6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

SMART WORKING

Intesa del 18 dicembre 2020

Sottoscritto nella tarda serata odierna l’accordo di regolamentazione dell’Istituto Smart Working per il personale del Gruppo Poste Italiane.

Una trattativa piuttosto complessa, protrattasi nel tempo, e che ha indotto le parti alla condivisione di un testo di intesa recante previsioni di maggior favore per i Lavoratori rispetto ai contenuti della legge istitutiva del lavoro agile.

Il rigoroso approccio metodologico e di merito alla trattativa ha permesso di addivenire ad un accordo a valenza contrattuale, da inserire, con gli opportuni ulteriori approfondimenti, nel corpo dell’articolato del CCNL in fase di rinnovo.

Molteplici i punti di garanzia che qualificano l’intesa: 

 Prevista l’Assistenza del Sindacato nella fase preliminare di sottoscrizione dell’accordo individuale;

 Contemplato l’Accomodamento Ragionevole, previsione contemplata dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei disabili (anno 2007), inteso in un’accezione più ampia ed esteso ad ulteriori categorie di Lavoratori, anche diverse da quelle contraddistinte da disabilità conclamata (vedi fragili, Lavoratori appartenenti a nuclei monoparentali etc.);

 Concordata una durata e programmazione della prestazione in grado di favorire l’inclusione sociale e lo scambio professionale tra Lavoratori garantiti attraverso soluzioni organizzative che consentono l’alternanza tra prestazione resa da remoto e quella in sede aziendale;

 Rafforzato il principio del rigoroso rispetto dell’orario di lavoro, in stretta correlazione al diritto alla disconnessione, per il tramite del marcato richiamo all’art. 29 del vigente CCNL, recante la previsione dell’obbligo alla rigorosa osservanza dell’orario di lavoro, quale elemento essenziale della prestazione resa anche in modalità di Lavoro Agile;

 Sancito il concetto della dotazione delle apparecchiature a carico dell’Azienda e previsto un apposito capo riservato alla Formazione, quale fattore imprescindibile per la diffusione di una cultura aziendale orientata alla responsabilizzazione dei Lavoratori ed allo scambio relazionale tra gli stessi, onde prevenire forme di isolamento professionale;

 garantito il trattamento economico e normativo di pari entità rispetto a coloro che svolgono prestazione resa in Azienda, comprensivo della corresponsione del ticket. A tal riguardo l’Azienda si è altresì impegnata, su nostra richiesta, ad individuare a breve soluzioni vantaggiose economicamente per garantire connessione internet ad un costo conveniente;

 costruito un impianto in grado di garantire diritti e libertà sindacali con l’utilizzo delle bacheche sindacali elettroniche ed altre soluzioni tecnologiche che permettano la partecipazione alle assemblee e l’interlocuzione diretta con le OO.SS.;

 respinto ogni tentativo di introdurre forme che agevolino un potere di controllo da remoto sulla prestazione lavorativa resa in Smart Working.

Riteniamo l’accordo, cha avrà vigenza sino al termine del prossimo anno, un importante avanzamento nell’impianto delle tutele e garanzie all’interno della più grande Azienda di servizi del nostro Paese, a conferma del ruolo determinante del Sindacato nell’ambito delle grandi trasformazioni del mondo del lavoro.

Roma, 18 dicembre 2020

                                                                                           Le SEGRETERIE NAZIONALI                                                                                                                  Slc-Cgil    Slp-Cisl    Uilcom Poste    Failp-Cisal    Confsal Comunicazioni    FNC UGL Comunicazioni

2020118_Poste_It._Verbale_di_Accordo_Lavoro_Agile_18_dicembre_2020

 

 

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Lavoratori in somministrazione di Adecco, richiesta di convocazione al Mise

  26 Ottobre 2021   poste italiane servizi postali
  Roma, 26 ottobre 2021 Alla c.a. Viceministro Gilberto Pichetto Fratin Ministero Sviluppo Economico Segreteria.pichetto@mise.gov.it Oggetto: Lavoratori in somministrazione di Adecco presso Poste Italiane CGIL, CISL e UIL chiedono a codesto ministero, di...

Lavori gravosi, lettera al ministero del Lavoro per inserire gli addetti al recapito e alle lavorazioni interne

Roma, 05 ottobre 2021 Spett.le Ministero del Lavoro p.c. Segreteria Nazionale CGIL Oggetto: richiesta di inserimento di professioni nell’elenco dei lavori gravosi – Lavoratori della filiera del recapito: Addetti al recapito ed Addetti alle lavorazioni interne...

Integrazione di Nexive all'interno del Gruppo Poste Italiane

  24 Settembre 2021   poste italiane servizi postali
Sottoscritto, nella giornata odierna, il verbale di accordo che regolamenterà il processo di integrazione degli asset Nexive all’interno del Gruppo Poste, con contestuale costituzione di una Operating Company (Op.Co.), focalizzata sulla gestione della cosiddetta Rete...

Nexive, arriva l'autunno e rispuntano gli sciacalli

  16 Settembre 2021   poste italiane servizi postali
Ci duole dover tornare su un argomento già affrontato in un nostro precedente comunicato del 12 aprile u.s. dall’eloquente titolo ‘Nexive: puntuali arrivano gli sciacalli’. In brevissima sintesi con quel comunicato ci correva l’obbligo di rassicurare le lavoratrici e...

Poste Italiane, siglato l'accordo su politiche attive per il 2021/23

  4 Agosto 2021   poste italiane servizi postali
Nella giornata di ieri è stato sottoscritto il nuovo impianto delle politiche attive relativo al triennio 2021/2023 per le lavoratrici e i lavoratori di Poste Italiane. Le leve già adottate nel triennio precedente restano invariate; di seguito le numeriche previste p...

Poste Italiane, siglato l'accordo sul Premio di Risultato

  2 Agosto 2021   poste italiane servizi postali
Siglato nella giornata odierna l’accordo di proroga sul Premio di Risultato, destinato ai lavoratori di Poste Italiane e delle Aziende del Gruppo. L’intesa mette in protezione gli importi di produttività dell’anno in corso e assume valenza particolare sia in consider...