8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

Le Fondazioni Lirico Sinfoniche sono da tempo oggetto di legislazioni che hanno come unico obiettivo la distruzione di un sistema consolidato.
Manca un sostegno effettivo al settore, che parta dalla certezza delle risorse, su base pluriennale, sia di quelle legate alle Istituzioni Locali che a quelle del FUS.
Il ritardo nello stanziamento dei fondi pubblici ha gravato sull’indebitamento dei teatri lirici e il debito complessivamente accumulato non viene ridotto neppure dalla possibilità di accedere al fondo rotativo previsto dalla legge 112 (legge Bray).
Il Codice dello Spettacolo non è più una certezza, che invece era necessaria per determinare la funzione e la prospettiva delle Fondazioni Liriche nell’ambito dello Spettacolo dal Vivo.
Contestualmente l’articolo 24 della legge di conversione n. 160/2016 rende possibile il declassamento delle Fondazioni a Teatri lirici con il disimpegno dello Stato al sostengo di questi ultimi.
E’ necessario pertanto mettere in campo tutte le iniziative in difesa del ruolo delle Fondazioni Liriche e del lavoro strutturato come difesa del presidio musicale che è componente dell’identità nazionale.
Un comunicato unitario, che riconfermiamo, indicava alcune proposte che devono essere messe immediatamente in campo, lasciando alle RSU ed ai territori la possibilità di individuare ulteriori iniziative che devono essere concordate con le strutture nazionali per permettere un efficace ampliamento dell’effetto di queste anche sulla stampa nazionale.
E’ fondamentale l’unione dei lavoratori in questo difficile momento, ribadendo che iniziative al di fuori di questo percorso non ci appartengono e indeboliscono la categoria e la lotta che deve essere messa in campo per salvare il settore.

LE SEGRETERIE NAZIONALI SLC‐CGIL FISTeL‐CIS UILCOM‐UIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

Slc-Cgil e Assolirica scrivono al Ministro per rispetto contratti con le Fondazioni

Onorevole Ministro Dario Franceschini, Assolirica (associazione nazionale artisti lirici) e SLC CGIL chiedono congiuntamente un Suo intervento in aiuto degli artisti lirici italiani che hanno visto rescissi i contratti con le Fondazioni Liriche a causa de...

Segreterie nazionali chiedono rispetto dell'avviso comune per il cineaudiovisivo.

Roma, 2 aprile 2020 Spett.li ANICA CNA CINEAUDIOVISIVO e p.c. Aziende di doppiaggio OGGETTO: Applicazione misure previste da avviso comune del 19 marzo 2020 In applicazione di quanto previsto ai punti b. e c. dell’avviso comune in oggetto, dichiariamo la&nb...

Settore cineaudiovisivo. Avviso comune Covid-19

Avviso comune Covid-19 nel settore cineaudiovisivo audio cinema salute sicurezza  Il giorno 19 Marzo 2020, in Roma si sono spontaneamente ed urgentemente riuniti in via telematica:  - Per ANICA Francesco Rutelli - Per APA Giancarlo Leone - Per APE...

Sospensione e interruzione dei rapporti di lavoro. Comunicato unitario ai lavoratori delle troupes

Roma,24 marzo 2020 Comunicato per i Lavoratori delle Troupes Modalità di sospensione/interruzione del rapporto di lavoro Riceviamo numerose segnalazioni da parte dei lavoratori delle troupes impegnati in lavorazioni avviate o in corso di preparazione prima dell...

Si paghino le fatture di marzo. Lettera alle associazioni datoriali per il doppiaggio.

Roma, 27 marzo 2020 Spett.li ANICA CNA OGGETTO: Doppiaggio. Pagamenti fatture con scadenza marzo 2020. Ci viene segnalato da molti professionisti del settore che diverse aziende del settore doppiaggio hanno comunicato l’intenzione di non effettuare i pagamenti...

Doppiaggio. Chiesto corretto adempimento al protocollo del 14 marzo

Roma,30 marzo 2020 Spett.li DUBBING BROTHERS INTERNATIONAL ITALIA SDI MEDIA ITALY CD CINE DUBBING CDC SEFIT GROUP IYUNO ITALY VSI ITALIA FONO ROMA MOVIES & SOUND LASER DIGITAL FILM PUMAIS DUE SOUND ART OGGETTO: Lettera delle aziende in merito all’emergenza Co...