Gantry 5

top 1

Gantry 5

top 2

Il Parlamento europeo ha adottato ieri 12 settembre 2018, la relazione sulla regolamentazione del diritto d’autore in ambito digitale.
UNI MEI, la categoria di UNI Global che rappresenta l’emittenza, l’intrattenimento e lo spettacolo, plaude al voto del Parlamento europeo favorevole al rafforzamento della posizione degli autori degli interpreti ed esecutori in ambito comunitario.


UNI rivolge il proprio apprezzamento nei confronti di tutti i membri del Parlamento europeo che hanno sostenuto il giusto ed equilibrato compromesso fra interessi diametralmente opposti che si sono a lungo scontrati su tale materia, sottolineando l’importanza degli emendamenti adottati sul tema della remunerazione delle figure creative.
Gli articoli, da 14 a 16, del capitolo III, sono quelli maggiormente significativi per la categoria e sono quelli sui quali si è incentrato il dibattito e l’attenzione di tutte le Organizzazioni Sindacali che, come SLC, rappresentano questi professionisti negli stati membri.


Gli emendamenti approvati dal Parlamento migliorano significativamente la proposta avanzata dalla Commissione nel 2016 ed aprono un’opportunità irripetibile per inserire strumenti di riequilibrio tra i colossi multinazionali che gestiscono le piattaforme digitali e le figure autorali che producono i contenuti.
In sintesi, vengono introdotti nel testo gli elementi cardine per una remunerazione proporzionale che copre l’intera vita economica delle opere e che consentirà una completa e accurata trasparenza delle informazioni relative allo sfruttamento delle stesse.
Viene inoltre riconosciuto, a queste figure professionali, di accedere alla contrattazione collettiva come strumento per conseguire accordi di categoria, così come sono previsti strumenti di conciliazione per il superamento delle controversie.


Questi articoli, come modificati dalla commissione JURI, costituiscono una buona base per le discussioni che seguiranno in Consiglio e in Commissione. Un percorso al termine del quale, se non interverranno stravolgimenti, l’Europa si sarà dotata di uno strumento d’avanguardia per promuovere una condizione di reale sostenibilità di questo mercato.
UNI MEI esorta per questo tutti i negoziatori della Commissione, del Consiglio e del Parlamento a proseguire i lavori non tradendo il mandato forte e chiaro che il Parlamento europeo ha espresso con il voto di ieri e a concludere l’iter per l’approvazione definitiva di questa Direttiva entro la scadenza elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo, prevista per maggio 2019.

Maurizio Feriaud

Roma 13 settembre 2018

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Comitato Esecutivo Mondiale di UNI riunito a Nyon

  20 Dicembre 2016
Il Comitato Esecutivo Mondiale di UNI si è riunito in Svizzera, a Nyon, il 16 e 17 novembre scorsi. Un appuntamento che quest’anno si è presentato carico di argomenti di estrema rilevanza per il dibattito delle Organizzazioni Sindacali partecipanti, quali il recente...

UNI Global Union, Philip Jennings: “dobbiamo trarre insegnamento dall’elezione di Donald Trump”

  10 Novembre 2016
Così il Segretario Generale dell'UNI Global Union, Philip Jennings, ha commentato il risultato scaturito dalle urne per l’elezione del 45° presidente degli Stati Uniti. I segni premonitori erano presenti da tempo. Un'economia che vede una crescita del PIL dell'1%, i...

UNI Europa Graphical and Packing: solidarietà ai colleghi italiani e austriaci impegnati per il rinnovo dei contratti collettivi del settore Grafico Industriale

  27 Ottobre 2016
La conferenza sulla contrattazione collettiva del settore grafico industriale (UNI Europa Graphical), che si è svolta a Berlino il 21 ottobre u.s., con le Organizzazioni Sindacali grafiche provenienti da 15 diversi Paesi, esprime profonda preoccupazione per la situaz...

Dublino, UNI Post e logistica: Slc Cgil presente alla Conferenza mondiale "Delivering The Future"

  14 Ottobre 2016
Dublino è la sede per la conferenza mondiale UNI Post e la logistica che si celebra il 13 e 14 ottobre 2016. Oltre 250 leader postali e del mondo della logistica sono impegnati in un appassionato dibattito sul futuro dei servizi postali in un mondo digitale. Anche...

Progetto “Creative Skills Europe”: anche SLC CGIL ha portato il proprio contributo

  30 Settembre 2016
Il Consiglio europeo per le competenze, l’occupazione e la formazione nei settori dell’audiovisivo e dello spettacolo dal vivo ha pubblicato nel mese di giugno il documento conclusivo, ora disponibile anche in italiano, scaturito dal progetto “Creative Skills Europe” ...

TV e media on line: valutazioni sulle proposte della Commissione Europea

  24 Giugno 2016
La Commissione europea ha proposto un aggiornamento della normativa che disciplina il settore audiovisivo al fine di stabilire norme più eque per tutti gli operatori, promuovere i film europei, tutelare i minori e contrastare l’incitamento all'odio, in particolare co...