6 servizi postali elab180x180SERVIZI POSTALI

Nella giornata di ieri si è svolta la prevista riunione per analizzare l’implementazione dell’accordo del 10 dicembre sul personale delle ex agenzie di recapito.
L’azienda ci ha informato che sono pervenute 229 domande di cui, in coerenza con l’accordo del 10 dicembre, sono state accolte 149 domande e 80 domande sono state respinte con una serie di causalità.
Nella discussione di queste 80 domande respinte sono state recuperati 10 Lavoratori le cui domande sono pervenute dopo il 31 /12 /2013 e andranno in coda alla graduatoria. Viceversa per la casualità dei 29 Lavoratori che hanno già prestato attività lavorativa per Poste Italiane, nonostante la strenua opposizione al tavolo della delegazione SLC, l’azienda è stata irremovibile invocando il rispetto delle leggi che regolano la materia.
In seguito, in relazione ai Lavoratori, inseriti nella graduatoria, che avessero con l’Agenzia di recapito un rapporto di lavoro a tempo parziale, Poste Italiane, per venire incontro alle esigenze dei Lavoratori, offrirà un contratto a tempo determinato full time di durata direttamente proporzionale alla percentuale di orario di cui al rapporto di lavoro con l’Agenzia di recapito.
Fermo restando quanto indicato al capoverso che precede, ai Lavoratori delle Agenzie di recapito destinatari di Contratti di solidarietà difensivi, sarà applicato il regime di orario individuale in essere al momento dell’attivazione del Contratto di solidarietà medesimo.
Infine, con riferimento ai lavoratori che prenderanno servizio al termine della procedura di assunzione, l’Azienda si dichiara disponibile a concedere un anticipo pari alla metà del primo stipendio mensile a coloro che, avendo effettuato una prestazione lavorativa pari ad almeno 15 giorni di calendario, ne faranno richiesta.
Nei prossimi giorni le strutture territoriali, interessate all’accordo in oggetto, e la stessa struttura Nazionale sono a disposizione per tutti le Lavoratrici e Lavoratori per eventuali chiarimenti e assistenza logistica.

Scarica l'accordo su verifica implementazione 16-1-14: Accordo 15-1-14 verifica implementazione accordo recapito 10 dicembre

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Documento esecutivo Slc-Cgil settore Poste

  3 Aprile 2020   poste italiane salute sicurezza
30 marzo 2020  In data odierna si è riunito in video conferenza l’Esecutivo di Area Servizi Postali, per fare il punto sulla situazione in Poste Italiane e in generale sui servizi postali e appalti, a fronte della grave crisi epidemica che sta vivendo il paese...

Poste Italiane. Chiesto il ritiro della email aziendale.

  31 Marzo 2020   poste italiane
POSTE ITALIANE S.p.A. RESPONSABILE RISORSE UMANE Dott. Pierangelo SCAPPINI RESPONSABILE CENTRALE                                                 &n...

I servizi essenziali di Poste Italiane. Comunicato Slc-Cgil

  31 Marzo 2020   poste italiane salute sicurezza
Comunicato sindacale su servizi essenziali per Poste Italiane Alla luce del nuovo Decreto Presidenziale, la scrivente Organizzazione Sindacale, al fine di garantire la massima sicurezza dei Lavoratori che operano in Poste Italiane in questa fase drammatic...

Coronavirus. No a iniziative unilaterali di Poste Italiane

  20 Marzo 2020   poste italiane salute sicurezza
Spett.le Poste Italiane Dr Giuseppe Lasco Vice Direttore Generale Dr. Pierangelo Scappini Risorse Umane e Org.ne Dr. Salvatore Cocchiaro Risorse Umane e Org.ne – R.I. Roma, 20 marzo 2020 OGGETTO: EMERGENZA CORONAVIRUS. Nonostante le ripetute rassicurazioni in m...

Coronavirus. Il segretario ringrazia Rsu e strutture per lo straordinario impegno

Roma, 19 marzo 2020 A tutte le strutture SLC CGIL Ai Coordinatori Regionali Poste Al Coord. Nazionale Area Servizi Care compagne e cari compagni, esprimo a nome della Segreteria Nazionale un ringraziamento particolare a tutti i delegati, le RSU, le Segreterie&n...

Comunicato stampa sui servizi indifferibili di Poste Italiane

L’aggravarsi della diffusione del coronavirus nel Paese ha obbligato il Governo a decisioni radicali, giustamente imposte a tutti i cittadini italiani. Tra i provvedimenti più urgenti e necessari vi è quello dell’obbligo di rimanere a casa, salvo casi di comprovate e...