8 produzione culturale elab180x180PRODUZIONE CULTURALE

venezia lavoro tw

Nella giornata di ieri, giovedì 2 settembre 2021, nelle Giornate degli Autori della 78. edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, è stato ospitato l’incontro Il Pnrr per la cultura: protagonista il lavoro.

L’evento, organizzato da Slc Cgil e Anac (Associazione Nazionale Autori Cinematografici), ha visto la partecipazione del ministero della Cultura e l’adesione di numerose associazioni del settore, quali: Fice, Fidac, 100Autori, Una (Acep, Acmf, Aidac, Anart, Cendic, Comitato Millesoci, Federazione Autori, associazione Compositori Interpreti ed Esecutori, NoteLegali, Snac, Uncla, Aut-Autori).

“È la prima volta in assoluto che in una sede come questa viene data centralità al lavoro – sottolinea Sabina Di Marco, segretaria nazionale Slc Cgil – ma oggi le figure professionali dello spettacolo hanno acquisito la consapevolezza di essere lavoratrici e lavoratori a pieno titolo”.

Molte le tematiche da affrontare in autunno. In primo luogo, il compimento di una riforma del settore ancora incerta, per il quale è necessario portare a termine l’iter legislativo. Una riforma che dovrà porsi l’obiettivo di garantire i lavoratori e le lavoratrici attraverso “un reddito di continuità, l’emersione del lavoro nero e un Osservatorio che abbia carattere non solo di studio, ma anche di intervento, monitorando ciò che accade sul piano occupazionale e garantendo l’applicazione dei contratti” – continua la segretaria.

In secondo luogo, l’attuazione del PNRR per il quale viene chiesto di essere protagonisti nelle fasi di progettazione e attuazione allo scopo di porre il lavoro al centro dello sviluppo del settore.

L'Anac afferma la convinzione comune che “la cultura dovrebbe e potrebbe avere un ruolo più centrale, che non sia solo riferito alla digitalizzazione e all’efficientamento energetico” – dichiara Francesco Ranieri Martinotti, regista e Presidente Anac.

A tal fine, è necessario conferire centralità alle professionalità presenti nel settore e alla formazione (anche rispetto alle trasformazioni tecnologiche in atto), strategica nella valorizzazione del fattore umano e, tuttavia, non ancora certificata a sufficienza. “Per una persona giovane che entra oggi nel mondo dello spettacolo è sempre più arduo trovare un percorso che non sia informale, ma non è l’informalità ciò di cui abbiamo bisogno, bensì di strutturare e garantire la realizzazione di un sistema” – sottolinea Di Marco.

Slc Cgil e Anac promuovono due giornate di lavoro da realizzarsi a settembre/ottobre presso Cinecittà – grazie alla disponibilità data dalla presidente Chiara Sbarigia ad ospitarli –, dando centralità allo sviluppo del settore dello spettacolo, in un confronto tra sindacato, imprese e associazioni di mestiere per elaborare e progettare il salto di qualità di cui il nostro Paese ha bisogno.

Roma, 3 settembre 2021

La Segreteria Nazionale
SLC CGIL

0
0
0
s2smodern

TUTTE LE NOTIZIE

DDL Spettacolo, serve un confronto serrato col Governo

  19 Maggio 2022   Spettacolo produzione culturale
Mercoledì 18 maggio è stato approvato al Senato il Ddl Spettacolo. La Slc Cgil saluta questo evento come il primo passo decisivo per una riforma da lungo tempo voluta dai lavoratori e dalle lavoratrici del settore. Molto rimane ancora da fare. Al risultato ottenuto...

Spettacolo, diventa più concreta l'introduzione dell'indennità di discontinuità

  4 Maggio 2022   Spettacolo produzione culturale
SPETTACOLO, INDENNITÀ DI DISCONTINUITÀ: DI MARCO (SLC CGIL), RISULTATO STORICO PERSEGUITO CON DETERMINAZIONE DAL NOSTRO SINDACATO Il Governo è delegato ad adottare, entro nove mesi, l’introduzione di una indennità di discontinuità, quale indennità strutturale e per...

Audiovisivo, rinnovato il ccnl dei lavoratori generici

“Mercoledì 13 aprile, presso la sede Anica, le parti sociali - Anica, Apa e Ape, Slc-Cgil, Fistel- Cisl e Uilcom-Uil- hanno sottoscritto il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro dei generici. Dopo ampio dialogo sociale, si è giunti al rinnovo di un c...

Settore Ippica, indetto lo stato di agitazione

  13 Aprile 2022   sport ippica
A seguito del Coordinamento Nazionale Unitario Ippica svoltosi il 12 aprile 2022, SLC-CGIL, FISASCAT-CISL UILCOM-UIL, congiuntamente con strutture territoriali, delegati e lavoratori, hanno deciso di indire lo stato di agitazione dei dipendenti delle società di corse...

Corpi di ballo: sosteniamo la mobilitazione, urgente un incontro al MiC

PIENA SOLIDARIETÀ E SOSTEGNO ALLA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA DANZA ERROR SYSTEM URGENTE UN INCONTRO SPECIFICO AL MiC La SLC CGIL Nazionale esprime piena solidarietà e sostegno alla manifestazione a favore dei corpi di ballo italiani organizzata dal moviment...

Riforma dello Spettacolo, richiesta d'incontro urgente ai ministri Franceschini, Orlando e Franco

    Roma, 18 febbraio 2022 Al Ministero della Cultura Ministro Dario Franceschini Capo di Gabinetto Prof. Lorenzo Casini Al Ministero del Lavoro delle Politiche Sociali Ministro Andrea Orlando Al Ministero dell’Economia e delle Finanze Ministro Da...