5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

Il giorno 15 gennaio 2013 si è svolto l’incontro tra le Segreterie Nazionali di SLC FISTEL UILCOM, le Rsu e l’azienda Targa Fleet management in sede di Unindustria Roma. Lo stesso era stato sollecitato dalle OO.SS. per fare il punto sulla situazione aziendale alla luce anche di quanto discusso nell’ultimo incontro del mese di luglio 2012, durante il quale non si aveva ancora avuto evidenza del rinnovo dell’appalto da parte del cliente Telecom Italia.
L’azienda in apertura del confronto ha dichiarato l’avvenuto rinnovo del contratto di appalto da parte della titolare Leasys. Ha tuttavia sottolineato le difficoltà per una riduzione del valore economico da parte di Telecom verso la commessa, evidenziando la non sostenibilità finanziaria di TFM rapportata ai costi. Per poter far fronte al prosieguo dell’attività, l’azienda ha informato la delegazione sindacale di voler procedere alla chiusura di tutte le sedi tranne quelle di Milano e Roma, con la conseguente dichiarazione di esubero per 30 lavoratori operanti nelle sedi in chiusura, avviando di conseguenza la procedura per riduzione di personale ai sensi della Legge 223/91.
Le OO.SS. e le Rsu hanno dichiarato la netta contrarietà alla decisione di TFM, sostenendo che chi ha rinnovato il contratto di appalto con Telecom ha sottovalutato e non tenuto conto delle ricadute drammatiche per lavoratori di TFM, e che la stessa Telecom Italia non ha ritenuto necessario approfondire le conseguenze di tale operazione.
Abbiamo ribadito come delegazione sindacale che la continuità occupazionale e salariale è vitale per tutti i lavoratori coinvolti e le loro famiglie. Nessuno di loro dovrà rimanere senza risposta. Ci riserviamo già dal prossimo incontro, previsto a brevissimo all’interno della procedura, di proporre soluzioni per poter far fronte alla drammatica situazione venutasi a creare per responsabilità che certo non sono dei lavoratori.
Terremo costantemente informati i lavoratori di TFM del prosieguo della vertenza e delle iniziative da mettere in campo a sostegno della stessa.
Roma, 18 gennaio 2013
Le Segreterie Nazionali
SLC-CGIL          FISTEL-CISL          UILCOM-UIL
0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Confusione tra Fis e malattia. Lettera all'Inps

  31 Marzo 2020   call center tlc salute sicurezza
Alla cortese attenzione: Presidente INPS prof. Pasquale Tridico Direttore Generale INPS dr.ssa Gabriella Di Michele Loro Sedi Gentilissimi, in queste ore alcune aziende delle nostre filiere produttive , con particolare riferimento a quella dei Call Center nella q...

Comitati paritetici a Wind. Nota unitaria e accordi.

  31 Marzo 2020   tlc wind salute sicurezza
Roma, 23 marzo 2020 Alle RSU/RLS WIND3 E WINDRETAIL Oggetto: Nota Unitaria sulla costituzione sei comitati paritetici per la sicurezza nei luoghi di lavoro. In riferimento al protocollo confederale CGIL CISL UIL del 14 marzo u.s., vi comunichiamo che abbiamo&nb...

Gruppo Ericsson. Sottoscritto protocollo Covid-19

  23 Marzo 2020   ericsson tlc salute sicurezza
COMUNICATO GRUPPO ERICSSON Sottoscritto Protocollo per gestione emergenza Covid-19 Nella giornata del 19 marzo 2020 sono stati sottoscritti gli accordi tra le Segreterie nazionali Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e le aziende del Gruppo Ericsson TEI ed EXi al fi...

Richiesta a Iliad di attivare il protocollo Covid-19

  23 Marzo 2020   tlc salute sicurezza
Roma, 21 Marzo 2020 Spett.le ILIAD Oggetto: Richiesta attivazione protocollo Covid-19 Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL, FISTEL-CISL, UILCOM-UIL tenuto conto di quanto previsto dal Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il...

Attività essenziali nelle Tlc. Nota unitaria

  23 Marzo 2020   tlc salute sicurezza
NOTA SEGRETERIE NAZIONALI SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL SU ATTIVITA’ ESSENZIALI Come noto nella notte sono state annunciate dal Presidente del Consiglio ulteriori misure restrittive circa le attività lavorative che a partire dalla giornata di lunedì 23...

Comunicato su servizi essenziali peri call center e le attività commerciali.

  23 Marzo 2020   call center tlc salute sicurezza
Alla luce del nuovo decreto presidenziale, le scriventi Segreterie nazionali ritengono di dover chiarire che, nell'assicurare l'esercizio delle attività essenziali attraverso l'attività dei call center, rigettano l'impostazione della filiera lunga. Le att...