancora assente.

Roma13 novembre 2020 Comunicato Stampa Slc Cgil Spettacolo: Ancora una volta il Ministro Franceschini si sottrae al confronto con i sindacati. Vista la situazione gravissima che impatta su tutto il settore dello spettacolo, nei mesi scorsi, e anche re...

Richiesta congiunta al governo di tutele per il cineaudiovisivo.

Al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo Via Veneto 56 00187 Roma Al Ministro della Salute Roberto Speranza Lungotevere Ripa 1 00153 Roma e p.c. al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini Via del Collegio...

Comunicato su Indennità Onnicomprensiva Lavoratori Spettacolo

LAVORATORI SPETTACOLO Indennità onnicomprensiva prevista dal decreto “Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia” Care compagne e cari compagni, in questi giorni abbiamo inviato numerose segnalazioni a soggetti politici e responsabili Inps per sana...

Spettacolo dal vivo. Parti sociali chiedono tavolo permanente al ministro

Roma, 5 novembre 2020 Prot. n. 382 Egr. On. Dario Franceschini Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Roma Egregio Signor Ministro, le misure definite dal Governo e dal Parlamento per sostenere il settore dello spettacolo dal vivo sono sta...