8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Slc Cgil organizza martedì 28 maggio 2019, presso la CGIL nazionale in Corso d’Italia a Roma, l’iniziativa “Salviamo il genio. Diritti e tutele per il lavoratori della cultura”, per raccontare le condizioni dei lavoratori della produzione culturale e per definire le proposte utili a garantire maggiori diritti e tutele.

Registi, attori, musicisti, danzatori, traduttori, scrittori, sceneggiatori, fumettisti, doppiatori, adattatori dialoghisti, troupes, organizzatori, stuntman, aiutati da alcuni esperti discuteranno di:

- Finanziamenti pubblici, contrattazione e intese collettive.

- Diritto d’autore e diritti connessi.

- Estensione e inclusione delle tutele.

 

Nel corso dell’incontro, saranno elaborate delle proposte che poi saranno discusse in una tavola rotonda con le imprese del settore, che per la maggior parte ha la necessità di avere adeguate e certe risorse pubbliche. Saranno presenti ANICA, APA, AGIS, Legacoop cultura, Confindustria Radio Tv, CNA audiovisivo, APE Italy.

La cultura è un settore fondamentale per il paese, ma artisti, registi, stuntman, autori come stanno? La ricerca promossa da Slc Cgil nel 2017, ha evidenziato che gli artisti non se la passano affatto bene. La loro professione è caratterizzata da redditi bassi e pochissime tutele. Ma la singolarità è che questa condizioni riguarda la gran parte dei lavoratori della cultura. Parliamo di professionisti, con anni di formazione ed obbligo di continuare a formarsi per mantenere alto lo standard della propria attività, di un patrimonio enorme per il Paese. Ma poi quando cominciano a svolgere la loro professione, in Italia, cominciano i dolori: se fai un lavoro che ti piace perché mai devi essere anche pagato adeguatamente?

In Francia ad esempio gli artisti dello spettacolo hanno un sistema di tutele importante sin dagli anni ‘30. In Italia solo l’Enpals, a partire dagli anni ‘40 prevede un sistema di tutele specifiche; ma da quando l’Istituto è confluito nell’INPS è difficile trovare uno sportello pubblico che sappia dire quali diritti spettino a questi lavoratori.

Altro grande tema, che si associa alla mancanza di diritti, è quello dei compensi. Persino il teatro Eliseo, che ha goduto di consistenti risorse per il suo centenario, paga con grande ritardo i lavoratori e il direttore artistico al riguardo afferma tranquillamente che i ritardi sono fisiologici e strutturali in tutto il mondo dello spettacolo.

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Lettera congiunta al Ministro sulle misure contro lo sport

  27 Ottobre 2020   sport salute sicurezza
Egregio Sig. Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili Dott. Vincenzo Spadafora Al Ministero dello Sport e delle Politiche Giovanili CONFEDERAZIONE DELLO SPORT E SLC-CGIL, FISASCAT-CISL, UILCOM-UIL RICHIEDONO AL GOVERNO DI RIVEDERE LE MISURE ASSUNTE CONTRO L...

Lettera all'Inps su sostegno al reddito dei lavoratori dello spettacolo.

Spett. INPS Att.ne Presidente dott. Pasquale Tridico Att.ne Vice Presidente dott.ssa Luisa Gnecchi Att.ne dott.ssa D.G. Gabriella De Michele p.c. Direzione Centrale Ammortizzatori sociali Roma 26 ottobre 2020 È ormai insostenibile la condizione in cui versano tan...

Comunicato stampa chiusure spettacolo

COMUNICATO STAMPA È un errore chiudere teatri e sale cinematografiche. Luoghi che avevano garantito le misure contro i contagi, la protezione della salute ai lavoratori e agli spettatori. Il settore obbligato dall’inizio della crisi a fermarsi, deve subire un alt...

Nota incontro con Agis.

  22 Ottobre 2020   Spettacolo teatro danza salute sicurezza
SLC CGIL territoriale Settore Produzione Culturale Roma 22 ottobre 2020 Oggetto: Riunione AGIS. Si è tenuta oggi la riunione con AGIS, che era stata richiesta da SLC CGIL, FISTEL CISL e UILCOM, per chiedere di sottoscrivere un protocollo sicurezza per tutto il...

30 Ottobre Spettacolo in piazza!

  20 Ottobre 2020   Spettacolo produzione culturale
Comunicato unitario Tutto il settore dello spettacolo è stato colpito dai provvedimenti per arginare l’epidemia da Covid-19 che devono trovare il giusto equilibrio tra la sicurezza per lavoratori e pubblico e una spinta più decisa ed innovativa verso il rilancio de...

Filiera cinema. Sollecitato rinnovo dei contratti scaduti

  20 Ottobre 2020   doppiaggio cinema produzione culturale
Roma, 15/10/2020 Spett.li ANICA APA APE Spett.li Associazioni, le scriventi Segreterie Nazionali di Slc-Cgil, Fistel- Cisl, Uilcom- UIL chiedono di riavviare un percorso di rinnovazioni contrattuali. La richiesta tiene conto della situazione nazionale, dell’e...