Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

tlc

Rai: Saccone (Slc Cgil) replica al Consigliere Cda Di Pietro, “Onorati di essere fra i suoi primi pensieri. Ma quel che conta è la capacità di amministrare”

(U.S.SlcCgil) -Roma, 22 mag- “La civiltà di soggetto sociale di grandi tradizione ci porta innanzitutto ad augurare buon lavoro al Consigliere neoeletto al CdA Rai, Davide Di Pietro. E apprezziamo non poco che ci abbia voluto dedicare uno dei suoi primi pensieri dopo la riconferma nel vertice aziendale”. È Riccardo Saccone, Segretario nazionale Slc Cgil a replicare alle affermazioni del Consigliere d’Amministrazione contenute nell’intervista rilasciata stamani.
“Di Pietro critica la nostra scelta di appoggiare una candidatura alternativa e commette un errore di valutazione dovuto, forse, ad certa dose di confusione e strumentalità ma, come si dice in questi casi, l'importante è il pensiero” prosegue il sindacalista, che respinge anche il tentativo “maldestro” di accostarla alla scelta di Slc di sostenere il ricorso al Tar contro i criteri di selezione dei candidati al CdA scelti dal Parlamento. “Il ricorso -spiega Saccone- è basato sui criteri e sulla trasparenza nella scelta di un candidato rispetto ad un altro. Non è contro le storie personali delle decine di candidate e candidati in lizza. Un tema serio- specifica- che non si pone per l'elezione del candidato eletto dai lavoratori, che, dovrebbe esser chiaro anche al consigliere Di Pietro, una volta accertata l'ammissibilità della candidatura, sono i dipendenti della Rai a votare o meno”.
Saccone chiarisce anche che “essere indipendenti non significhi non avere una propria storia personale, magari con propri percorsi politici. Ed infatti -insiste- nessuno ha mai chiesto al consigliere Di Pietro di rinnegare il proprio recente passato di dirigente nazionale di un sindacato presente in Rai perché siamo sicuri che, nello svolgere la sua nuova carica, saprà separare le sue nuove funzioni e le informazioni preziose, di cui chiaramente viene in possesso, dalla sua precedente militanza sindacale.
Ecco perchè ci sfugge il nesso fra la militanza politica e l'impegno amministrativo della candidata Alessandra Clementini nel suo piccolo comune -dove, peraltro, la Rai è assente-, con la politicizzazione della contesa elettorale”.
“Se possiamo capire l'ebrezza della vittoria -aggiunge infine Saccone- poco si comprende invece lo scarso rispetto del Consigliere Di Pietro nei riguardi di sue colleghe e colleghi di azienda che hanno espresso una scelta altrettanto libera quanto quella di chi che ha deciso di votare per lui o per l’altro candidato, Pietro Muratori”.,
La Slc “non ha mai rimproverato ai consiglieri di nomina politica che si sono succeduti in Rai la loro storia personale, ma -conclude Saccone- la loro, spesso conclamata, incapacità di gestire un’azienda così rilevante nel Paese, limitandosi spesso al ruolo di meri esecutori di decisioni assunte in sedi improprie ed esterne all’azienda”.

0
0
0
s2sdefault

TUTTE LE NOTIZIE

Vertenza Sky: lettera di Susanna Camusso a Gentiloni

  23 Febbraio 2017
[caption id="attachment_11406" align="aligncenter" width="458"] Susanna Camusso con Massimo Cestaro[/caption] Caro Presidente, nella giornata di ieri ho partecipato ad una assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici di SKY. Come certamente saprai, l'azienda ha co...

Tv: gruppo Telecity-Telestar-Italia 8 licenzia 60% lavoratori

  21 Febbraio 2017
"La famiglia Tacchino, proprietaria delle emittenti, decide il licenziamento del 60% delle lavoratrici e dei lavoratori di Telecity-Telestar-Italia 8 e la contestuale chiusura delle sedi di Torino e Genova." Lo annuncia una nota congiunta di Fnsi e Slc Cgil. "E’ inc...

Rai: richiesta d'audizione sul servizio pubblico radiotelevisivo

  20 Febbraio 2017
Le scriventi OO.SS. richiedono un incontro urgente per chiarimenti in ordine alle tematiche di seguito descritte. 1. A seguito dell'inserimento di Rai, da parte dell’Istat, nell'elenco delle pubbliche amministrazioni, potrebbero configurarsi una serie di effetti di...

Almaviva: Del Cimmuto, accordo taglia diritti e non innesca sviluppo virtuoso

  20 Febbraio 2017
Con una certa sorpresa il 20 febbraio u.s. alle 14.00 – un’ora prima dell’orario dell’incontro previsto per il pomeriggio della stessa giornata - ci è pervenuta una comunicazione da parte del MISE con la quale viene convocata per martedì 28 febbraio p.v. una riunione...