5 tlc elab180x180TLC E EMITTENZA

E’ ripreso in data odierna il confronto per il rinnovo del CCNL del settore radiotelevisivo privato.
La riunione ha avuto carattere essenzialmente metodologico, tuttavia, nel corso della discussione sono emerse valutazioni significative da parte di Confindustria RadioTV riguardo alla centralità del CCNL di settore in quanto principale fonte normativa e salariale e alla volontà di procedere in tempi rapidi nel confronto.
Le parti si sono date atto che è obiettivo comune di questo rinnovo individuare le soluzioni utili non solo alla salvaguardia della sfera d’applicazione del CCNL rispetto al dumping esercitato dal contratto pirata tra Aeranti Corallo e Cisal ed a una definizione più puntuale della linea di demarcazione tra lavoro giornalistico e tecnico, ma anche al suo allargamento, intercettando realtà che ad oggi applicano altri contratti. A tal fine, sarebbe quindi auspicabile raggiungere l’accordo in tempi brevi.
Al termine di ampia discussione le parti hanno convenuto di utilizzare quattro gruppi di lavoro tematici finalizzati a sviluppare ragionamenti pragmatici, provando a velocizzare il lavoro e restando inteso che sarà comunque la Delegazione Trattante che esprimerà l’esito definitivo del lavoro svolto:
1) Revisione del testo e adeguamento della normativa;
2) Welfare Contrattuale;
3) Classificazione del Personale e sfera d’Applicazione;
4) Mercato del Lavoro e appalti.
Intanto sono previsti incontri di approfondimento in ambito di Osservatorio Nazionale sul tema della polizza sanitaria di settore e sul tema della figura contrattuale del Telereporter/Radioreporter.
Le Segreterie Nazionali ritengono positivo il risultato dell’incontro anche in funzione dello sblocco della iniziale fase di stallo delle trattative.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL

0
0
0
s2sdefault