Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

Appalto Customer Care ITA. Covisian apre le procedure di licenziamento
Situazione sempre più drammatica per 534 lavoratori, nel silenzio complice del governo

Nelle scorse ore l’azienda Covisian, titolare del contratto di appalto delle attività di customer care per il committente ITA fino al prossimo 30 aprile, ha avviato le procedure di licenziamento per i 221 dipendenti operanti presso le sedi di Palermo e Rende. La notizia, che ha gettato nello sconforto i lavoratori coinvolti, rende drammatica una situazione già fortemente tesa. Per domani è stata proclamata un'altra giornata di sciopero, con presidi sia a Palermo che a Rende, per sollecitare l’intervento del governo e la convocazione del tavolo ministeriale.

Il governo, azionista unico di ITA, intervenga immediatamente sui vertici della compagnia di bandiera per fermare questo scempio e convochi con la massima urgenza il tavolo al Ministero del Lavoro per chiedere conto a Covisian del mancato rispetto dell’accordo sottoscritto lo scorso 21 ottobre, proprio in sede ministeriale.

Quell’accordo, raggiunto dopo un lungo ed estenuante confronto, aveva messo in sicurezza tutti i 534 lavoratori operanti precedentemente sulla commessa Alitalia, attraverso una graduale riassunzione in 3 fasi che si sarebbe dovuta concludere entro il 2022. Infatti, oltre ai 221 dipendenti di Covisian interessati dalla procedura di licenziamento, ci sono altri 317 lavoratori di Almaviva, attualmente in cassa integrazione a zero, in attesa di essere riassorbiti da Covisian, così come sancito dall’accordo sottoscritto tra le parti sindacali ed aziendali alla presenza del Ministero del Lavoro.

Il governo mostri autorevolezza, intervenendo con la massima urgenza, per salvaguardare l’occupazione di 534 lavoratori siciliani e calabresi. Non può essere tollerato uno scempio di professionalità proprio da una azienda controllata al 100% dallo Stato. Il governo richiami ITA a maggiore responsabilità e imponga a Covisian il ritiro delle procedure di licenziamento, dando attuazione dell’accordo sottoscritto lo scorso 21 ottobre presso il Ministero del Lavoro.

Nel silenzio del governo, si sta concretizzando l’elusione della clausola sociale sancita dalla L.11 del 2016. Arrivano, infatti, sempre più conferme delle circa 70 assunzioni effettuate sul territorio di Roma di personale operante per il servizio clienti di ITA.

Non sarà consentito di ritornare a periodi bui in cui ogni cambio di appalto, nel mondo dei contact center, ha generato drammi sociali e devastazioni occupazionali. Non sarà permesso ad ITA di violare norme dello stato conquistate in anni di lotta, dilapidando un patrimonio professionale di 534 posti di lavoro. Non sarà concesso a Covisian di scaricare su 221 lavoratori il proprio rischio di impresa.

Roma, 7 aprile 2022

Le Segreterie Nazionali
SLC CGIL FISTEL CISL UILCOM UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Per il lavoro e la libertà di informazione: convegno Cgil, Slc, Art. 21

  2 Marzo 2024   Comunicati stampa rai tv emittenza
Roma, 1 marzo - “Al lavoro per una nuova società dell’informazione”. È questo il titolo del convegno organizzato da Cgil nazionale, Slc Cgil e Articolo21 per mercoledì 6 marzo a Roma, presso il Centro congressi di via dei Frentani 4, dalle ore 9,30 alle ore 13,30. Un...

Crisi call center, interlocutorio l'incontro al Mimit

  23 Febbraio 2024   call center tlc
In data odierna si è svolto l'incontro tecnico con il Mimit a seguito degli impegni stabiliti il 6 febbraio, tra le Segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni alla presenza del Capo di Gabinetto del Mimit Giorgio Tosi Beleffi e d...

Tlc: Solari, "Bene la svolta europea ma quello italiano rimane un pasticcio"

  22 Febbraio 2024   Comunicati stampa tlc
Tlc: Solari, Slc Cgil, “Bene la svolta europea ma quello italiano rimane un pasticcio. Unica prospettiva per Tim, essere acquisita da prevedibile soggetto industriale Franco-tedesco” (U.S. Slc Cgil) - Roma 22 feb - “Abbiamo salutato con favore la svolta annunciata...

Call Center Tim, migliaia i posti di lavoro a rischio negli appalti

  22 Febbraio 2024   tim call center tlc
Saccone: “Nel corso dell’incontro odierno, convocato presso il MIMIT, richiameremo il governo alle proprie responsabilità”. Oggi il Mimit, come da impegni assunti nel corso dell’incontro dello scorso 6 febbraio in relazione alla vertenza Telecomunicazioni, ha convo...

Abramo, proclamato lo stato di agitazione. Mimit ci convochi subito

  20 Febbraio 2024   tim call center tlc
In data odierna, si è svolto l’incontro tra i rappresentanti dell’azienda Abramo CC in amministrazione straordinaria, le Segreterie nazionali e territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e le RSU per una informativa urgente dell’azienda in relazione alla cassa...

WindTre, lo scorporo della rete non si farà

  15 Febbraio 2024   tlc wind
Ieri mattina, con un comunicato congiunto, i due amministratori delegati di WindTre hanno confermato quanto si andava leggendo ormai da settimane sulla stampa di settore: il matrimonio con EQT e, di conseguenza, lo scorporo della Rete attraverso l’operazione NetCo, n...