6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Azienda ed OO.SS., facendo seguito all’accordo del 30 agosto u.s., pari oggetto, in data odierna si sono incontrate per definire l’insieme delle azioni da porre in essere in favore della popolazione e dei colleghi coinvolti nel recente sisma.
Gli interventi previsti sono indicati nell’accordo sottoscritto che alleghiamo e che riguarda tutte le Aziende del Gruppo a cui si applica il CCNL di Poste Italiane.
L’accordo, in particolare, prevede la possibilità che i lavoratori del Gruppo, possano, su base volontaria, devolvere l’equivalente di un’ora di lavoro (ora etica) in favore delle popolazioni terremotate.
Le Aziende, parimenti, verseranno l’equivalente della somma devoluta volontariamente dai loro dipendenti.
Per i colleghi coinvolti nel sisma è inoltre prevista la possibilità di fruire di un anticipo sul TFR, anche in deroga al limite minimo di anzianità di 8 anni di servizio, di norma previsto per accedere alle anticipazioni.
L’Azienda, inoltre, per Mercato privati, nel calcolo degli obiettivi commerciali, terrà debitamente conto delle giornate di mancata operatività degli uffici, per PCL sospenderà la riorganizzazione nei territori coinvolti dal sisma. Infine, in tema di mobilità volontaria (trasferimenti e distacchi) saranno oggetto di attento esame le richieste di mobilità presentate dai lavoratori per motivi inerenti all’evento sismico.
In proposito, le strutture sindacali territoriali sono invitate a segnalarci eventuali casi particolari perché vengano esaminati a livello centrale sotto l’aspetto gestionale.
Per quanto riguarda le ore di lavoro perse dai nostri colleghi a causa del sisma, l’Azienda, diversamente da quanto si è verificato in passato per l’evento sismico dell’Emilia, si è impegnata a non far ricorso alla CIG in deroga, assicurando che la mancata prestazione lavorativa non comporterà alcuna penalizzazione economica

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLP- CISL SLC- CGIL UILPOSTE-UIL FAILP-CISAL CONFSAL COM UGL-COM

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Poste Italiane. Chiesti chiarimenti su Permessi legge 104.

  27 Maggio 2020   poste italiane
Spett.le Poste Italiane Spa c.a. Dott. Salvatore Cocchiaro Responsabile RI Oggetto: Richiesta chiarimenti permessi L.104/1992 La scrivente Organizzatrice Sindacale, alla luce di quanto da Voi previsto in merito al riproporzionamento dei permessi previsti dal...

Lettera di Slc-Cgil a Poste Italiane sul PdR

  8 Maggio 2020   poste italiane
Roma, 4 maggio 2020 Spett.le Poste Italiane Spa c.a. Dott. Salvatore Cocchiaro Oggetto: Comunicazione aziendale del 30 aprile 2020 La scrivente Organizzazione Sindacale, in riferimento a quanto in oggetto, relativo alla piattaforma di welfare per la conver...

Poste Italiane. Lettera su sospensione e riammissione in servizio

  10 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
Dr. Pierangelo SCAPPINI RISORSE UMANE E ORG.NE Dr. Salvatore COCCHIARO RESPONSABILE R.I. POSTE ITALIANE S.p.A. LL.SS. Roma, 8 aprile 2020 Oggetto: Modalità di sospensione e riammissione in servizio Emergenza Sanitaria COVID 19. Con la comunicazione del giorno 1...

Giorni difficili. Comunicato della Segreteria ai lavoratori di Poste Italiane

  7 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
#CoronaVirus in Poste Italiane Sono giorni difficili quelli che stiamo vivendo, ci toccano come persone e come sindacalisti nello stare accanto ai Lavoratori di Poste Italiane, coloro che in questo momento, nel silenzio generale, fanno parte delle categorie più a r...

Comunicato unitario riassetto Uffici Postali

  7 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
Incontro del 3 aprile 2020 Si è svolto, nel pomeriggio odierno, il previsto incontro sul riassetto della rete degli uffici postali nella fase post pagamento pensioni. La linea si è presentata al tavolo informando su un piano di apertura, a far tempo dalla prossim...

Documento esecutivo Slc-Cgil settore Poste

  3 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
30 marzo 2020  In data odierna si è riunito in video conferenza l’Esecutivo di Area Servizi Postali, per fare il punto sulla situazione in Poste Italiane e in generale sui servizi postali e appalti, a fronte della grave crisi epidemica che sta vivendo il paese...